«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

domenica 22 gennaio 2012

Colline russe

Era da tempo che meditavo di farlo: so di aver scritto almeno un paio di post sotto l'emozione del momento e dove, conseguentemente, non sono stato oggettivo come avrei voluto.
Con questo post voglio cercare di ricapitolare gli alti e i bassi delle mie valutazioni su Colline & C.: ovvero quante delle mie previsioni/osservazioni erano giuste e quante sbagliate. Partirò da novembre, dagli sgoccioli del governo Berluska, in poi...

Il primo post è Tagli e prelievi (2/Novembre). Scritto sull'emozione del momento: all'epoca sembrava plausibile un prelievo forzoso dai CC. Il governo Berluska smentì questa ipotesi o, comunque, non ebbe tempo di metterla in atto. In compenso ci ha pensato Colline: come definire il bollo di 50€ sui CC? In pratica equivale a un prelievo del 1% su un conto da 5000€, inoltre, come tutte le iniziative del governo Colline, è iniquo in quanto non proporzionale alla ricchezza (paga la stessa cifra chi ha un CC di 500€ e chi l'ha di 500.000€) e infine, invece di essere pagato una volta sola, sarà da pagare ogni anno...
Nel resto del post suggerivo possibili risparmi: niente da aggiungere al riguardo.

Buffo se non tragico (13/Novembre): ecco, questo è il post dove le ho sbagliate tutte!
I concetti espressi erano: 1) Bersani avrebbe dovuto dare appoggio esterno al governo Berluska; 2) scarsa correlazione fra governo italiano e fiducia dei mercati; Berluska non era la causa di tutti i mali; 3) mercati vogliono provvedimenti forti e credibili; 4) governo tecnico sarà debole e incapace di prendere provvedimenti forti; 5) la prima misura sarà la reintroduzione dell'ICI.
In realtà i punti sbagliati sono solo l'1 e il 4. L'errore di valutazione del punto 4 ci poteva stare invece, quello del punto 1, mi secca particolarmente: avessi avuto la possibilità di telefonare a mio zio per parlargliene ci avrebbe pensato 3/5 secondi poi mi avrebbe risposto: “Uhmm... Noo! Non può! Persani è come l'autista di un autobus che sta affrontando una curva brusca: se prova a cambiare traiettoria rischierebbe di perderne il controllo; inoltre difficilmente gli altri esponenti del partito accetterebbe questa sua decisione...” o qualcosa del genere... Riguardo il punto 4 pensavo che il governo tecnico non avrebbe ricevuto il sostegno dei partiti per prendere decisioni impopolari: invece no! I partiti sono evidentemente stati ai patti e hanno sostenuto tutti i provvedimenti presi CONTRO gli italiani dal governo Colline.
Volendo anche il punto 3 non è esattissimo: attribuisco buon senso e intelligenza ai mercati che in realtà sono più guidati dall'isteria che dalla logica (nel bene e nel male)...

Corto Colline 1 (15/Novembre). Cronaca della giornata. Ribadisco che Persani aveva sbagliato (vedi sopra per il mea culpa).

Corto Colline 2 (16/Novembre). Altra cronaca: niente da aggiungere...

Corto Colline 3 (17/Novembre). Altra cronaca. Ipotesi sul prelievo forzoso dai CC. Vedi sopra per la “somiglianza” fra bollo e prelievo forzoso.

Corto Colline 4: aspettando la fiducia (17/Novembre). Osservando la composizione del governo faccio notare che è espressione dei “poteri forti”. D'accordissimo con me stesso...

Colline 5: considerazioni dopo il voto (18/Novembre). Niente da aggiungere: condivido tutto...

Colline 6: la Lega spiegata (25/Novembre). Sono ancora d'accordo con me stesso: anzi mi considero molto scaltro per aver svelato questo “mistero”!

Post eventuali 1 (26/Novembre). Accenno all'inutilità del provvedimento (pro banche) del limite sugli acquisti in contante: mi pare che la cronaca abbia poi confermato questa mia idea... Al paragrafo Colline 5 ½ esterno le mie perplessità sulla reale efficacia della manovra di Colline...

Welfare illusionista (5/Dicembre). Beh, nel post c'è poco di politico: più che altro evidenzio come i media tradizionali si sforzino di far apparire al meglio il governo Colline...

Colline 7: piove forte (7/Dicembre). Riassumo i punti principali della manovra che, a mio giudizio, era e resta disastrosa.

Colline 8: governo contro (13/Dicembre). Dopo aver “digerito” la manovra prendo una posizione molto chiara contro questo governo considerandolo, non solo il peggiore degli ultimi anni, ma espressamente CONTRO gli italiani. Rimango di questa idea...

Colline 9: la nausea (15/Dicembre). Ottimo post: sfortunatamente... Riassumo una lunga serie di perplessità su numerosi aspetti di questo governo che mi deprimono e preoccupano. Oltretutto, vista la manovra, prevedo chiaramente aumento dell'inflazione e recessione (la recessione è già stata ampiamente confermata mentre, per l'inflazione, ancora non ci sono dati ma rimango convinto della mia previsione). Ipotizzo per l'ennesima volta che questo governo sia diretta espressione dei poteri forti e che abbia il totale disprezzo per gli interessi degli italiani. Concordo al 300% con me stesso!

Questo del 15 dicembre è stato l'ultimo accenno (non considerando un sogno!) che ho fatto sul governo Colline: un po' perché ci sono state le feste in mezzo e in parte perché, ogni volta che leggo le iniziative del governo, mi sento male...
Avevo avuto una mezz'idea di scrivere un post sulle misure omeopatiche per far riprendere l'economia: dico solo che il governo stima un aumento potenziale del PIL del 10% mentre io dello 0,1% (attenzione la stangata precedente d'inizio dicembre porterà a una diminuzione del 2,5% del PIL quindi nel complesso il calo sarà solo del 2,4%!!).
Oooppss! Stamani mi è ricascato l'occhio su un articolo del Corriere.it dove le stime della crescita sono passate dal +10% al +11% e, a questo punto, non ho resistito a scriverci almeno un corto: la stupefacente dichiarazione di Colline frutto di stupefacenti?

Conclusione: mi sembrava di aver scritto più cazzate invece, a parte il post Buffo se non tragico, mi sembra di essere stato piuttosto lucido nelle mie analisi.
Riguardo alla gravità del calo del PIL, stimato al -2,2% per il 2012 (vedi qui), mi limito a ricordare che, approssimativamente, un calo del 2% equivale a un ammanco di 15 miliardi per le casse dello Stato: esattamente un'altra "manovrona"...

Questo governo Colline sarà anche formato da tecnici: ma si tratta di tecnici del legno o dalla testo di legno...

Nessun commento:

Posta un commento