«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

venerdì 18 agosto 2017

BMI

Per quanto possibile io avrei deciso di fare a meno degli ospedali e dei tribunali italiani...
Però stavolta l'ospedale mi tocca: come accennai in TS e d20 mio padre deve fare un'operazione non insignificante alla carotide e, di conseguenza, mi troverò a sguazzare nella burocrazia medica italiana (la BMI del titolo).

Nel 2000-qualcosa mio padre ebbe un ictus e l'anno successivo gli ripulirono una carotide intasata. Brutta cicatrice, visibile per qualche anno, ma tutto andò bene. A fine giugno, a un controllo, si sono accorti che la stessa carotide è di nuovo ostruita, addirittura più di prima, e quindi deve essere rioperato: ovviamente operazione più difficile perché la stessa arteria è già stata incisa e stavolta, se ho ben capito, dovrà essere in parte sostituita. Vari esami fatti tutti di corsa con la sensazione che ogni giorni fosse prezioso con l'operazione che sembrava incombente: appunto io l'aspettavo prima della fine di luglio...

Fortunatamente una persona più scaltra di me (*1), dopo una decina di giorni di attesa piena di tensione e preoccupazione, ebbe l'idea di provare a telefonare per avere notizie. Già parlare con qualcuno che sappia qualcosa è un piccolo miracolo ma in questa occasione andò bene: le fu risposto che l'operazione era programmata per il 23 agosto ma che loro chiamano solo qualche giorno prima quando sono “sicuri” della data...
In altre parole, se non si chiamava noi, avremmo vissuto per un mese con la valigia pronta e la tensione che saliva alle stelle: possibile che non ci sia il buon senso di immaginarsi come i pazienti e i loro parenti possano vivere questa attesa senza notizie? Apparentemente no...
Non solo: le dissero anche che, se entro il 20 non si riceveva telefonate, sarebbe stato bene se fossimo stati noi a richiamare per avere notizie. Splendido.

Oggi alle 13:30 (io c'ero) hanno chiamato comunicando a mio padre di presentarsi all'ospedale il 22 mattina (digiuno), probabilmente con l'intenzione di fargli qualche esame e operarlo il 23 come “programmato” (*2).

Tutto bene allora?
Non proprio... il problema “filosofico” di fondo è che la burocrazia italiana è troppo fiduciosa nei propri meccanismi e non prevede errori o incomprensioni...

Verso le 15:00 ci siamo resi conto che sul bugiardino di un farmaco assunto da mio padre, lo Zyllt da 75mg (un anti-aggregante), è chiaramente scritto che non va preso se nei 7 giorni successivi è programmata un'operazione chirurgica anche minore, figuriamoci alla carotide.
La stessa persona scaltra ha avuto il proprio padre con lo stesso problema: si erano dimenticati di dirgli di sospendere l'assunzione di un farmaco analogo col risultato che dovette poi aspettare due giorni prima di poter essere operato e poi ebbe pure delle gravi complicazioni...

La cosa normale sarebbe stato poter contattare chirurgia cardiovascolare e avere qualche chiarimento al riguardo: perché una cosa è supporre che vada bene così e un'altra e l'esserne sicuri.
Sfortunatamente al numero da cui avevano contattato mio padre non rispondono più, al centralino di chirurgia cardiovascolare c'è una segreteria che dice che ad agosto rispondono solo per le urgenze dalle 11:00 alle 13:00 di alcuni giorni della settimana (ma non domani, cioè sabato...). Al centralino dell'ospedale poi, quando si prova a contattare un operatore umano, casca subito la linea o non risponde nessuno oppure, dopo 3 minuti di inutile attesa, la linea casca comunque...

Miracolosamente mio padre è riuscito a contattare il proprio medico curante che in pratica gli ha detto che non si può sospendere lo Zyllt così di punto in bianco ma che vi si deve affiancare altri farmaci. Nel complesso non una telefonata particolarmente rassicurante...
In definitiva mio padre proverà a ricontattare il numero da cui l'hanno chiamato (usando il proprio cellulare per la remota possibilità che riconoscano il suo numero telefonico) nella speranza di avere risposta ma, in caso contrario, continuerà, incrociando le dita, con la sua usuale terapia farmacologica quotidiana.

Conclusione: sicuramente va bene così (*3), sicuramente la segretaria/infermiera con cui ha parlato mio padre non gli ha detto niente dei farmaci (*4) perché ci penseranno loro a prendere tutte le misure necessarie...
Eppure se fosse stato possibile contattare qualcuno dell'ospedale saremmo stati tutti più tranquilli e sereni: ma questa banale eventualità non sembra prevista dalla burocrazia medica italiana...

Nota (*1): o almeno più abituata ad avere a che fare con la burocrazia medica italiana che io, prudentemente, cerco infatti di evitare per quanto possibile...
Nota (*2): o sarebbe meglio dire “indovinato”?!
Nota (*3): perché i medici dell'ospedale hanno un bel fascicolo su mio padre, con tutti gli esami fatti, e conoscono benissimo le medicine che prende...
Nota (*4): oltretutto io ero lì accanto durante la telefonata e avevo suggerito a mio padre di chiedergli dei farmaci: egli, travisando leggermente le mie parole, le ha chiesto se doveva portarsi i farmaci da casa e lei gli ha risposto che una volta in ospedale ci avrebbero pensato loro. Suppongo che, se avesse avuto qualcosa da dirci riguardo lo Zyllt, in quel momento le sarebbe venuto a mente...

giovedì 17 agosto 2017

Stagione 2017-2018

Oggi non ho molta voglia di scrivere di calcio ma domani probabilmente non avrò tempo, e visto che sabato comincerà il campionato, non mi voglio ridurre a scrivere nelle ultime ore prima del fischio d'inizio.

Per questo motivo (credo) sarò più sintetico del solito: inoltre ritornerò sull'argomento alla chiusura del mercato per rifare il punto della situazione con le squadre al completo.

Juventus: il mercato della J. mi ha sorpreso: mi aspettavo pochi colpi ma importanti per rafforzare la squadra, invece ha comprato diversi giocatori buoni (a partire da Bernardeschi) ma non abbastanza da alzare il livello tecnico della squadra. Anzi la perdita di Bonucci credo ne abbia sensibilmente indebolito la difesa: Rugani non lo conoscevo ma all'europeo mi è parso scadente e il possibile rinforzo, un difensore attualmente in prestito all'Atalanta di cui mi sfugge il nome, anche se magari è promettente non credo sia ancora maturo per giocare titolare nella J.
Nel complesso la squadra non mi pare si sia rafforzata, anzi... Probabilmente non avrà problemi a vincere il campionato italiano ma per la Champions temo abbia fatto un passo indietro...

Roma: ho la sensazione che Di Francesco sia stato preso per fare da capro espiatorio: la società ha venduto bene ma non mi pare abbia fatto grandi acquisti. Se poi la stagione andrà male si darà la colpa all'inesperienza di Di Francesco?

Inter: di Spaletti ho una grande stima e lo considero fra i migliori allenatori italiani del momento insieme a Mazzarri, Conte, Allegri e Sarri (per Inzaghi vedi poi). Molti degli acquisti fatti non li conosco e non posso giudicarli però quelli al centrocampo non mi convincono. Vicino è un normalissimo giocatore lento che ogni tanto riesce a inserirsi e a tirare in porta da fuori area: un giocatore discreto che però non mi pare possa essere utile a una squadra che ambisca alle prime posizioni in campionato. L'acquisto di Borja Valero è ancora più curioso: la caratteristica più marcata di questo giocatore negli ultimi anni è quella di tenere palla e correre con questa per diversi secondi per poi guadagnare una punizione o passarla: il gioco di Spalletti invece si basa sulle verticalizzazioni rapide e quindi sono curioso di vedere come riuscirà Borja Valero a inserirsi nei suoi schemi.

Milan: dei miei dubbi sul M. ho già scritto nel corto 米兰. Sembra che il M. abbia puntato tutto sull'immediata qualificazione in Champions ma continuo ad avere più di un dubbio sul fatto che le finanze non saltino prima: io ho scommesso fra circa 6 mesi, quindi a gennaio-febbraio del 2018...
Attualmente alla squadra manca un attaccante da affiancare o ruotare col portoghese André Silva (che però non sono sicuro sia pronto per fare il titolare): Kalinić sarebbe un ottimo acquisto ma, per divertirmi a vedere Montella in difficoltà, non mi dispiacerebbe se la trattativa saltasse...
Sicuramente la squadra è stata rafforzata rispetto all'anno scorso e darà probabilmente a Montella la possibilità di dimostrare quanto valga: io ho molti dubbi... soprattutto se le cose dovessero mettersi male c'è il rischio che Montella vada nel pallone e non ne azzecchi più una...

Napoli: ha mantenuto i giocatori dello scorso anno ma al momento non si è rafforzato. Sulla carta dovrebbe arrivare facile secondo dopo la Juventus ma non credo che abbia la forza per superarla. Soprattutto perché il gioco di Sarri è rischioso: in situazioni normali vince alla grande ma se ci si mette la sfortuna può lasciare sul terreno dei punti che poi, a fine anno, pesano sulla classifica visto che la squadra di Allegri si è dimostrata più continua.

Lazio: società che seguo poco ma che sembra sempre riuscire a scovare ottimi giocatori e a fornire squadre solide a tutti i suoi allenatori. Anche per questo non sono ancora sicuro che Simone Inzaghi sia un “grande” allenatore perché con la L. fanno tutti ottima figura. Potrebbe essere la "sorpresa" della stagione.

Fiorentina: già da diverse stagioni la società non investiva nella squadra e da qualche mese la F. è ufficialmente in vendita. Ha venduto tantissimi giocatori e ne acquistati molti (soprattutto) in questi ultimi giorni. Dei vecchi l'unico giocatore buono era Bernardeschi che però non mi pare valga i 40 milioni a cui è stato venduto; molto più forte di lui è Chiesa che però dovrebbe rimanere. Kalinić è un altro ottimo giocatore, serio e affidabile anche se magari non freddissimo sotto porta: io spero che rimanga ma sarebbe comunque difficile ricostruire il rapporto con i tifosi. Spero anche che non vada via Astori perché è fondamentale per la difesa e non vorrei che diventasse il colpo a sorpresa della Juventus...
I nuovi giocatori non li conosco: per quel che valgono, nelle poche amichevoli che ho visto, non mi hanno impressionato...
Nel complesso temo che la squadra si sia indebolita (a meno che Corvino non abbia indovinato qualche affare) ma il livello del campionato italiano è tale che non credo avrà problemi a salvarsi...

Le altre squadre non le conosco e quindi è inutile che provi a fare previsioni a casaccio.

Al momento vedo più forti Juventus e Napoli e più distaccate le altre squadre: probabilmente al terzo posto riuscirà a sbucare l'Inter ma per il quarto non ho proprio idea: sulla carta dovrebbe essere il Milan ma io punterei sulla Lazio o un'altra squadra a sorpresa (non credo l'Atlanta perché ha venduto troppo)...

Conclusione: ne riparleremo alla conclusione del mercato e con alle spalle la prima giornata...

mercoledì 16 agosto 2017

Nuovo lettore

Incredibile!
Un conoscente ieri mi ha telefonato appositamente per dirmi di aver letto la mia epitome (la vecchia versione 0.2.1 però) e che l'ha trovata molto interessante anche se un po' pesante!

La notizia completamente inaspettata mi ha fatto moltissimo piacere.

Su GoT - 19/8/2017
Volevo scrivere un paio di sciocchezze sul “Trono di Spade”:
1. Mi sono reso conto che Vecchia Città, dove ha sede l'ordine dei Maestri, sembra essere ispirata ad Alessandria d'Egitto, fondata da Alessandro Magno. C'è il faro, c'è la grande biblioteca, c'è il porto, ci sono gli studiosi...
2. Nell'ultima puntata della serie tivvù mi aveva colpito una scena fra Samwell e Gilly dove la seconda, che non sa leggere molto bene, trova per caso una notizia interessante: lei nella lettura ne storpia il nome ma sembrerebbe che il principe Rhaegar avesse fatto annullare il suo matrimonio e sposato un'altra donna, probabilmente Lyanna Stark. Questo significherebbe che Jon Snow sarebbe in realtà Jon Targaryen. Mi chiedevo se altri avessero notato le parole di Gilly e tratto le mie stesse conclusioni: ovviamente sì! Vedi Game of Thrones - Season 7 'Eastwatch' Episode Review sul finale (segue l'ordine delle scene)...

Tagliata di drago! - 19/8/2017
Stasera mi sono imbattuto nel finale della quarta (o è la 5°?) puntata dell'ultima stagione del “Trono di Spade”: siccome la battaglia è molto spettacolare sono rimasto a guardarla e, sorpresa, rispetto alla versione in inglese che avevo visto qualche giorno fa mancano una decina di secondi!
In particolare manca la scena in cui Jaime Lannister organizza un gruppo di arcieri che scagliano poi inutilmente a vuoto le frecce contro il drago di Daenerys...
Come mai questo piccolo taglio?
Bo... a me pare un incredibile mancanza di rispetto verso gli appassionati italiani...

martedì 15 agosto 2017

“Wow” del 4° trimestre

Anche oggi un pezzo leggerino, almeno per me: la solita presentazione dei miei pezzi preferiti dell'ultimo trimestre del 2016...
L'alternativa era riassumere le mie previsioni per il prossimo campionato di calcio di serie A: mi toccherà scrivere due pezzi: uno per la prima giornata e un secondo alla chiusura del mercato...

Ottobre - un mese un po' misero, forse anche perché avevo iniziato a scrivere l'epitome...
Il concilio: interessante pezzo su un libro sul concilio Vaticano I... e divertenti gli accenni di maschilismo paternalistico dell'autore.
Pubblicità migliorata: di solito i corti non vanno in nomina ma in questo caso voglio fare un'eccezione perché mi pare troppo divertente!
Pepem: imprevedibilmente interessante...
UlriKe la verità: come al solito a me pare molto divertente anche se non sono sicuro che tutti abbiano apprezzato la parodia sul contrasto fra Cirillo d'Alessandria e Nestorio di Costantinopoli sulla natura del Cristo oppure il riferimento alle 95 tesi di Martin Lutero e alla lettera ai Galati di San Paolo...
Varie su Aristotele: un mio tipico pezzo di commento; rileggendolo mi ha però colpito la parte sulla “magnanimità” perché adesso sto leggendo una (bella) biografia su Alessandro Magno, di cui Aristotele fu maestro, e vi vedo molte analogie interessanti...

Novembre - pochi brani ma abbastanza buoni; evidentemente però li ho scritti di fretta e senza rileggerli (avevo iniziato a scrivere l'epitome) perché il mio italiano fa più pena del solito...
Patria e invidia: pezzo scritto con i piedi (quasi quasi lo correggo perché così è da vergognarsi) ma l'idea di fondo è interessante. Adesso vi vedo chiaramente l'idea delle semplificazioni nell'ambito della visione della società personale.
Da Goofynomics a Baricco: pezzo le cui intuizioni iniziano adesso a prendere la forma di una teoria più compiuta...
Perché voterò NO: di solito non metto in nomina i pezzi politici perché diventano rapidamente superati dalla cronaca ma per questo, ci sono affezionato, ho deciso di fare un'eccezione.
Passeggiata al buio: una bella esperienza...

Dicembre - Altro mese con pochi pezzi e scritti male (anche se meglio di novembre!)...
Promettente (1/2): un bel pezzo anche se per merito più del libro che commento che mio!
Vecchie foto (poesia): poteva mancare una poesia? Ovviamente no!
Epitome: martedì 13 dicembre 2016: pubblico la prima versione della mia epitome!
Gioco o pubblicità: un'astuzia molto sottile per indurre gli indecisi a votare “sì” al referendum costituzionale...