«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

giovedì 31 maggio 2012

Lezione XXVIII: Addio al metronomo!

Mi piace pensare che sia merito mio. Mi piace scherzare, quando i miei amici fanno una battuta, dicendo loro che sono diventati più spiritosi frequentandomi.
Beh, qualcosa di simile è successo anche al mio maestro di chitarra: però, grazie alla sua sensibilità da artista, invece che più spiritoso è diventato più poetico!

Ovviamente sto scherzando: mi riferisco al titolo del post “Addio al metronomo!” che non è una mia invenzione bislacca ma un'originale creazione della fantasia del maestro: il nuovo nome di un esercizio!

Anzi già che l'ho introdotto partirò proprio dall'Addio al metronomo che in realtà non è proprio un esercizio ma... ma procediamo con ordine!

Come al solito, mogio mogio, ho riassunto al maestro la situazione: nessun problema con gli esercizi ma i miglioramenti sul brano Paranoid sono stati minimi. In pratica rallentando i bpm da 50 a 45 riesco a non confondere (di solito!) i sedicesimi (ovvero gli 8, 16 o 32 power chords che devo suonare consecutivamente) per il resto invece continuo ad andare allo sbaraglio...
In particolare ho spiegato al maestro che il metronomo non si sente e che la batteria non solo non mi aiuta ma anzi mi confonde.
E qui arriva la geniale idea del maestro: sostituire al metronomo una base di batteria e abituarmi a fare tutti gli esercizi con essa. Per la precisione le basi che mi ha dato sono quattro di complessità via via crescente:
  1. 4/4 tutti di kick drum (o bass drum)
  2. 4/4 tutti di kick drum alternati a snare drum
  3. come prima ma su ogni quarto c'è sovrapposto anche il piatto
  4. Come il caso 2 con il piatto su ogni ottavo
Le prime due basi non credo che mi creeranno alcun problema (ma ancora devo provarle) mentre invece la terza e soprattutto la quarta potrebbero essere più impegnative.
L'unica seccatura è che dovrò esercitarmi col computer acceso cosa che mi limita abbastanza: pazienza!

Il maestro mi ha anche rimaneggiato gli esercizi per il riscaldamento: non sto a entrare nei dettagli perché si tratta delle solite sequenze di tre tasti da eseguire su corde diverse. Hanno però una particolarità importante ovvero che i gruppi di tre note dovrò suonarli in un singolo tic del metronomo (anzi della base di batteria corrispondente!).

Con imbarazzo ho poi scoperto di aver imparato l'arpeggio di Purple Rain con un accordo sbagliato! Infatti alcuni esercizi più ripetitivi li effettuo davanti alla TV e a volte mi fa fatica andare a cercare gli spartiti con la conseguenza che in questo caso la mia memoria si è ingannata. Comunque almeno la sequenza di corde che suonavo con la mano destra era corretta, solo che adesso la mano sinistra mi va automaticamente all'accordo sbagliato! Vabbè, credo che mi basterà poco per imparare a usare l'accordo giusto (per la cronaca usavo Am invece che D).

Al pattern, tanto per far pari (così adesso ho 8 giri), mi ha aggiunto una nuova sequenza:
'azz! Ho perso il foglio dove l'ha scritta!
Vado a memoria: F G7 C Am (*1)

Ovviamente anche l'esercizio pattern (oltre ai vari Potenti dove niente è cambiato) dovrò farli sopra la base con la batteria.

Infine al nuovo esercizio Orecchio (era stato introdotto la scorsa settimana) ha aggiunto una nuova variante: non dovrò più abituarmi a suonare DO, LA, FA e SOL + 4° e 5° giusta ma...
...ma non mi ricordo altro perché il maestro mi doveva spedire una fotocopia con le istruzioni ma ancora non l'ha fatto! Anzi adesso gli manderò il terzo reminder in due giorni: un record perché di solito risponde subito... (che mi abbia messo sulla lista spam?)
Edited 31/5/2012 (ma molte ore dopo!): fotocopia arrivata: sarà un esercizio lungo e noioso e consisterà nel saper riconoscere dopo le note DO, LA, FA e SOL le rispettive maggiore 2°, maggiore 3°, 4° giusta, 5° giusta, 6° maggiore e 7° maggiore...

Per il resto della lezione mi ha risentito suonare: secondo lui sarei migliorato anche in Paranoid ma mi sa che l'ha detto così per incoraggiarmi. Poi mi ha fatto suonare vari accompagnamenti (in pratica delle sequenze di accordi) che non avevo mai visto prima mentre lui suonava la melodia e, anche in questo caso me la sono cavata. Ah, e infine mi ha fatto fare sul momento un esercizio di ritmica dove dovevo leggere e suonare da uno spartito sempre la stessa nota ma con durate e pause di lunghezza diversa: fino ai quarti è banale ma quando gli ottavi entrano in campo la questione si fa più complessa (anche se adesso, grazie al mio programmino, non ne sono più terrorizzato!).

A un certo punto della lezione, non so quando, mi sono ricordato di chiedere al maestro se pensasse fosse il caso di dedicare una lezione al solfeggio: lui mi ha risposto che male, ovviamente, non mi farebbe ma che al momento le mie priorità devono essere altre.

Nota (*1): Di F e G7 sono abbastanza sicuro di C e Am meno

Nessun commento:

Posta un commento