«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

venerdì 1 giugno 2012

Italia 2012: i convocati

Già due anni fa, prima dei mondiali in Sudafrica, mi divertii a dividere i giocatori convocati in tre categorie (vedi Varie calcistiche): gli zombi, ovvero i giocatori stracotti, quelli ok e, infine, quelli forti.

Fra gli zombi contai ben 9 giocatori fra cui molti titolari: forse esagerai ma poi andò com'è andata...

Di Brandelli ho scritto già abbastanza ma non di recente (vedi ad esempio La nazionale a Brandelli)...
Il mio giudizio su di lui era molto negativo avendolo seguito attentamente nella Fiorentina e in particolare, secondo me, aveva i seguenti difetti:
  • La squadra non aveva né gioco né schemi
  • In particolare le azioni da fermo (punizioni e angoli) andavano tutte sprecate
  • Ignorava i giovani (i minori di 22 anni non potevano capire i suoi schemi...)
  • Prendeva delle "fisse" con alcuni giocatori facendoli giocare anche quando fuori forma
  • Cambiava i giocatori troppo tardi (ultimi 10-5 minuti)...
  • ...e comunque, spesso, le sostituzioni erano dubbie
  • Insomma non sapeva leggere la partita in corso e, tatticamente, era scadente

Ora, col senno di poi, il fatto che la Fiorentina non avesse né gioco né schemi, non è necessariamente un male in ottica nazionale. Dopotutto è risaputo che il CT della nazionale deve essere un selezionatore piuttosto che un allenatore (dato che non ha tempo per insegnare schemi etc...). Gli altri problemi rimangono tutti e non mi fanno essere molto ottimista.
Invece ho apprezzato che, almeno durante gli anni passati, abbia convocato in nazionale giocatori che aveva ingiustamente bocciato nella Fiorentina (tipo Grullini, Balzetti e Osvaldu) perché implicitamente aveva avuto l'umiltà di riconoscere gli errori passati.
Rispetto a Marcello Pippo non ha convocato nessun giocatore che reputo “Zombi” e questo mi sembra già un grosso progresso. Sfortunatamente le partite di questi ultimi due anni, sia amichevoli che di qualificazione, non sono state molto provanti e, a mio avviso, nemmeno molto incoraggianti.
Ammetto poi di averle seguite, quando l'ho fatto, con scarsa attenzione. Per rinfrescare la memoria ripropongo di seguito i risultati ottenuti dall'Italia di Brandelli:
Italia – Costa d'Avorio 0:1 (Amichevole)
Estonia – Italia 1:2 (Qualificazione)
Italia – Isole Fær Øer 5:0 (Qualificazione)
Irlanda del Nord – Italia 0:0 (Qualificazione)
Italia – Serbia 3:0 (Qualificazione ma il risultato è a tavolino!)
Romania – Italia 1:1 (Amichevole)
Germania – Italia 1:1 (Amichevole)
Slovenia – Italia 0:1 (Qualificazione)
Ucraina – Italia 0:2 (Amichevole)
Italia – Estonia 3:0 (Qualificazione)
Italia – Irlanda 0:2 (Amichevole)
Italia – Spagna 2:1 (Amichevole)
Isole Fær Øer - Italia 0:1 (Qualificazione)
Italia – Slovenia 1:0 (Qualificazione)
Serbia – Italia 1:1 (Qualificazione)
Italia – Irlanda del Nord 3:0 (Qualificazione)
Polonia – Italia 0:2 (Amichevole)
Italia – Uruguay 0:1 (Amichevole)
Italia – USA 0:1 (Amichevole)
Nel complesso mi sembrano risultati che oscillano fra il brutto e il modesto. I risultati più positivi, per quel che valgono, sono stati nelle amichevoli contro Germania (1:1 fuori casa), con la Spagna (2:1 in casa) e, forse, contro la Polonia (0:2 fuori casa).
Comunque, tornando ai convocati, sebbene non ci siano zombi, dubito che farà giocare i giocatori che preferisco: in particolare all'attacco mi piacerebbe vedere Di Pasqua e Giovino ma credo che opterà per il “rischioso” (non si sa quel che può combinare) Palotelli e Cazzano (speriamo che non muoia in campo...).
A centrocampo a me Brillo non piace anche se quest'anno devo ammettere è sembrato completamente rivitalizzato rispetto a quando giocava al Milan: se l'ha chiamato è ovvio che lo farà giocare, speriamo quindi che riesca a mantenere il ritmo che ha avuto nella Juventus...
Sempre al centrocampo mi piacerebbe veder giocare Zirconi ma credo che Brandelli si affiderà al blocco Juve e idem per la difesa. In porta io preferire Vin Santis ma, ovviamente, Tuffon è inamovibile (anche se quest'anno sembra essere tornato in buona forma rispetto a quando giocava col mal di schiena).
Che previsione fare quindi?
Difficile dirlo: all'attacco ci affideremo a giocatori che vanno a intermittenza e quindi se sono in giornata storta combineranno poco... Molto dipenderà dal fatto che Brandelli riesca a indovinare la formazione perché, come ho scritto, a partita in corso raramente indovina i cambi. Nel complesso temo che l'Italia sia una squadra solo discreta: nettamente inferiori alla Spagna, ce la giocheremo con Croazia e Irlanda ma non sono sicuro che riusciremo a passare il turno e, se ce la faremo, sarà solo a stento. Sarò più preciso quando conoscerò la formazione di Brandelli.
Sarà indicativa la partita di domani contro la Russia: cercherò di guardarla...

Nessun commento:

Posta un commento