«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

domenica 10 giugno 2012

Lezione XXIX: bonus track

Due giorni fa ho recuperato la lezione saltata in settimana: al solstizio mancano ancora un paio di settimane ma l'umore del maestro era già estivo e, di conseguenza, mi ha cambiato tutti gli esercizi.

Principalmente ci appoggiamo a un nuovo libro, “Totally interactive guitar tutor book”, che, già dalle primissime lezioni, ti fa suonare sopra delle basi musicali.
Siccome io sono uno studente promettentissimo e dotatissimo il maestro mi ha assegnato gli esercizi dal 4 al 7 (*1), ovvero i brani “Open Country” (country rock), “Open to the stars” (pop), “At last” (brit pop) e “See no evil” (garage rock?).
Ancora non li ho provati ma mi pare tanta roba: certo le prime due canzoni non hanno ottavi mentre le altre due ne hanno ma solo pochi (e a coppie). Le velocità sono 88, 88, 84 e 122 bpm e soprattutto il 122 mi preoccupa visto che non ho mai lavorato (non dico suonato) a tale ritmo...
Insomma vedremo: il cambiamento di approccio è totale ma, tutto sommato, sono contento di provare qualcosa di nuovo. È rinfrescante.

Poi mi ha fatto vedere un programma di “ear training”: non sapevo che ce ne fossero!
In pratica è un software che ti fa ascoltare delle note e ti chiede di riconoscere, ad esempio, quali sono quelle a più semitoni di distanza (cioè questo è l'esercizio che mi ha fatto vedere ma suppongo che ce ne siano molti altri!) etc...
Mi ha detto che ci sono svariati programmi didattici di questo tipo ma non me ne ha suggerito nessuno in particolare: vedrò cosa trovo e posterò al riguardo...

Anche i miei esercizi sui power chords (Potente-1, Potente-2, Potente-3 e Potente-4) vanno in pensione e sono sostituiti da un nuovo brano (copy & pasted & edited sul momento da brani famosi):


In pratica la battuta di pausa divide in due l'esercizio...

Infine cambia la ritmica dell'esercizio pattern (l'unico dei vecchi esercizi che sopravvive). Si passa dal vecchio ¼ ¼ ⅛ ⅛ ¼ al nuovo ¼↓ ⅛↓ ¼↑ ⅛↑ ⅛↓ ⅛↑ (ho inserito anche la direzione della plettrata). Questo nuovo ritmo è usato in una canzone dei Chili Peppers (per questo l'ho battezzato ritmo-chili) ma il maestro mi ha spiegato che è un ritmo adatto a molte canzoni perché non banale ma piacevole.
Dovrò quindi suonare i miei vecchi giri su questa nuova ritmica: già che c'era mi ha dato anche la sequenza di accordi del brano dei Chili, cioè Am | F | C | G...

Insomma tanta roba. Magari quando mi decido a provare mi deprimo perché non mi riesce niente ma al momento sono fiducioso, ottimista e impaziente di cimentarmi.

Ah, il “bonus track” del titolo?
Leggermente fuorviante: sarebbe stato corretto intitolarla “Bonus lesson”!
È infatti usanza del mio maestro fare una lezione gratuita ai suoi studenti prima dell'inizio del periodo estivo!!

Nota (*1): Beh, in pratica, dopo 7 mesi di lezione, posso permettermi di partire da pagina 9 su 187!!

Nessun commento:

Posta un commento