«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

mercoledì 16 maggio 2012

Lezione XXVI: cuore in lacrime!

Dramma!!!
E io che mi illudevo!
E io che speravo!!
E invece no...
Delusione massima!
Cuore in lacrime!

Oggi ho saputo che, nonostante il mio grande impegno, il maestro ha deciso di escludermi dal saggio di fine anno (al teatro comunale) con gli altri bambini!!!

Ovviamente scherzo!
Non mi interessa esibirmi insieme ai bambini: comunque trovo sia bello che abbiano la possibilità di auto motivarsi suonando in pubblico. E, soprattutto, sono sicuro che i piccoli bastardini suonino già molto meglio di me!

A parte gli scherzi, oggi è stata una lezione molto efficiente con KGB che, da bravo studente, prendeva svelto gli appunti: partiti in perfetto orario, briefing sui problemi incontrati, verifica dei brani e, infine, modifiche agli esercizi.

Per prima cosa ho fatto il report settimanale al maestro spiegandogli le difficoltà/dubbi incontrati: in verità sono stato un po' pigro perché un paio di domande avrei fatto bene a chiedergliele subito via email...

Come spiegato in Lezione XXV avevo forti perplessità sull'esercizio di arpeggio: il maestro mi ha spiegato che in realtà si tratta di Purple Rain di Prince e che mi sembra insulso perché l'eseguo a una velocità ancora troppo bassa!
Lo scopo di questo arpeggio è duplice: non solo è un nuovo motivo da aggiungere al mio repertorio ma, l'obiettivo principale, è quello di abituarmi a un nuovo tipo di plettrata rispetto a quella alternata. In questo caso non devo pizzicare (dare cioè un “colpetto”) col plettro ogni corda ma lo devo far scorrere sopra gentilmente: le note da suonare sono infatti praticamente tutte in sequenza su corde consecutive.
Inoltre ha aggiunto due nuove battute alla sequenza:


Da notare gli accordi sopra ogni battuta: non bisogna infatti premere un tasto per volta, come si fa per le normali melodie, ma all'inizio di ogni battuta basta mettere le dita nelle posizioni indicate dall'accordo e poi suonare le corde col giusto ritmo. Ad esempio nella terza battuta basta mettere le dita nella posizione del E e poi muovere il plettro, gentilmente, sopra le corde. Una menzione teorica riguardo ad Asus2: il “sus” dovrebbe stare per “sustained” nel senso che l'accordo non si sbilancia sull'essere un A maggiore o minore (infatti x02220 sarebbe A mentre x02210 sarebbe Am). Il “2” non so invece cosa significhi!

Poi ho spiegato al maestro le mie difficoltà col brano Rock Around the Clock: il problema è che non basta memorizzare la sequenza di note perché è fondamentale il ritmo. Il maestro mi ha chiesto di suonarla e poi mi ha dato il responso: faccio gli ottavi e le pause troppo brevi. Appunto! Non mi riesce tenere il giusto ritmo...
In questo caso non mi ha dato ricette miracolose: devo solo esercitarmi di più magari con l'ausilio del computer.

Su Paranoid c'è poco di nuovo (premesso che ho allungato la sequenza di note che suono a 13 battute): anche in questo caso mi devo allenare di più ma, soprattutto, è fondamentale che lo faccia suonando sopra la base del computer.
Questo lo posso già confermare: durante la settimana mi ero allenato suonando uno alla volta i vari frammenti; solo ieri avevo provato a risuonare sopra la base del computer e non avevo visto miglioramenti significativi però, già riprovando oggi, mi sembrava di andare un poco meglio.

Poi il maestro mi ha prescritto varie piccole modifiche agli esercizi...

La mia autostima con la ritmica del brano TNT è durata poco: già dalla scorsa settimana avevo sostituito alle corde mute le note toniche degli accordi che (in teoria) dovrei suonare e, seppure a fatica, ero fiero di essere riuscito (a 35bpm e grazie al mio programma!) a farcela...
Oggi però mi ha rimandato in crisi perché mi ha detto che suonare a ripetizione quella sola battuta mi dà un'idea sbagliata del ritmo e quindi, me ne ha aggiunta una seconda:


Il problema è che devo aggiornare il mio programmino per poter inserire sequenze diverse da 4/4 e, inoltre, devo aggiungere la possibilità di usare il “punto”.
Ho provato a suonare col solo metronomo ma non mi riesce: soprattutto mi scocciano le note dalle lunghezze strane (3/8)...

Su mio suggerimento mi ha anche dato un nuovo giro per l'esercizio pattern che prevede il F#m. Per la precisione: A | F#m | D | E

Infine mi ha assegnato un nuovo esercizio sui power chord, il Potente-4, che in realtà è la ritmica di “The final countdown”degli Europe!


Ovviamente non mi riesce...
Il problema sono, riovviamente, i sedicesimi (che per semplicità/velocità non si suonano su tutto l'accordo ma solo sulla tonale). Comunque non sono ancora disperato! In realtà questo era l'ultimo esercizio ed, essendo stanco, l'ho provato molto poco: confido che, riprovando con calma e a bpm molto bassi, riuscirò a suonarlo decentemente...
Oltretutto questa ritmica tipo “cavallo al galoppo” è molto comune nelle canzoni dei Manowar...

Nessun commento:

Posta un commento