«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

lunedì 28 maggio 2012

Partito male

Solo per segnalare che da qualche giorno ho iniziato una nuova partita a scacchi postale. Questa volta sto prendendo nota delle mie valutazioni mossa per mossa quindi, a fine partita, dovrei essere in grado di ricostruire più obiettivamente la logica dei miei ragionamenti.
Per il momento, mossa 6, sto andando male: non riesco a calcolare decentemente e probabilmente mi sono mangiato una buona occasione per pareggiare il gioco (sono col nero). Sigh...

Pronta Cavolina calda calda... 28-Maggio-2012
Negli ultimi giorni ho scritto una nuova avventura di Cavolina (vedi il tag “Cavolina”) che, come i miei lettori ben sanno, non è la tipica fiaba per bambini. Il mio obiettivo è quello di scrivere delle storie divertenti, ricche di giochi di parole e battute: il pericolo è che a volte rischio di farmi prendere la mano e magari suggerire delle immagini che potrebbero turbare i lettori più sensibili...
Diciamo che sono come un cuoco al quale piace aggiungere un tocco di peperoncino: però, essendo abituato alla cucina iper-piccante per stomaci forti di Umoremaligno.it, le mie battute mi paiono tollerabilissime ma ho sempre il dubbio che possa non essere così per tutti.
Per questo motivo ho spedito il mio ultimo racconto a tre probi viri di fibra morale integerrima, studiosi di etica e morale, più saggi dei geronti, credenti e rispettosi della legge.
Da loro mi aspetto al più presto l'imprimatur per poter procedere alla pubblicazione.

E uno! 28-Maggio-2012
Il primo probo viro, che all'italiano dà del tu, mi ha già risposto!
In realtà non mi ha segnalato niente da censurare ma mi ha trovato un sacco di errori. Per curiosità li riporto qui di seguito:
  • orecchi: invece che “orecchie”
  • l'ho: invece che “lo”
  • centra: invece che “c'entra” (2 volte)
  • famigliare: invece che “familiare”
Qualche commento: il “l'ho” probabilmente l'avrei scovato e corretto in fase di revisione; il “centra/c'entra” non lo sbagliavo mai, poi ho letto al riguardo un articolo sul sito dell'Accademia della crusca e da allora mi confondo sempre!; il “famigliare” non è un errore (vedi Lezione di itagliano) ma una scelta voluta: io appartengo al partito, minoritario, del Devoto Oli.

Formula già nota 28-Maggio-2012
Ho provato di nuovo a fare qualche ricerca su Shouryya Ray (vedi il corto Bufala?) ma Google continua a “sputarmi” la solita sfilza di articoli che non aggiungono niente di nuovo.
Così ho cambiato approccio e ho prima cercato un forum di fisica: a quel punto ho aggiunto come chiave di ricerca anche il nome del sito e così ho trovato questo interssante thread su www.physicsforums.com.

Ho scorso velocemente i vari post e, anche fra questi specialisti, c'è un misto di curiosità e scetticismo. Comunque, a forza di indagare, sono riusciti a leggere e a interpretare una foto nella quale si vede parte della formula.
SE ho ben capito non sarebbe niente di nuovo ma qualcosa di conosciuto da almeno il 1860: complimenti al ragazzo, sicuramente molto in gamba, ma i media hanno letteralmente travisato e ingigantito il risultato di una ricerca che alla fin fine ha vinto il SECONDO premio...

2 & 3 e stime! 29-Maggio-2012
Anche il secondo e terzo probo viro mi hanno risposto!
Il terzo mi ha dato un tranquillissimo ok così riassunto:
«... secondo me questa fiaba sta ad “Hansel e Gretel” come i Simpson stanno a “Kiss me licia”»

Il secondo probo viro è invece stato molto più critico trovando che uno degli espedienti del racconto, nonostante il contesto scherzoso, fosse moralmente discutibile. Per la precisione:
«... comunque il canovaccio regge su un argomento, IMHO, un po' scottante, le allusioni e le immagini erotiche non sono così eccessive, ma la questione droghe è forse un po' al limite.»

Insomma volendo quantificare con voti da 1 a 10 l'idoneità del racconto alla pubblicazione avrei ricevuto questi voti: 6 dal primo, 5 dal secondo e 8 dal terzo. Personalmente lo stimavo da 7 valutando con un ±1 la variabilità dovuta ai gusti personali...

Due pareri su tre sono favorevoli ma io cercavo/mi aspettavo l'unanimità. Per questo motivo ho deciso di rimettere le mani sul racconto per cercare di smorzare i toni dei punti più critici.

Nessun commento:

Posta un commento