«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

lunedì 7 marzo 2016

Due intuizioni e una guarigione due

Da fine agosto, poco dopo aver ritrasferito il calcolatore nella mia camera (v. il corto Finalmente a casa), ho iniziato a soffrire di un fastidio alla spalla destra. Il dolore non era costante ma si manifestava dopo un paio di ore che manovravo il topo del calcolatore. Ieri, a causa di un dolore più forte del solito (*1), ho iniziato a riflettere... La prima intuizione è stata capire che, se tenevo la spalla rilassata, non sentivo male. Qualche ora dopo la seconda e decisiva intuizione: alzando l'altezza della mia poltroncina il braccio destro sta automaticamente rilassato perché riposa sulla scrivania... E finalmente ho messo insieme i pezzi del rompicapo: per spostarla da una stanza all'altra avevo ridotto al minimo l'altezza della poltroncina e, tornato in camera, non avevo pensato a rialzarla! Avrei dovuto capirlo subito però: la coincidenza era troppo strana, stupido io...

Conclusione: il secondo "due" del titolo si riferisce al fatto che ho scritto due volte questo pezzo! La prima volta mi ero dimenticato di salvarlo e l'avevo perso: stupido io... e due!

Legge fisica fondamentale - 9/3/2016
Il tempo non si crea né si distrugge ma si spreca.

Kant e la Legione - 10/3/2016
Si tratta di un piccolo mistero: proprio nell'introduzione a “Fondamenti di metafisica della morale” (*1) (v. Su Kant, la metafisica della morale e altro) Kant scrive “... tutti i moralisti (il cui nome è legione)...
Ma cosa significa in questo contesto “il cui nome è legione”? Vi posso assicurare che dal resto del testo non si ricava niente, eppure questo inciso mi ha colpito e mi ha fatto pensare al vangelo di Marco: “Gesù gli domandò: «Qual è il tuo nome?» Egli rispose: «Il mio nome è Legione perché siamo molti” Mc 5,9.
Se la mia interpretazione è corretta Kant avrebbe tirato una frecciata non da poco a tutti i moralisti perché Legione è un demone esorcizzato da Gesù! In questo caso però nella traduzione “legione” avrebbe dovuto essere scritto maiuscolo ma non è così...

Ma come faccio a sapere tutte queste cose?! Ecco da dove proviene la mia “sapienza”:
Legion - Hammerfall

Nota (*1): ho scoperto che il titolo della traduzione italiana è “Fondazione della metafisica dei costumi”!

Sitten, costumi e morale - 10/3/2016
Oggi ho comprato la traduzione in italiano del trattato di Kant da leggere per il corso di filosofia in linea che sto seguendo. Con mio stupore ho scoperto che il titolo italiano è “Fondazione della metafisica dei costumi” e non, come avevo tradotto io dall'inglese, “Fondamenta di metafisica della morale”. E fra “costumi” (pur nel senso di “usi e costumi”) e “morale” c'è differenza! Oltretutto, almeno nel 16% che avevo letto in inglese (v. Su Kant, la metafisica e altro), si parla solo di morale non di usi e costumi... Il titolo originale è Grundlegung zur Metaphysik der Sitten che col mio tedesco base base traduco con “Fondamenta alla metafisica della (genitivo femminile) ...” e “Sitten” che non conosco: così ho cercato su WordReference: Sitte = 1. usi e costume; 2. morale, etica; 3. e 4. altro...

In pratica sembrerebbe che la traduzione italiana sia quella “caciona” che traduce col termine più comune senza però capire il significato del testo... Comunque ho chiesto il parere di una madrelingua tedesca: vedremo...

Avvoltoi - 13/3/2016
A 85 anni, provato da due tumori, per la prima volta Pannella non fa il suo settimanale intervento in radio. Il mondo della politica si mobilità e subito Renzi, Berlusconi, Mattarella e Napolitano tentano di dargli il colpo di grazia con inutili visite e telefonate.
Vedi: La politica omaggia il leader radicale...

Nessun commento:

Posta un commento