«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

martedì 29 marzo 2016

Wow del 2015 (1/2)

Riprendo l'attribuzione del marcatore “Wow” che avevo interrotto in Vignette e wow...

Gennaio 2015: Appena 12 pezzi di cui solo un paio decenti....
Nash meraviglioso: con Nash c'entra il giusto ma la particolarità del mio modello è quella di riuscire a spiegare qualcosa che non capivo: partendo da regole elementari riesco infatti a riprodurre un macrofenomeno apparentemente incomprensibile...
Interessante anche il breve Papa e cazzotti che, almeno in parte, anticipa un tema che mi sta a cuore e di cui scriverò ampiamente mesi più tardi...

Febbraio 2015: Al contrario questo mese ben 35 pezzi anche se la maggior parte dovuti alla mia tragedia...
Non posso non citare KGB sullo stato del mondo (3/3) anche se, come sempre nel caso di serie, il “wow” l'ho assegnato al primo episodio...
Riciclo (1/2) è il primo candidato di questo mese: è un'analisi spassionata della tragica situazione politica/economica del nostro paese.
AedE: Scena I, Atto I: la prima scena della mia tragedia che, come al solito, rappresenta l'intera serie.
Interessantissimo anche il pezzo biblico Genesi 5-6 che mostra l'influenza determinante della politica (antica) anche sul testo sacro dei cristiani.

Marzo 2015: un mese ben bilanciato...
Gigante pulcioso: come al solito, per quanto scarsi, rimango sempre affascinato dai miei tentativi poetici...
Vittime e danni: triste riflessione su terrorismo, ipocrisia e (non) giustizia.
Droghe e pregiudizi: ci sono ricerche importanti che potrebbero rivoluzionare cosa sia legale e cosa no... ma nessuno le conosce...

Aprile 2015: un mese modesto con un acuto all'inizio e alla fine...
Sulla diffusione del cristianesimo: un buon pezzo che considera la religione nell'ottica della mia teoria sui poteri.
Itaca – Cavafy 1911: la mia traduzione del capolavoro di Cavafy.

Maggio 2015: mese eccezionalmente ricco grazie a un corso in rete che ha dato uno stimolo notevole alle mie riflessioni.
Illusione democratico: inizia con una pacata riflessione storica ma la conclusione è dirompente.
Comode illusioni: un altro di quei pezzi di passaggio che mi portano poi a definire teorie sempre più complesse e concrete: qui, ad esempio, inizio a mettere insieme le debolezze degli uomini con i protomiti o illusioni.
Protomiti e distorsioni (1/2): un bel pezzo teorico sul quale ho poi basato molte riflessioni posteriori. Ancora non ho scritto la seconda parte: sfortunatamente adesso non ho più le idee chiare come all'epoca...
Fine capitolo V, parte 1: è incredibile la profondità della visione di Tocqueville. Il fatto che sia così (relativamente) sconosciuto è la dimostrazione della degenerazione della democrazia attuale. Non c'è alcuna volontà di migliorarla perché “fa comodo” che rimanga così com'è: facilmente manipolabile dai poteri forti.
Auctoritates, auctoritas e bifidus actiregularis: l'ennesima riflessione di come l'uomo rimanga uguale a se stesso (specialmente nei propri limiti) anche quando si illude di cambiare...

Giugno 2015: altro mese molto ricco!
Legge cretinetti-furbetti: dove sono stato facile profeta...
La funesta genia: il divertente misoginismo di Esiodo.
I problemi del M5S: pezzo enciclopedico che elenca tutti i problemi a me noti del M5S: ancora attualissimo.
I giudici USA: spunto che porta a una fondamentale riflessione di ingegneria costituzionale.
La situazione greca: buona analisi...

Conclusione: e fra qualche giorno i “wow” del secondo semestre del 2015. Però non voglio più rimanere così indietro: non mi dispiace rileggere i miei pezzi ma dopo tanto tempo non ricordo più troppi dettagli...

Nessun commento:

Posta un commento