«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

venerdì 17 agosto 2012

Agguato alla D+

Era da tempo che lo volevo fare e finalmente ieri, vedendo un commesso che lavorava al reparto carne, ne ho avuto l'occasione. Ecco come, grossomodo, è andato il nostro dialogo:

KGB - «Salve, sono buoni questi polli?»
Commesso (C) - «Certamente! Che vuole che siano cattivi?!» (in tono seccato e senza guardarmi)
KGB - «No, perché c'è scritto “pollo alla diavola” ma non capisco cosa abbia di speciale...»
C - «È semplicemente aperto in due!» (senza guardarmi)
KGB - «Quindi è uguale a un normale pollo intero, come questo accanto, solo che è aperto?»
C - «Esattamente!» (senza guardarmi)
KGB - «Capisco... {dopo qualche secondo} ...però i polli interi costano 1€ in meno al chilo!»
C - «Beh sì... perché... perché sono in offerta!» (senza guardarmi ma con improvvisa prudenza)
KGB - «Anche sul pollo alla diavola c'è scritto “offerta”!»
C – {mugugno} e balbetta qualcosa di inintelligibile a proposito di “offerte”... (senza guardarmi ma si capiva che finalmente prestava attenzione alle mie parole)
KGB - «Ho capito: per il pollo alla “diavola” si paga la mano d'opera necessaria ad aprilo in due...»
e me ne sono andato via ridacchiando anche perché finalmente il tizio mi guardava piuttosto torvo...

Il dialogo non è stato casuale: io la mia parte l'avevo preparata già da molto tempo!
Da qualche mese mi ero accorto di questa stranezza: un pollo, semplicemente aperto in due ma con la dicitura “alla diavola”, costava 1€ (al chilo) in più di quello intero (stessa azienda produttrice). Inizialmente (diciamo oltre sei mesi fa) il pollo “alla diavola” era anche un po' spennellato con olio e spezie, poi avevano iniziato a metterci solo due rametti di rosmarino e, ormai da diversi mesi, più niente...
Aspettavo quindi l'occasione di trovare un commesso nei paraggi per cercare di "incastrarlo" e vedere cosa mi avrebbe risposto: sfortunatamente il ragazzo con cui ho parlato non mi ha dato molta soddisfazione. Evitando di instaurare un contatto visivo mi ha impedito di capirne bene i pensieri. Nonostante questo ho avuto la sensazione, da come si è destabilizzato una volta che ha capito che mi ero accorto della discrepanza dei prezzi, che si sentano un po' la coscienza sporca per il fatto di vendere un pollo aperto in due con un sovrapprezzo di 1€ rispetto a un pollo intero...

Sono curioso di vedere se cambieranno qualcosa (tipo riaggiungere il rametto di rosmarino) o se continueranno a fare i furbetti...

2 commenti:

  1. Haha, ottimo scoop da settimana di ferragosto!

    RispondiElimina
  2. Grazie!
    In realtà non miravo a fare uno scoop ma a mostrare un altro aspetto del mio carattere...

    RispondiElimina