«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

sabato 24 settembre 2016

Acherato

La casella di posta che avevo creato una decina di giorni fa (v. il corto Posta elettronica) è stata compromessa e la Microsoft (giustamente!) l'ha sospesa! Apparentemente dalla mia casella era partita una gran mole di epistole spazzatura...

Io credo che sia andata così:
1. Avevo scelto il primo fornitore gratuito che mi fosse capitato (credo mail.com) e, deciso nome utente (vapore.sodo) e parola chiave, avevo provato a creare una casella di posta.
2. Quando però andavo al login non riuscivo a entrare.
3. Dopo vari tentativi sono passato a hotmail.com e qui ho creato una nuova casella usando però lo stesso nome utente che avevo scelto prima (vapore.sodo) e modificando la parola chiave di un solo carattere (aggiungendo un “+” finale).
4. Sospetto che il sito di mail.com fosse stato momentaneamente compromesso e il mio nome utente e parola chiave registrati da un hacker che, successivamente ha provato a connettersi ai vari servizi di posta usando tali nome utente e parola chiave. Ad es. su vapore.sodo@gmail.com vapore.sodo@yahoo.it etc...
5. In breve tempo, usando una banale variante della mia parola chiave (vi avevo appena aggiunto un “+”) è riuscito a inserirsi nella mia casella postale e a usarla per i suoi scopi...

Adesso, dopo varie misure di sicurezza Microsoft, sono riuscito a cambiare la parola chiave e questo mi dovrebbe permettere di capire se ho risolto il problema oppure se, addirittura, è il mio calcolatore a essere stato compromesso!

Il ritorno del Glis Glis! - 27/9/2016
Stamani quando sono uscito ho ritrovato un vecchio “amico”: il glis glis si è abusivamente rimbucato di nuovo nella mia cassetta delle lettere! Sfortunatamente ero di fretta così gli ho fatto solo un paio di foto e, quando sono tornato, non c'era più...
Il ghiro fa finta di niente...

Da un angolatura leggeremente diversa...

Come spiegato in Il glis glis avevo provato a scacciarlo spruzzando nella cassetta un concentrato di citronella e olio di nim: il problema è che sul momento l'odore è fortissimo ma dopo qualche giorno sparisce...
Così, questa volta, ho pensato a un odore più persistente e ho comprato un “albero magico” al profumo di “Tartan Cologne”: speriamo che basti a dissuaderlo!
La mia trovata geniale...

L'odore di "Tartan Cologne" ricorda quello del mio nonno materno!

Nuovo criterio di selezione - 27/9/2016
Ho deciso di cambiare il metodo con cui seleziono i brani da ascoltare su YouTube: normalmente opto per il brano con il numero di visioni minore ma, ultimamente, con questa tecnica mi ritrovo sempre più spesso l'hard rock nipponico degli anni '80 (tipo Wild boys – We Wait for Song of Geizz – Geizz, 1985)...

Il nuovo criterio si baserà invece sull'immagine del posteriore femminile di mio maggior gradimento. “Che c'entra il c##o con la musica?” potranno obiettare gli scettici. Beh, la mia speranza è che il gusto del creatore del video, per proprietà transitiva, sia affine al mio non solo per le rotondità del lato B femminile ma anche musicalmente...

Certo Aristotele non sarebbe d'accordo: direbbe che il dominio della musica è l'udito mentre quello del sedere è la vista o, forse, il tatto e che, pertanto, non c'è nessuna relazione fra i due. Credo però che la logica così formale dello Stagirita lo porti in errore: dal mio punto di vista musica e “di dietro” condividono il dominio della bellezza: la loro relazione non è forse immediata ma è comunque profonda sebbene inconscia...

E comunque il mio è un criterio a culo come tanti altri!

Aristotele e il sesso - 2/10/2016
Dopo il coraggio Aristotele esamina la virtù della moderazione (*1). Con i suoi soliti ragionamenti ne riduce l'ambito solo a quelle azioni che vanno a stimolare i sensi del gusto e del tatto. A questo punto mi aspettavo che con la sua tipica metodicità dedicasse ampio spazio agli eccessi del sesso. Invece gli eccessi del goloso sono analizzati a fondo ma al sesso sono invece dedicate solo poche righe: «...e, dice Omero, chi è giovane e nel fiore degli anni [brama] i piaceri del letto» (*2). E poi aggiunge che chi eccede lo può fare in “piaceri amorosi” molto particolari e personali ma che, cionondimeno, hanno comunque qualcosa di naturale.

Da questi cenni si capisce che la visione che gli antichi avevano del sesso è molto diversa dalla morale cristiana. Il sesso è visto come qualcosa di estremamente naturale tanto che normalmente è impossibile eccedervi se non per “il giovane nel fiore degli anni”. E per il breve accenno che ne dà è chiaro che, anche verso i “piaceri amorosi particolari”, vi sia comunque molta tolleranza...

Nota (*1): vista come al solito come il giusto mezzo fra l'incontinenza e un'indifferenza ai piaceri che, a causa della sua rarità, non ha un nome specifico.
Nota (*2): da Etica Nicomachea di Aristotele, introduzione-traduzione-commento di Marcello Zanatta, Ed. Rizzoli, 1986.

I mercenari della EU - 2/10/2016
Sfortunatamente ancora molte persone (forse la maggior parte) credono che l'attuale EU sia la mitica Europa dei popoli che, inevitabilmente, porterà prosperità e sicurezza a tutti gli abitanti del continente.
Ma non è così: la quasi totale assenza di democrazia nelle istituzioni EU ha portato come conseguenza all'affermarsi di una casta di burocrati, sempre molto eleganti e distinti, che palliati col mito dell'Europa fanno però gli interessi non dei cittadini ma dei grandi parapoteri (*1) industriali e finanziari.
Qualche mese fa Barroso è stato assunto da Goldman Sachs e, notizia di questi giorni (v. L’ex commissaria Ue lavorerà per Volkswagen), anche un'altra ex commissaria (in realtà la seconda oltre a Barroso) passa a un'azienda privata.

Ma davvero credete che queste persone avessero a cuore gli interessi degli europei quando decidevano le sorti dell'Europa?

Nota (*1): parapotere = “potere forte” nel senso spiegato in Rimpiazzo per “potere forte”...

Nessun commento:

Posta un commento