«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

sabato 9 luglio 2016

Un tu... tu... tupino

Del fatto che Bisba sia in grado di acchiappare topini ne ho più volte data testimonianza su questo viario tramite foto. Di solito si tratta di topini piccini piccini che sembrano fatti solo dalla testa.
Molto più raramente (credo che ce ne siano molti meno) prende invece dei brutti ratti.

Ieri, quando l'ho chiamata, Bisba è arrivata con il seguente ratto in bocca, tenuto rigorosamente per la testa. Sono corso a prendere la macchina fotografica e lei si è messa a giocarci tirandolo in aria. Sfortunatamente quelle foto mi sono venute tutte mosse: quando mi sono ricordato di mettere il tempo di esposizione a 1/1000 di secondo lei si era già calmata. Se ne stava tutta distesa e rilassata, felice che io fossi interessato alla sua preda...


E il Feltrino? - 10/7/2016
Il Feltrino sarebbe Stefano Feltri, il vice direttore del FattoQuotidiano, del quale ho già scritto un paio di volte: vedi Giovane mistero e Parapoteri e automi cellulari.

Mi chiedevo cosa ne pensasse Alberto Bagnai (v. Goofynomics) e così ho fatto una ricerca sul suo viario aiutandomi con Google. Sfortunatamente non ho trovato niente: cioè i risultati sono tantissimi (anche troppi!) solo che si riferiscono a brevi menzioni nei commenti dei lettori.
In realtà è normale così: visto che anche Alberto Bagnai scrive sul FattoQuotidiano non sarebbe professionale parlar male di un collega e, almeno sulla carta, di un suo superiore.

Nei commenti che ho letto il Feltrino non è preso molto sul serio: viene considerato il “bocconiano” che ha imparato la lezione a memoria ma che si è fermato a quella. Insomma non è ritenuto in grado né pronto a cogliere e a saper inquadrare le novità degli stravolgimenti economici che ci aspettano.

Barroso e Goldman Sachs - 10/7/2016
Trovato questo breve trafiletto sulla Stampa.it: Barroso nominato presidente di Goldman Sachs.
Barroso, per chi non se lo ricordasse, è stato il presidente della Commissione Europea dal 2004 al 2014 (*1).
Mi sembra che la sua nomina sia sintomatica della vicinanza della UE e dei suoi alti funzionari ai parapoteri (*2) e, contemporaneamente, della distanza dell'Unione dalla gente comune.

Dopotutto chi elesse Barroso? E il suo programma, portato avanti in maniera opaca, chi lo decise?

Nota (*1): e probabilmente si deve anche a lui la direzione presa dall'Unione in quegli anni...
Nota (*2): parapotere = “potere forte” nel senso spiegato in Rimpiazzo per “potere forte”...

Punto di rottura - 10/7/2016
Sono d'accordo: Point Break, 25 anni dopo il cult di Kathryn Bigelow è ancora adrenalina pura!
Vedi anche il mio parere in Dark Steel Break...

In Cina... - 11/7/2016
“Preso uno dei calciatori più forti di sempre!” - titolano i giornali cinesi: vedi Pellè va a giocare in Cina, guadagnerà 38 milioni in due anni e mezzo.

È che credono di aver comprato Pelè ma invece è Pellè...

Nessun commento:

Posta un commento