«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

giovedì 14 luglio 2016

In attesa della lezione

È da una decina di giorni che cerco di contattare il mio maestro per fissare una lezione ma probabilmente è in ferie/concerto e non mi risponde. Cioè, se insistessi sollecitandolo allora mi risponderebbe (tipo “Scusa, pensavo di averti già risposto e...”) ma non mi va di scocciarlo quando non è in modalità lavoro: i nuovi mezzi di comunicazione sono molto intrusivi e per questo non voglio abusarne.

Comunque i miei lettori potrebbero chiedersi cosa ho “chitarristicamente” combinato dalla Lezione LXXXVI di metà maggio. Beh, in effetti sono andato avanti... Vediamo nel dettaglio.

Riscaldamento: mi ci è voluto parecchio per imparare la sequenza di note (soprattutto del 3° esercizio) ma da un paio di settimane ci sono riuscito e sto lentamente aumentando la velocità. La lentezza dei progressi è anche dovuta al fatto che questo esercizio comunque vuole essere di riscaldamento e quindi non insisto né mi sforzo più di tanto per migliorare...
Uhm... mi accorgo adesso che dovrei esercitarmi sopra una base: me ne ero dimenticato ma cercherò di rimediare dalla prossima esercitazione...

Accordi+: anche qui ho avuto più difficoltà del previsto. Gli accordi nuovi erano solo due ma l'Fmaj7 e l'F#dim7 mi sono rimasti particolarmente ostici. Solo recentemente ho iniziato a prenderci confidenza e ad aumentare (molto poco) la velocità...

Unholy Paradise: invece di divenire più veloce stavo peggiorando. Demoralizzato ho deciso di sospendere questo brano per un po'...

Midnight Madness: qui invece le cose sono andate meglio. A febbraio ero arrivato a suonare la melodia introduttiva a 115bpm. Mi ero però reso conto che le battute finali, composte da triplette e ottavi, le suonavo male e tutte alla stessa velocità. Avevo così iniziato a concentrarmi sulle battute finali rendendomi conto di dover ridurre la velocità fino a 105bpm e lì mi ero piantato senza riuscire a migliorare. Avevo così chiesto al maestro degli esercizi specifici che mi aiutassero (i vari esercizi NVex) e avevo messo il brano da parte.
In questo caso gli esercizi assegnatimi hanno funzionato e sono arrivato a 117bpm (con la differenza che le battute finali con triplette e ottavi vengono bene!). Certo la velocità reale è molto maggiore (mi pare sui 150) ma non avevo mai avuto l'aspettativa di riuscire a suonarlo a tale velocità e quindi non sono deluso...

Battle Hymn: ho continuato a esercitarmi per un po' come mi aveva consigliato il maestro: poi, raggiunta una minima confidenza con la nuova tecnica, l'ho messo da parte.

Porcupine Tree: brano orrido scelto dal maestro: dovevo limitarmi a imparare il ritmo della chitarra di accompagnamento. Fortunatamente ci sono riuscito alla svelta (dovrei aver registrato e pubblicato la mia esecuzione...) e l'ho rapidamente tolto dai brani che studio.

Call Me: un brano molto divertente e utilissimo per “allungare” le dita. Anche in questo caso dovrei essermi già registrato e pubblicato.

Birds of War: discorso analogo per questo brano dei Sabaton. Me lo ero scelto di mia iniziativa (visto che mi era rimasto poco materiale da studiare) e l'ho trovato molto divertente da studiare. Dopo averlo studiato con Guitar Pro ho provato a suonarlo sul brano reale: ho la sensazione che ci sia una serie di battute in cui la velocità aumenti progressivamente (mentre nello spartito scaricato dalla rete il cambio di velocità avveniva tutto insieme) ma per il resto non ho avuto problemi!

Final Countdown degli Europe. È uno dei nuovi brani che sto studiando attualmente (per la precisione la seconda chitarra ritmica) ma ho bisogno di chiarimenti dal maestro perché alcuni passaggi non mi sono chiari.

Hard Rock Halleluia di Lordi. Probabilmente è un po' troppo complicato per me: già al 50% di velocità mi rimane difficile... E anche per questo brano avrei domande per il maestro...

She is my Sin dei Nightwish. Avevo già studiato questo brano diversi mesi fa e l'ho ripreso per vedere eventuali miglioramenti. Ho dovuto rimparare la melodia ma poi tutto il resto mi è venuto facilmente: sono decisamente più sciolto e sicuro dell'ultima volta! Appena faccio una registrazione che mi soddisfi la pubblicherò...

Conclusione: finalmente ho raggiunto un livello di abilità minima che mi permette di studiare in maniera indipendente: per questo le lezioni col maestro si sono fatte molto più sporadiche...

Nessun commento:

Posta un commento