«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

martedì 26 luglio 2016

Novità musicali 4

Questa volta sono stato piuttosto attivo e ho scelto dal “limbo” ben 20 brani cancellandone più o meno altrettanti!
Il “limbo” per chi non lo ricordasse (ne ho già scritto!) è una mia collezione privata dove inserisco le canzoni che mi piacicchiano o che comunque mi sembrano interessanti. Infatti al primo ascolto rimango piuttosto indifferente e mi occorre tempo (più ascolti) per apprezzare realmente un gruppo.
Periodicamente ascolto tutti i brani del “limbo” e, se mi convinco che mi piacciono, li aggiungo alle mie collezioni pubbliche (v. su Spotify e Youtube Lista 1, 2 e 3), vice versa se mi convinco che non mi piacciono li cancello mentre, se rimango dubbioso, li lascio ancora dove sono. Non ci sono regole sulla massima permanenza: per pochissimi brani è solo un passaggio formale perché già mi sono piaciuti al primo ascolto ma la maggioranza dei pezzi resta nel “limbo” per un 4-5 mesi (ovvero, più o meno, altrettanti ascolti). Nella mia collezione temporanea su Spotify (che registra anche la data di inserimento di un brano in lista) il primato spetta a Legion Immortal di Jag Panzer, nel limbo dal 29/7/2015!

Questa volta molti brani provengono da Youtube e quindi c'è una frazione significativa di brani “vecchi” (anni '80): anzi sono addirittura in difficoltà a scegliere quale di questi presentare...

Vediamo, grosso modo, che categorie di brani ho scelto: 6 brani degli anni '80 (di cui tre molto belli); 3 brani in tedesco da gruppi (non sorprendentemente!) tedeschi; solo 6 brani appartengono a gruppi (Wolfchant x2, Dreamtale, Dark at Dawn, Battle Beast e Sister Sin) che già conoscevo (questo significa che 14 sono nuove scoperte!); il genere più rappresentato è l'heavy metal con 4 brani seguito dal power metal con 3; sfortunatamente nessuno dei brani odierni appartiene a un gruppo italiano ma fra i selezionati ne ho notato uno messicano (vedi poi) e uno polacco; ah! e poi abbiamo un interessante piccolo mistero...

Partiamo proprio dal mistero, il brano in questione è:
Escape the Night – Vixen

Leggendo note e commenti avevo capito che si trattava di un gruppo solo femminile, o magari l'avevo immaginato io: dopotutto “vixen” è il femminile di “fox” ovvero “volpe femmina”...
In genere se il brano è presente anche su Spotify do la precedenza a tale versione perché spesso è anche registrata meglio. Siccome era un brano del 1983 non pensavo fosse presente perché su Spotify si trova solo materiale recente oppure appartenenti a gruppi strafamosi tipo gli Iron Maiden...
Invece lo trovo! Il brano (Escape the night – Vixen dall'album “Reload” del 2011 su Spotify) è lo stesso: evidentemente questo gruppo tutto femminile (vedi foto su Spotify) ha avuto successo, eppure... Eppure mi piace un po' meno!
Cerco allora di capire quale sia la differenza e ho la sensazione che la voce femminile sia meno efficace: ipotizzo che sia una versione remasterizzata (infatti l'album è del 2011 e non del 1983) dell'originale dove abbiano leggermente alzato la chitarra e, contemporaneamente, abbassato la voce.
Nonostante la mia colossale pigrizia decido di “buttare” la versione di Spotify e di “tenere” quella su Youtube...
Oggi, andando alla ricerca dei dettagli di ogni brano, ho fatto una scoperta interessante su Encyclopaedia Metallum alla pagina sul gruppo Vixen: la canzone Escape the night di Youtube appartiene all'album “Made in Hawaii” del gruppo Vixen di cui solo la cantante è una donna e poi è esplicitamente scritto: «Not to be confused with the all-female glam band of the same name.»
Quindi il gruppo glam tutto femminile delle Vixen ha una cover del gruppo heavy metal hawaiano Vixen! Non so: magari la cantante del gruppo Vixen hawaiano è entrata in quello tutto femminile portandosi dietro questa canzone? Bo...
PS ieri sera ho chiesto il parere a un amico che ha un orecchio migliore del mio: secondo lui la cantante è la stessa ma la registrazione di Spotify deve essere di un paio di decenni più vecchia e lei ha un po' meno voce: strano comunque!
Aggiornamento (27/7/2016): il "mistero" è già stato risolto in Le vere volpi!

Poi la canzone messicana:
Anabantha – Anabantha
Di che genere vi sembra? Ufficialmente è Gothic Metal io però nel mio archivio l'ho inserita come Gothic Folk Metal perché ci sento delle musicalità esotiche (suppongo messicane). Anzi non mi sembrerebbe neppure metal se non fosse per la chitarra elettrica fioca fioca che si sente sullo sfondo...

Fra le canzoni dei gruppi già noti sono incerto su quale scegliere: si tratta di brani tutti discreti, quando non buoni, ma nessuno spicca chiaramente sugli altri. Il criterio di scelta che adotto non sarà quello di presentare la canzone che mi pare più bella (troppo difficile da individuare) ma voglio invece omaggiare il gruppo che fra questi più mi piace:
Let it roar – Battle Beast
Sentito che energia!?
Dello stesso gruppo consiglio anche: Black Ninja, Rainman, River of blood e The band of the Hawk...

Discorso simile per la scelta del brano migliore fra quelli dei gruppi “nuovi”: anche in questo caso non c'è niente che spicchi particolarmente. Considerato quindi il momento di estrema violenza che attraversa l'Europa ho deciso di optare per una canzone pacifista, che incita al perdono e alla tolleranza, e dal testo commovente:
Bullet in your Head – Made of Hate

Per quanto già detto individuare il miglior brano in assoluto fra i venti non è facile: probabilmente la mia scelta di oggi non sarà la stessa che avrei fatto fra un mese con molti più ascolti alle spalle... ma del resto questo è quasi sempre vero!
Quindi, con molti dubbi, incertezze e perplessità, il mio brano preferito è:
Triumph and Power – Grand Magus
Mi ha colpito lo stile e la voce del cantante molto atipica nel metal...
Comunque una menzione d'onore anche per i seguenti brani: Seven Kingdoms di Seven Kingdoms, In Darkness di Alastis, Viper di Dark Age, Voran di Wolfchant e The 5th Horseman di Dark at Dawn...

E ora un brano “bonus”: la canzone più brutta delle venti che ho aggiunto oggi!
Lollipop (cover dell'omonimo brano degli Aqua) – Rage of Light
Non sapendo come definire il genere del gruppo (sorprendentemente presente su Encyclopaedia Metallum e pomposamente segnalato come Electronic Groove Metal) ho optato per Pop Metal: di metal in realtà c'è molto poco a parte gli incerti grugniti del cantante e gli sporadici power chords della chitarra distorta mentre tutto il resto è parecchio Pop. E poi il video è molto trascurato: la voce della cantante, in parecchie inquadrature, non è in sincrono col movimento delle labbra; il balletto sembra un'esercitazione di aerobica e il candyman (dovete arrivare a metà video per vederlo) è talmente ridicolo da fare tenerezza...
Quindi perché ho scelto questo brano? Beh, una delle due ballerine (quella che fa esplodere il palloncino di gomma da masticare!) è molto carina e, in effetti, anche la cantante proprio da buttare non è e sa fare bene l'headbanging (e altro suppongo)... Ma in verità ho aggiunto questo video perché ricordo ancora con grande affetto l'originale degli Aqua!

Nessun commento:

Posta un commento