«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

martedì 23 aprile 2013

Lezione LIII: disastro totale...

Qualche giorno fa ho avuto l'ultima lezione di chitarra: sul momento tutto mi è parso normale, qualche modifica qua e là al programma degli esercizi, un nuovo brano e poco più...

Eppure il risultato è stato un disastro totale che mi ha completamente demoralizzato: della serie “chi me lo fa fare...”, “sono il pippèro della chitarra...”, “chiunque farebbe meglio di me...”, “non riesco a imparare ne imparerò mai...” etc...

In pratica l'unica cosa che mi è riuscito fare senza (quasi) problemi è stato il riscaldamento: ma deprimiamoci in ordine...

Riscaldamento: Solo una piccola modifica a uno dei tre esercizi ispirati da Steve Vai, comunque niente di nuovo: avevo già fatto qualcosa di analogo n mesi fa...

Pattern: era il mio vanto... Improvvisamente ero arrivato a un decoroso 81bpm (con un ritmo che termina con un 1/8) e soprattutto nessun accordo (compreso F o B) mi metteva in difficoltà: avevo anzi la sensazione di poter aumentare ancora piuttosto facilmente almeno fino a 90bpm, poi...
Poi il maestro mi ha dato un nuovo giro: C#|D#|G#|Fm...
I primi tre accordi sono nuovi ma in teoria C# e D# sono dei B traslati di 2 e 4 tasti e G# è un F traslato di 3 tasti: comunque una cosa è la teoria e un'altra la pratica, fatto sta che per suonare, male, questo giro sono dovuto scendere a 50bpm!
Non solo: sarà un fattore psicologico ma anche i vecchi accordi, e in particolare F, non mi riescono più e, ormai da due esercitazioni, sono rimasto bloccato a 81bpm...

Vodka: anche con questo brano mi ero trovato bene: non c'era da eseguire nessun ritmo particolare ma solo suonare i PC giusti, solo quattro, al momento giusto per circa 58 secondi, poi c'è un breve ponte di una decina di secondi e poi ci sono di nuovo i soliti quattro accordi...
Così ho stoltamente suggerito al maestro di insegnarmi anche il ponte in maniera da avere finalmente una canzone completa nel mio repertorio. Il maestro ha prontamente accolto il mio stolto suggerimento e mi ha trascritto a mano le note (con mia gioia piuttosto facili) da eseguire:


In pratica 9 (3x3) battute identiche, con note sempre sulla stessa corda, due battute ancora più facili e una di silenzio: sembrerebbe facile... poi si guardano i bpm e si capisce che non è roba per me... sigh...

In effetti il maestro mentre scriveva le note ha avuto un mezzo ripensamento e ha iniziato a dirmi che magari potevo evitare di suonare la corda a vuoto per concentrarmi sulle note 8-7 e 2-3 ma io ero comunque fiducioso...
Ecco qui l'inizio del ponte che dura fino a 1' e 10”: inizialmente mi sembravano degli accordi invece che delle note singole!
Oggi ci ho lavorato parecchio ma non mi è riuscito trovare una velocità a cui mi riesca dignitosamente...

Come se non bastasse il maestro mi ha anche cambiato i PC: io me li ero scelti a metà manico piuttosto vicini fra loro ma il maestro mi ha detto di usare quelli più bassi in cima al manico: inutile dire che questo piccolo cambiamento mi ha rigettato nel pallone...

Come se non bastasse (2) il maestro si è accorto che non sono sempre i soliti quattro accordi come indicato dal mio spartito ma “quando c'è la melodia con la fisarmonica” (Come?! c'è una fisarmonica??!!) la sequenza dei PC è diversa: D|C|Bb|C invece che D|F|Bb|G...
Inutile dire che questo (non troppo) piccolo cambiamento mi ha ri-rigettato nel pallone...

Lavender: avevo raggiunto la velocità obiettivo e mi riusciva decentemente (anche se in piedi è molto più difficile, v. Due progressi) ma è stata tolta...

Breaking the Law: la parte che mi riesce si è eliminata. Si è deciso di provare a insistere sulla parte in palm muting provando a suonarla sul pezzetto di brano, anche rallentato, mandato in ciclo. Ovviamente continua a non riuscirmi e a deprimermi...

Trollhammeren: avevo imparato i primi 20 secondi circa (la parte folk) riuscendo a suonarla a un 75% della velocità reale. Non solo: ero anche riuscito a imparare il tempo delle note ascoltando il brano reale: per me un grandissimo successo...
Beh, il maestro me l'ha semplificato eliminandomi un salto di posizione con la mano sinistra: in teoria sarebbe più semplice ma, in pratica, anche questo cambiamento mi ha gettato in crisi...

Alestorm - “Pirate song”: nuovo brano: in teoria con accordi facili (v. qui) ma, scusatemi se mi ripeto, in pratica non mi riesce...

In conclusione proverò a sbattere la testa separatamente sulle varie cose che non mi riescono (oggi l'ho sbattuta su Vodka) per vedere se affrontando i problemi uno alla volta riesco a risolverne qualcuno: ma sono pessimista...

Nessun commento:

Posta un commento