«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

martedì 14 giugno 2016

La domanda giusta

Quando l'Europa vuole dare lezione di democrazia agli USA fa sempre figuracce.
C'è indignazione in Europa perché l'attentatore di Orlando, anche se in una “lista” di sospettati dell'FBI, ha potuto comprare armi.

Era solo sospettato di terrorismo ma non colpevole di esso: perché avrebbe dovuto avere minori diritti degli altri cittadini americani? Insieme a lui sulla “lista” dell'FBI ci saranno centinaia, se non migliaia, di nomi di persone che col terrorismo non hanno niente a che fare e che, probabilmente, hanno solo scritto un commento su FB senza pensarci troppo...

La domanda corretta è: “I nomi di quante persone sospette contiene contiene questa lista dell'FBI?”
Come da anni sto ripetendo quello che si ottiene con la sorveglianza di massa in rete sono solo delle grandi liste di sospetti che poi saranno (e forse già sono) discriminati: qualcuno forse a ragione ma la maggior parte ingiustamente.

Matematica al lavoro - 14/6/2016
Dopo gli insoddisfacenti tentativi con i miei amici ingegneri (e un fisico) ho incontrato a una cena con gli ex compagni di classe una matematica! Grazie alla sua familiarità con teoremi e dimostrazioni non dovrebbe aver difficoltà a controllare i miei pezzi Ironia matematica e Crivello di KGB.
In pratica le ho affidato tre compiti:
1) verifica e correzione dei miei teoremi.
2) verifica della procedura del “crivello di KGB”.
3) sapere se fosse già noto ed eventuali limiti matematici che mi sfuggono.

In verità sono sicuro della correttezza dei miei teoremi: sono veramente banali, al massimo si potrà discutere sulla forma ma ciò non mi interessa troppo... Anche della correttezza del crivello non ho dubbi: l'ho implementato in Ecco il codice! Il vero motivo di interesse è il terzo punto ma è chiaro che senza la verifica dei primi due non mi potrebbe dire niente. Vedremo!

Dopo una settimana esatta... - 22/6/2016
...dall'ultima esercitazione ho ripreso in mano la chitarra. Stranamente non ho fatto schifo: prendere una pausa di riflessione mi aiuta moltissimo a far sedimentare e assimilare propriamente le idee. Non ero però sicuro che questo fosse vero anche per la chitarra visto che è un tipo di apprendimento diverso da quello puramente mnemonico.

Comunque sono finalmente riuscito a registrarmi decentemente in Unholy paradise: la parte veloce, quella che non mi riesce, la suono semplificandola a orecchio e poi chiudo con l'assolo. Faccio un paio di errori evidenti: manco quasi del tutto una corda e in una melodia inverto un paio di note. Ripensandoci si tratta di un'esecuzione tutt'altro che decente ma comunque molto meglio dei pasticci che combino di solito: eccola QUI.

E poi un pezzo nuovo del quale voglio studiare solo l'“introduzione”: Birds of War dei Sabaton. Suonata all'80% della velocità reale: QUI.

Da questa volta voglio aggiungere gli effetti (*2) che adopero. Per Unholy paradise → Distorsore + Coro; per Birds of War: ZNR (*1) + Z-Organ

Nota (*1): riduzione del rumore. Sfortunatamente l'impianto elettrico di casa mia è penoso e introduce un sacco di rumore...
Nota (*2): del mio pedale multieffetti!

Breve video - 28/6/2016
Sempre su Goofynomics ho trovato il collegamento al seguente video:
Mark Blyth on the Brexit vote

si tratta di una sintesi di un'intervista più lunga (sempre disponibile su Youtube) a un economista non allineato. Alla fine mi hanno colpito queste sue parole (3' 30” circa) da me tradotte: «È una rivolta contro il governo [europeo] delle élite [parapoteri (*1)] non rappresentative, non elette e non democratiche.»

Secondo me queste due righe sono un'ottima sintesi del mio pensiero espresso in Vittoria democratica insidiata.

Nota (*1): parapotere = “potere forte” nel senso spiegato in Rimpiazzo per “potere forte”...

Conti in tasca - 28/6/2016
Nell'articolo Quanto vale l'Inter e quanto incassano Thohir e Moratti da Suning (da Calcioefinanza.it) si fanno i conti in tasca a Thohir.
L'indonesiano, dopo circa tre anni di gestione dell'Inter, ci guadagnerà quasi 20 milioni con la cessione ai cinesi.

Da cosa deriva questo guadagno? Dalla sua abile gestione del club? Dai successi sportivi ottenuti? Non credo visto che i debiti sono aumentati e di successi sul campo non se ne sono visti: decisiva è solo la fortuna che i cinesi si stiano improvvisamente interessando al calcio e che siano disposti a pagare profumatamente per comprare una squadra italiana.

Lo faccio notare tanto per ribadire la mia idea di quanto sia più facile avendo molti soldi guadagnarne ancora di più. Vedi al riguardo la mia obiezione al Libertarianismo...

Nessun commento:

Posta un commento