«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

lunedì 28 settembre 2015

Hypervelocità

Continuano le soddisfazioni date dal nuovo metodo di studio (*1) che mi ha permesso di suonare delle battute di Unholy paradise (*2) che temevo (e lo pensava anche il maestro!) essere troppo rapide per me: v. introduzione di Piccole grandi soddisfazioni per i particolari...

Quindi ho voluto fare la riprova: ho riesumato il terribile ponte del brano Vodka. Dopo mesi e mesi (e con una pausa di un annetto nel mezzo) ero quasi arrivato alla velocità reale (+3%) ma poi, stressato, avevo lasciato perdere...

Beh, grazie alla mia nuova hypervelocità, ho impiegato tre esercitazioni per raggiungere lo scopo! La prima esercitazione mi è servita solamente a raccogliere tutto il materiale (che avevo sparso fra fogliettini e pezzi sul viario); alla seconda ho raggiunto la velocità reale +10% e oggi ce l'ho fatta!

Di seguito il ponte eseguito tre volte di seguito (senza tagli o rimaneggiamenti): Vodka Ponte (*3)

Nota (*1): sostanzialmente “poco ma ogni giorno”...
Nota (*2): lo so: devo ancora pubblicare la prova provata con la mia registrazione... ma oramai voglio pubblicare tutto (cioè vecchia parte + nuova parte) Unholy paradise in una volta sola...
Nota (*3): nel mezzo del ponte c'è anche una pausa: va bene ci deve essere perché fa parte dello spartito!

Fritto genuino - 30/9/2015
Un graveolente odore di esiziale olio fritto aleggia per la mia casa...

Una decina di giorni fa ebbi la malsana idea di cuocermi delle patate fritte: trovai un vecchio fondo di olio di semi, a occhio un due-tre decilitri, e via a friggere nella mia padellina di alluminio anodizzato!

Fin qui tutto bene: cottura ottima, gusto ottimo, etc...
Il problema è che l'idea di buttare l'olio dopo averlo usato una sola volta mi deprime: così, nei giorni successivi, finii un sacchetto da 1,5Kg di patate... Però l'olio mi pareva ancora piuttosto limpido, di un bel giallino, come appena strizzato dal seme vario...

Così oggi, a distanza di giorni dall'ultimo uso, mi sono ricomprato delle patate e ho sfruttato la mia padella d'olio (che, per evitare che Bisba si avveleni laccandola, tengo chiusa con un coperchio) per l'ultima volta.

Le patatine sono venute buonissime: avevano quel particolare retrogusto tipico del McDonald's & C.!

Ricascato! - 30/9/2015
Per un po' mi ero ripromesso di non comprare giochi nuovi su Steam: ho scoperto infatti che in circa quattro mesi ho speso quasi tre volte quello che mi sembrava!!

Insomma una moratoria sugli acquisti su Steam era d'obbligo: e in effetti tale impegno l'ho mantenuto... Ho fatto le compere su HumbleBundle.com (v. parte finale di Divagazioni e distrazioni) con un risparmio pauroso!

Il pacchetto comprendeva 6 giochi di cui: uno mi interessava veramente, uno mi interessa zero e gli altri vanno provati...
Il prezzo su Steam del gioco che mi interessava è di 22,99€ il prezzo che ho pagato io per i sei giochi è 7$; il prezzo complessivo dei sei giochi su Steam è 125,94€: senza parole!

Bisbata: schiacciata con l'uva - 10/10/2015
Come si intuisce dal titolo del corto, l'ultima vittima di Bisba è stata una schiacciata con l'uva.
Ultimamente Bisba combina meno pasticci perché io la sera passo sempre a controllare che in cucina (che non ha porta) non sia rimasto niente di incustodito.
La schiacciata con l'uva era però stata dimenticata in salotto e io non l'avevo vista... ma Bisba sì...

L'ha fatta a pezzi, confezione e pellicola di plastica comprese!
La pasta non l'ha finita ma ha mangiato tutta l'uvetta e, temo, parecchia plastica...
Sì, lo so, la plastica non le fa bene... (chissà perché me lo dicono tutti)... ma, come si dovrebbe facilmente intuire, non gliel'ho data io per cena!
Sfortunatamente niente foto...

Brindisi con Vodka! - 16-10-2015
Finalmente (v. Esecuzioni tragicomiche) una registrazione quasi perfetta (relativamente alle mie capacità...) di Vodka!
Scrivo “quasi perfetta” perché, anche se non ho fatto errori macroscopici, sono stato un po' incerto e piuttosto impreciso: però i passaggi critici li ho fatti bene e quindi mi accontento e ne approfitto per rimandare in soffitta questo brano (dopo il ponte c'è una nuova serie dei soliti giri di accordi e poi un assolo piuttosto difficile e che, comunque, mi piace il giusto...).
Ecco QUI la mia versione del brano.

Nessun commento:

Posta un commento