«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

sabato 1 novembre 2014

Cose che non sopporto

Ci sono varie famiglie di cose che non sopporto ma oggi mi concentrerò solo su una di esse: gli obblighi per il cittadino che non servono a niente ma che costano diversi soldi. Per ogni voce spiegherò perché sia inutile: il perché odio pagarle è conseguente...

Controllo caldaia: Inizialmente ci fu spacciato come se fosse per la nostra sicurezza. Quante persone morivano per caldaie difettose? Poche, molte poche e immagino per colpa di caldaie che erano dei residuati bellici. Adesso si hanno molte più vittime che si scaldano con mezzi antiquati (e finiscono per avvelenarsi di anidride carbonica) e mi chiedo quante di queste si sarebbero salvate se il costo di manutenzione per una caldaia non fosse così elevato. In pratica per salvare un ipotetico pugno di persone si fa pagare a tutti dei prezzi stratosferici. Ah, già: una caldaia ben tenuta “fa risparmiare”: si certo 10€ di combustibile a fronte di 100€ spesi per far venire un imbecille in casa mia che svita quattro viti, inserisce una siringa in un tubo, spazzola qualche ugello e poi mi dice “tutto bene: 80€”...

Efficienza energetica: questa dovrebbe essere (spero ancora che sia una bufala ma non credo) la novità dell'anno. Leggete questo articolo: Caldaie: nuovo salasso. Ora che la mia caldaia a GPL non sia efficiente lo so già: non mi interessa che un altro imbecille, che finge di essere un ingegnere mentre fa dei controlli del c@###, me lo confermi e, soprattutto, che debba ripetermelo ogni n anni...

Revisione auto: anche questa viene spacciata per sicurezza: ma quanti incidenti mortali avvengono perché i freni non funzionano? A quel che mi risulta il 99% degli incidenti avvengono per l'alta velocità o perché il conducente era ubriaco quando non drogato...

I notai: sono follia pura. Che senso ha pagare qualcuno per il solo fatto di apporre una firma?! Nella maggior parte dei paesi europei questa figura medioevale non esiste più: in Italia invece prolifica con figli e figlie che ereditano, alla faccia dei concorsi, la sinecura famigliare.

Modifica del 5/11/2014: nonostante l'avessi inserito nei miei appunti mi ero dimenticato di accennare al canone RAI. Il canone poteva avere senso trenta anni, in seguito si sarebbe potuto obiettare (per quanto non sia d'accordo) che, non sapendo chi ne usufruisce, era giusto che lo paghessero tutti. Ma adesso con la tivvù digitale potrebbero tranquillamente criptare tutti i canali del mannello RAI (come fanno su alcune trasmissioni via satellite) in maniera che solo chi è abbonato possa vederle. Sì, sarei proprio curioso di scoprire quante persone sono interessate a pagare per sentire la propaganda pro Renzi, vedere vecchie pellicole, serie con parroci e carabinieri e altra spazzatura televisiva...
Sfortunatamente nel carrozzone RAI sono imboscati migliai di raccomandati parenti/amici/figli di che, per quanto incapaci e lautamente pagati, non possono essere mandati a casa come sarebbe giusto e necessario per una televisione di Stato efficiente e competitiva...

Una tantum: altri balzelli inutili che, per quanto inutili, hanno l'unico pregio di esseri richiesti una sola volta: la pettorina catarifrangente da tenere in auto, le catene per la neve (questo può avere senso in alcune regioni ma non certo da me!) e altre c@##te varie...

Alcune di queste norme (magari anche tutte... a parte i notai!) arrivano direttamente dall'Europa: i nostri politici quindi sorridono e spalancando le braccia ci dicono “ce lo impone l'Europa...”
Il problema è che in Italia questi obblighi diventano occasione di sciacallaggio da parte di pochi con prezzi gonfiati a causa della loro imposizione. Per le caldaie, ad esempio, i diversi marchi sono spartiti per area fra le varie ditte di manutenzione col risultato che non c'è concorrenza...
Inoltre tutti questi adempimenti diventano un'occasione d'oro per la burocrazia con i suoi costi associati.

Infine, mi pare importante sottolinearlo, queste spese colpiscono tutti indifferentemente dal reddito e per la maggior parte delle famiglie si tratta di costi molto importanti.

In conclusione, lo noto proprio adesso, queste spese mi fanno arrabbiare moltissimo perché sono una forma contorta di ipocrisia: la scusa è che siano spese che servono a qualcosa mentre invece sono quasi completamente inutili...

Nessun commento:

Posta un commento