«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

domenica 13 ottobre 2013

Varie ed essenziali

Ieri sera sono tornato a casa. Durante la mia breve assenza non mi sono procurato molto nuovo materiale per il viario. Diciamo che avrei da scrivere vari corti ma che preferisco buttare le idee nel calderone di un unico pezzo invece di centellinarle per chissà quanti giorni...

In questi giorni, ospite di zii, cugine e amici, ho mangiato come un porcellino: stamani ho preso coraggio e sono andato a pesarmi ma la bilancia ha pensato bene di esaurire la batteria...

Grande scoperta culinaria! In uno dei miei esperimenti con la macchina del pane ho provato ad aggiungere 50gr di farina di mais alla normale farina di grano (560gr fra farina 0 e manitoba). L'esito è stato strepitoso! In particolare la crosta, il punto più debole del pane a cassetta, è venuta particolarmente dura mantenendo però la mollica estremamente soffice. Anche a distanza di giorni la crosta (pur ammorbiditasi) è ancora più consistente del normale.
Comunque farò qualche verifica per controllare che non si sia trattato di una strana coincidenza...

Pensavo di sfruttare questi giorni senza calcolatore per finire il famigerato Vita privata del maresciallo di Richelieu. Ottimisticamente mi ero portato anche un libro di riserva, sulla guerra di Troia, nel caso avessi terminato il primo...
Poi invece, subito il primo giorno, ho trovato la libreria che vende i libri a poco già aperta (di solito la tengono aperta solo nel fine settimana in questo periodo) con le “novità” dell'estate che dalla mia scorsa visita non avevo ancora visto...
Alla fine sono rimasto sul semplice e mi sono limitato a tre libri di fantascienza di cui uno ambientato nel mondo Warhammer. Sono partito a leggere proprio da questo e, siccome mi è piaciuto, sono andato poi a comprare altri due libri della stessa serie e autore...

Un amico mi ha fatto notare che nel mio viario scrivo sempre erroneamente “Popey” invece che “Popeye”!
Strano perché so benissimo che si scrive nel secondo modo però, per qualche motivo, ho adottato con continuità la grafia errata: vado subito a correggere...
Fatto! Corretto ben 7 pezzi incluse la lezione XIII e XIV dove “Popey” la faceva da padrone...

Prima di partire feci un'ultima esercitazione al calcolatore e, in particolare, provai a suonare sopra il brano reale la melodia Top Gun Anthem (v. Lezione LXIII) che avevo già imparato a memoria il giorno prima.
Appena ascoltata quasi non mi raccapezzai e scrissi quindi la seguente epistola al maestro:
«...
Ma, in realtà, anche la tablatura di Top Gun non mi convince!
Mi riferisco alle 4 note dopo le prime 3 iniziali:
- - - - - - - - - - - - -
- 8 8 - 7 5 7 5 - - -
5 - - - - - - - - - 7 7
Mi riferisco ai 7 5 75 che mi pare stonino clamorosamente! Ma magari sono io che non ho ancora capito bene a che punto del brano si riferiscono o cose del genere....
»

Il maestro mi risponde al volo:
«...
Per la tablatura infatti i 7 devono essere 6
Forse stavo parlando quando te l'ho scritto...
»

Ecco, mi chiedo se sono stato “bravo” ad accorgermi immediatamente dell'errore oppure “pollo” a non capire che il problema era un solo semitono di troppo.
A dire il vero avevo pensato di cercare da solo le note corrette ma ero di fretta e mi ero limitato a verificare che il tasto 8 al posto del 7 non andava bene: ricordo poi di aver pensato che se il suono mi sembrava così diverso allora la nota corretta doveva trovarsi chissà dove!

Nessun commento:

Posta un commento