«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

giovedì 16 maggio 2013

Signorino Alfano

Quando guardo la faccia di Alfano rimango sempre perplesso.
Le sopracciglia aggrottate e le labbra imbronciate danno l'idea di una persona che rifletta molto intensamente, magari con una punta di preoccupazione civica per la situazione attuale.
Questo alla prima lettura. Poi però vedo che l'espressione non varia: e allora la sensazione che dietro al fiero cipiglio ci sia un pensiero, un'idea profonda, appare sempre più improbabile. L'espressione corrucciata par diventare frutto di una paresi. Oppure una maschera, tenuta fissa in faccia solo per dare l'impressione di un'intelligenza meditabonda che non c'è...

Ho marcato questo corto come “facezia” ma in realtà quello che ho scritto è vero: quando vedo Alfano, per un attimo vi scorgo lo statista preoccupato ma, dopo pochi secondi, mi appare come un bambino imbronciato, bizzoso e viziato.

Uuuuuuu!!!! - 18/5/2013
Uno dei miei passatempi preferiti al calcolatore (rigorosamente mentre faccio qualcosa d'altro!) è quello di scoprire nuovi gruppi navigando esclusivamente attraverso i suggerimenti di YouTube.
A volte mi lascio adescare da video con milioni di visioni (è una bella signorina nella relativa miniatura) ritrovandomi poi ad ascoltare del rap o peggio: in questi casi è molto difficile tornare ai video del genero che mi piacciono...
L'estremo opposto è quando scopro un gruppo con pochissime visioni che invece a me piace molto. Proprio oggi, ne ho trovato uno eccezionale: Lonewolf (ecco il perché dell'ululato/titolo di questo corto) dei quali il seguente brano, Unholy Paradise, è decisamente il più orecchiabile (ma ne ho trovati almeno altri tre o quattro che mi piacciono molto)...


Fermo... - 20/5/2013
Di nuovo appiedato!
La mia infida Micra, come suo solito, mi ha tradito nuovamente: questa volta io non avevo dimenticato niente acceso ma è stata invece la serratura del bagagliaio a impazzire. In pratica questa inizia ad aprirsi e chiudersi a ripetizione fino a quando non esaurisce la batteria: già l'anno scorso avevo avuto questo problema ma avevo risolto ungendo di grasso la serratura così, pochi giorni fa, accortomi dell'anomalia, avevo fatto altrettanto: mi ero reso conto che gli ingranaggi continuavano a non scorrere bene ma avevo incrociato le dita...

Ora sto ricaricando la batteria per provare poi ad aprire, letteralmente, la serratura del bagagliaio per lubrificarla dall'interno: se però non risolvo mi toccherà portarla dall'elettrauto che invece di aggiustare cambierà tutti i pezzi coinvolti...
Grrrr!!!!

Trucco a vuoto - 20/5/2013
L'altra settimana sono stato da un amico chitarrista che mi ha illuminato sul problema delle corde a vuoto del brano Purple Haze che avevo evidenziato in Lezione LIV. Io ero molto orgoglioso di essere riuscito a trovare una maniera per stoppare le corde e pregustavo già i complimenti che avrei esatto dal maestro...
Intendiamoci, la mia soluzione può anche andare, ma quella del mio amico è molto più semplice.
Il problema era alla 4° battuta dove, dopo un SOL sul 5° tasto, avrei dovuto suonare la 4° corda a vuoto (un RE) che poi era complicata da stoppare: la soluzione è semplicemente quella di suonare il RE non sulla 4° corda a vuoto ma sul 5° tasto della 5° corda!

Silenzio - 21/5/2013
Fra una settimana scade il mio dominio in rete ma non ho intenzione di rinnovarlo: il costo è irrisorio ma l'uso che ne faccio è ancora minore!
L'unica controindicazione è che, per mia praticità, vi avevo caricato molti degli archivi mp3 per i pezzi marcati “Unplugged” e che, ovviamente, diverranno irraggiungibili.
Se ho voglia, magari col tempo, li sposterò altrove (ho la mia copia in locale) ma per il momento non ho intenzione di far niente.

Nessun commento:

Posta un commento