«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

domenica 1 luglio 2012

Pagella e previsione calde calde

Che caldooo!!!
Stanotte ho dormicchiato ma devo ancora riprendermi del tutto dall'insonnia dei giorni scorsi...

Giovedì sera vidi la partita fra Germania e Italia: la mia pagella è la seguente.

Tuffon 7½ : parte incerto ma poi diventa decisivo.
Ciellini 7- : una sicurezza.
Boccucci 6- : buone giocate ma anche errori.
Bagagli 6½ : buona prestazione.
Balzetti 7 : non spinge sulla fascia ma in difesa spesso è decisivo.

Brillo 6½ : non mi è sembrato il pallone d'oro “in pectore” dipinto dalla stampa.
De Arancioni 7+ : di gran lunga il migliore al centrocampo.
Maschisio 6½ : Gioca più di quantità che di qualità.
Lentolivo 5½ : Per ogni buona giocata fa due errori: c'è chi gli errori li dimentica ma non io...

Cazzano 7 : metà del primo gol è suo e comunque gioca bene fino alla sostituzione.
Palotelli 7+ : oggi, finalmente, era in giornata “sì”. Incredibile la potenza del secondo gol!

Zirconi 6+ : gioca benino ma non senza macchie.
Tiago Bauli 5½ : gioca pochi minuti ma quei pochi li gioca distrattamente.
Di Pasqua 6 : peccato per la buona occasione finita sul palo.

Ho sbagliato anche il pronostico su questa partita: ero di corsa e non avevo tempo per dilungarmi ma ero piuttosto sicuro della vittoria della Germania.
Devo dire che, rispetto alla prima partita con la Spagna e quella con l'Inghilterra, mi è meno chiaro cosa sia andato “storto” (alla mia previsione ma favorevole all'Italia!).
La mia sensazione è che la Germania, passata immeritatamente in svantaggio, abbia avuto un crollo psicologico perdendo convinzione e sicurezza nelle proprie potenzialità (non senza un'abbondante dose di paura dovuta alla storia calcistica delle due nazionali).
Contemporaneamente l'Italia ha giocato molto bene: anche il centrocampo, il nostro reparto più debole (anche se sarebbe meglio dire “squilibrato”), ha raccattato una media del 6½. La difesa è stata ottima e, finalmente, il nostro attacco ha incocciato la giornata “sì” e, almeno nel primo tempo, ha sfruttato bene le occasioni avute.

Ma passiamo a Spagna-Italia di stasera partendo dalla formazione:

Difesa:
Tuffon: Ok.
Abete: sicuramente meglio di un Aprile evidentemente fuori forma.
Bagagli : Ok.
Boccucci : ma... secondo me era meglio Ciellini centrale e Balzetti sulla fascia...
Ciellini : vedi sopra. Evidentemente Brandelli preferisce affidarsi all'affiatata difesa Juve.

Centrocampo:
Maschisio : ok ma solo se non è troppo stanco: altrimenti al suo posto avrei preferito vedere Mandorlino.
Brillo : beh, la squadra è costruita intorno a lui e quindi per Brandelli è imprescindibile.
De Arancioni : Ok. Oltretutto questo europeo lo sta giocando alla grande (oltre le mie aspettative).
Lentolivo : il giocatore più debole della squadra. Al suo posto 100 volte meglio Mandorlino. Ma Brandelli stravede per lui...

Attacco:
Cazzano : come al solito io partirei con la coppia Di Pasqua e Giovino perché dal rendimento più continuo. La coppia Cazzano-Palotelli se in buona giornata può essere decisiva (vedi partita contro la Germania) ma io mi limiterei a inserire Cazzano e/o Palotelli solo nel secondo tempo a seconda della bisogna.
Palotelli : vedi sopra. Oltretutto temo che Palotelli sia in “astinenza da espulsione” e non vorrei che si facesse buttare fuori proprio oggi.

Insomma sul portiere/difesa non ho poco da ridire (vedi Boccucci): non abbiamo lasciato nessun Thiago Silva a casa...
Per il centrocampo ho forti perplessità su Lentolivo: contro l'Inghilterra (arroccata in difesa) aveva comunque tirato fuori una buona prestazione ma, contro la Germania, ha mostrato i suoi limiti.Edited (20:03): e se la partita fosse in equilibrio (Spagna senza attaccanti) la presenza di Lentolivo potrebbe fare la differenza a nostro svantaggio...
Per l'attacco preferirei la coppia Di Pasqua-Giovino perché più affidabile: partire con Cazzano significa opzionare automaticamente un cambio nel secondo tempo; Palotelli era in “giornata sì” contro la Germania ma non so se ha nella testa la capacità di giocare due partite consecutive al massimo...

Della Spagna non ho visto la formazione: è fondamentale sapere se gioca con o senza attaccanti.
Individualmente la caratura dei giocatori spagnoli è nettamente superiore e solo il loro barbuto tecnico è riuscito a inventarsi una squadra che segna meno gol di quanti uno stitico non ne faccia di... beh, avete capito (*1)...
Se la Spagna giocherà con Torres o con un altro attaccante di RUOLO allora parte con un gol di vantaggio su di noi altrimenti ce la giochiamo più o meno alla pari come nella prima partita.

Dovendo sbilanciarmi credo che la Spagna vincerà con un gol di scarto: spero però che all'Italia di Brandelli non manchi quel pizzico (anzi, direi “palata”) di fortuna che fino a questo momento ha sempre avuto permettendole di sovvertire i miei pronostici!

Nota (*1): scusatemi: è il caldo...

Nessun commento:

Posta un commento