«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

venerdì 13 luglio 2012

Lezione XXXIII: molto ritardato

Magari è anche il caldo ma sono proprio un cretino!
Avevamo anticipato di un giorno la lezione e, ovviamente, l'orario non era il solito: il risultato è stato che mi sono confuso e sono andato dal maestro 15 minuti dopo il tempo stabilito. La cosa buffa è che, arrivato come al solito con largo anticipo, avevo gironzolato per quasi mezz'ora nei paraggi!
Vabbè, piangerò me stesso.

Fortunatamente non avevo molte domande e alla fine i quindici minuti di differenza non si sono sentiti.

Ear Training: sempre peggio! Ho provato a cantare ma non mi serve a niente (ma magari insisterò un altro pochino). Anzi le mie statistiche sono decisamente peggiorate: il motivo è che ho cambiato lo strumento con cui le note vengono riprodotte. Sono passato dalla chitarra elettrica (che aveva dei fastidiosi sbalzi di timbro) alla chitarra acustica. In teoria avrei potuto usare anche il pianoforte o qualsiasi altro strumento visto che la frequenza delle note non cambia ma, in pratica, la chitarra acustica mi ha confuso ancor di più: probabilmente ritornerò alla chitarra elettrica...

Brani: “Whizz” alla fine l'ho imparato e adesso sto aumentandone la velocità. Visto che non presenta particolari difficoltà (a parte la lunghezza) non credo che mi darà problemi.
Per questo il maestro mi ha assegnato il nuovo brano “Glam rock city”: è molto corto ma ieri l'ho provato e mi rimaneva piuttosto difficile. Ma forse ero solo io fuso: giudizio sospeso.

Pattern: mi ero reso conto che alcuni giri erano ormai inutilmente facili e quindi, invece di chiedere al maestro di aggiungermene dei nuovi, gli ho chiesto di rimpiazzarmi quelli più semplici.
Inoltre, visto che nel brano “Che sarà” c'erano molti C7 gli ho chiesto che i nuovi giri contenessero specificatamente questo accordo.
Risultato: via C|G|Am|Em e C|Am|Dm|D|G e benvenuti a C|C7|F|Fm e C7|F|A7|Dm.
In realtà, oltre a C7, anche Fm e A7 sono nuovi. A7 è banale mentre Fm sarebbe più difficoltoso perché va eseguito col barrè: fortunatamente, dovendo suonarlo dopo F, mi basta sollevare il medio.
Comunque il C7 mi rimane difficile: il mignolo mi si incastra sull'anulare... blahh...

Power Chord abbiamo cercato un brano per sostituire Paranoid (arrivato a 60bpm lo metterò temporaneamente da parte. Al riguardo vedere il corto Paranoid 4) e, alla fine si è individuato “Carry on” dei Manowar: in effetti mi sono reso conto che lavorare su musiche che mi piacciono è un grande stimolo!
Invece, riguardo al nuovo brano che il maestro mi aveva dato la scorsa settimana, “For whom the bell tolls”, sto trovando molte difficoltà. Le prime 28 battute sono tutte uguali e le eseguo già a velocità dignitosa (95 bpm) ma le battute 29 e 30 (che a loro volta si ripetono diverse volte) mi rimangono estremamente difficili.
Parte facile

Parte difficile

Un po' perché si tratta di power chord che non ho mai usato e poi, stranamente, perché sono bicordi e non tricordi: mi sembrano incompleti è questa incertezza spesso mi rallenta quel tanto da farmi perdere il ritmo.
Insomma per riuscire a suonare queste due battute ho dovuto rallentare i bpm sempre di più fino ad arrivare alla vergognosa lentezza di 50bpm. Anche il maestro ne è rimasto negativamente stupito.
Spero di migliorare rapidamente appena mi passa la perplessità per i power chord bicordi!

Riscaldamento: si è tolto un esercizio (che mi aveva stufato) e ne abbiamo aggiunti altri due. Non mi sembrano particolarmente interessanti e quindi non entro nei dettagli...

Nessun commento:

Posta un commento