«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

lunedì 5 agosto 2019

Ricordi e fiori

Breve riflessione: perché così spesso i fiori sono associati ai ricordi? Perché sono così frequentemente regalati?
Beh, i fiori, non solo quelli rari ma anche i più semplici e comuni, sono sempre belli. Anche i ricordi a volte sono belli, altre volte però no. Eppure proprio perché li ricordiamo significa che comunque, anche quelli peggiori, sono importanti per noi: ci rendono quello che siamo oggi e fanno parte di noi.
Un fiore poi è labile, nel senso che dopo qualche giorno appassisce: anche i ricordi sono destinati a fare altrettanto? Alcuni sì, ma io credo che quelli che ci sono realmente cari, restano con noi per sempre: non sfioriscono mai...

Differenziale - 9/8/2019
Un video del 1937 incredibilmente chiaro che spiega come funziona un differenziale:


Dubbi e perplessità - 10/8/2019
Ieri ho scritto Crisi di coppia e oggi ho già dei dubbi sulle percentuali conclusive che ho dato…
Il problema è che per fare previsioni affidabili bisognerebbe essere a conoscenza di retroscena politici assolutamente non pubblici: in particolare sul fatto che ci sia o no una collaborazione fra Salvini e Di Maio.
A giudicare dalle dichiarazioni sui media il PD inizia già a proporsi, parole di Renzi, per governare insieme al M5S; secondo altre voci poi Salvini sarebbe preoccupato perché “lo vogliono fregare” e che, invece di elezioni subito, si prepara il ribaltone…

La dichiarazione di Renzi è prevedibile: semplicemente anticipa i propri colleghi di partito (*1) in maniera da tentare di divenire interlocutore mettendo il proprio “cappello” sulla proposta…
La dichiarazione di Salvini è impossibile da giudicare: potrebbe essere realmente preoccupato dopo essersi reso conto di aver sbagliato i propri calcoli oppure potrebbe semplicemente stare fingendo di essere caduto nella trappola…

Provo quindi ad aggiornare le mie percentuali alle informazioni di stamani (ore 10:30):
- rimpasto di governo → 35% (politicamente una perdita di tempo ma percentuale alta a causa della paura di cambiamento)
- governicchio “solido” → 35% (con opposizione dura della Lega ma nessuna scissione nel M5S)
- governicchio fragile → 25% (con opposizione dura e scissione nel M5S)
- voto in autunno → 5%

Nota (*1): che magari avrebbero aspettato che la crisi bollisse un po’ prima per farsi avanti...

Ecco l’ovvio - 11/8/2019
Recensione di un libro sulla manipolazione delle notizie da parte degli Stati grazie al controllo dei media: “Governi, spread e crescita? Così la guerra economica ha spostato l’interesse degli Stati sul controllo delle informazioni” di Fiorina Capozzi da IlFattoQuotidiano.it

Video istruttivo - 11/8/2019
Ecco un video particolarmente istruttivo che, prendendo spunto dall’attuale crisi, analizza Lega, M5S, sovranismo, populismo, democrazia, liberismo e socialismo:
DIEGO FUSARO e FRANCESCO TOSCANO: Cade il governo gialloverde. Ora cosa succede?

Lo condivido all’80%: il 20% che manca si trova nella mia Epitome!
Numerosi gli spunti interessanti: ho apprezzato in particolare il rapporto fra sovranismo e democrazia: il primo è condizione necessaria ma non sufficiente per la seconda…
Fusaro, usando una terminologia diversa dalla mia, si pone il problema se la Lega sia un populismo reale o apparente: la sua conclusione è che sia apparente mentre io, invece, ancora spero che sia reale nonostante molte decisioni a favore dei parapoteri…
Lo stesso vale per il M5S, anch’esso un populismo apparente: ma in questo caso la mia analisi è molto più approfondita e accurata.

Comunque da guardare: merita!

Nessun commento:

Posta un commento