«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

sabato 5 agosto 2017

Ricordo (breve)

Ricordo, ricordo...

La partita italiana - 9/8/2017
Da un torneo di scacchi in corso in questi giorni: The most popular opening in Sinquefield Cup 2017 is Italian Game (*1).

Gli scacchi hanno sempre la capacità di sorprendermi: ai miei tempi, quando il campione del mondo era Kasparov, solo un ristretto numero di aperture era ritenuto giocabile ad alto livello. Kasparov era infatti un teorico fortissimo con idee molto precise su quali aperture fossero giocabili e quali no. A quell'epoca la partita italiana era considerata un'apertura per principianti e io stesso mi sarei vergognato a usarla negli infimi tornei a cui prendevo parte!

Carlsen invece si preoccupa molto meno dell'apertura ed è in grado di vincere capitalizzando la forza del proprio gioco piuttosto che sfruttando un minuscolo vantaggio iniziale: preferisce quindi le posizioni ignote, nelle quali riesce più facilmente a far valere la propria superiorità, e per questo non esita a giocare aperture o varianti secondarie ritenute inferiori.

Questo atteggiamento più aperto e meno categorico ha portato a una nuova vita numerose aperture fra le quali, appunto, la partita italiana...

Nota (*1): L' “Italian game”, ovvero la partita italiana, è il nome di un'apertura (=sequenza iniziale di mosse) negli scacchi.

Conferme - 9/8/2017
Che erano soldi buttati lo ho scritto più volte su questo viario. Adesso, con colpevole ritardo, anche la Corte dei conti è arrivata a ribadire l'ovvio: F35, Corte dei conti: “Spese raddoppiate e occupazione inferiore ad aspettative, ma uscire dal progetto costerebbe troppo” da IlFattoQuotidiano.it

Avete notato che Corte dei Conti e Corte Costituzionale intervengono sempre troppo tardi?
Chiedetevi il perché...

Il costo dell'università negli USA - 9/8/2017
Here's how much you need to save for college every year depending on when you start di Abby Jackson e Andy Kiersz da www.BusinessInsider.com

Questo articolo mette la pelle d'oca. Questo sistema che permette un'istruzione superiore solo ai figli dei più ricchi mi pare massimamente ingiusto.
Per questo senza dubbio anche in Italia, dopo aver finito di smantellare la sanità pubblica, si inizierà a muoversi verso questo modello di università (*1).

Conclusione: il motto di questa obbrobriosa riforma sarà #LaBuonaUniversità ?

Nota (*1): Anzi, magari sono io non informato, e qualcosa di questo genere sta già avvenendo...

Il nagas non è un serpente - 16/8/2017
Come tutti i giocatori di Dungeons & Dragons conoscevo il nagas della mitologia indiana, mezzo uomo e mezzo serpente, ma non l'omonimo albero.
Essendo fra le mie parole da imparare a memoria (causa Salgari) ne ho cercato la definizione (come sempre) su Treccani.it dove si spiega che il nagas o nagasso ha il nome scientifico di Mesua ferrea e appartiene alla famiglia delle Guttiferae.
Siccome ne volevo sapere di più (la Treccani non chiariva il riferimento al ferro) ho indagato oltre e ho scoperto che su wikipedia inglese la Mesua ferrea non appartiene più alla famiglia delle Gutiferae (note anche come Clusiaceae) ma a quella delle Calophyllaceae.
La famiglia delle Calophyllaceae ha una pagina su Wikipedia in inglese (e molte altre lingue come spagnolo, francese e tedesco) ma non in italiano: un complotto? (*1)
E infatti, leggendo oltre, la famiglia delle Calophyllaceae è solo dal 2016 ritenuta tale nel sistema di classificazione APG III: probabilmente si tratta solo di un problema di aggiornamento...

Ah, la Mesua ferrea si chiama così perché ha il legno molto duro...

Nota (*1): ovviamente ironico! ma mi rendo conto che chi non mi conosce potrebbe fraintendermi...

Nessun commento:

Posta un commento