«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

lunedì 21 agosto 2017

1° giornata

Allora ieri ho poi visto il secondo tempo di Atalanta-Roma e tutta Inter-Fiorentina.
Di Atalanta-Roma ne ho visto metà perché alle 17:00 iniziava Tottenham-Chelsea (1-2) e ho guardato interamente questa partita: di gran lunga la più bella partita di calcio vista in questo fine settimana. Incontro equilibratissimo, anzi col Tottenham che ha fatto la gara ma col Chelsea (*1) pronto a sfruttare le proprie possibilità.

Anche Atalanta-Roma è stata divertente perché anch'essa piuttosto equilibrata (*1), con anzi l'Atalanta che per molti spezzoni di gioco ha messo alle corde la Roma.
Di nuovo l'equilibrio (è una mia fissa) rende le partite più divertenti e interessanti: certo, rispetto alla partita del campionato inglese, il livello era MOLTO più basso: un'infinità di errori gratuiti in più è un ritmo complessivo più lento.

In Inter-Fiorentina c'è stata la delusione Borja Valero che si era tagliato la barba da santone: tatticamente si è posizionato davanti alla difesa senza variare su tutto il campo come faceva nella Fiorentina ed è stato bravo a smistare subito la palla senza tenerla per sé per lunghi secondi. Solo nel secondo tempo ha un po' rallentato il suo gioco: io penso volutamente, per fare respirare la squadra, però Spalletti lo ha sostituito, quindi non so...
Solita prestazione discreta di Vicino, che come detto è regolare e affidabile, compresi un paio di tiracci verso la porta della Fiorentina. Raramente dà di meno, raramente di più.
Nel complesso ho avuto la sensazione che l'Inter fosse in completo controllo e, sul 2-0, abbia iniziato a scherzare: se solo lo avesse voluto, avrebbe potuto incrementare il proprio vantaggio.
La Fiorentina non è una squadra: è un gruppo di giocatori che si conoscono da meno di una settimana messi a giocare insieme ma senza un'idea chiara di cosa dover fare. Certo l'errore di Astori (che è costato il rigore) ha messo la partita in salita ma dubito che, con una partenza diversa, sarebbe potuta andare diversamente. Troppo presto per bocciare o promuovere i nuovi giocatori.

Non ho avuto la sensazione così netta, come nelle partite del sabato, che gli arbitri facessero correre il gioco più del solito ma di certo non lo hanno rallentato. Bene così direi. E bene la VAR (*3).
Ah, a proposito della mia (mini) polemica di Due partite e una (piccola) polemica: mi sono accorto oggi che su Sky è tornato l'uso libero del termine “gol”! Beh, tutto sommato meglio così: era solo un'ipocrisia usare sempre “rete” al posto di “gol” ma non tentare neppure di sostituire tutta una pletora di termini inglesi con gli equivalenti italiani... almeno non mi irrito...

Conclusione: sostanzialmente non ho cambiato i giudizi espressi in Due partite e una (piccola) polemica: Juventus, Roma, Napoli, Inter e Fiorentina hanno rispettato le mie aspettative; non avendo visto la partita del Milan non lo posso giudicare, certo che rigore e uomo in più fin dai primi minuti hanno messo la partita in discesa e quindi lo 0-3 finale non basta a dissipare i miei dubbi...

Nota (*1): temo che il Chelsea si sia indebolito rispetto allo scorso anno: soprattutto lo scambio Morata per Diego Costa mi pare nettamente in perdita per più motivi; ma anche gli altri nuovi non mi hanno impressionato favorevolmente... aspettiamo però qualche altra giornata prima di trarre le conclusioni...
Nota (*2): pensavo di provare a stimare l'equilibrio dei maggiori campionati europei calcolando semplicemente la varianza del fatturato delle singole squadre o, forse più correttamente, del monte ingaggi. Trovando i dati mi piacerebbe calcolare i valori anche per i campionati passati: la mia teoria è che lo squilibrio maggiore sia proprio nel campionato italiano che, per questo, propone la maggior parte delle partite completamente sbilanciate e quindi non interessanti...
Nota (*3): ancora devo decidere se usare l'articolo femminile o maschile: gli esperti propendono per il maschile ma a me suona meglio il femminile. Per questa stagione scriverò come mi viene e poi, se ci sarà una maggioranza netta sull'uso, mi adeguerò a essa...

Nessun commento:

Posta un commento