«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

domenica 18 luglio 2010

Vecchio e rattrappito

Da circa cinque giorni, ho un paio di strani doloretti alla mano destra e al piede sinistro. Per la precisione, mi duole, la nocca intermedia, dell'indice della mano destra, quando piego il dito con forza; per le altre dita, provo invece solo un leggerissimo fastidio non sempre percepibile. Discorso simile per il piede sinistro: mi dolgono le dita se le piego con forza e sento, una sensazione di fastidio alla loro base, quando cammino.

Ultimamente (diciamo negli ultimi dieci anni circa) sono diventato un po' ipocondriaco e, quindi, sono già a fare ipotesi e supposizioni sulla causa del malanno.

Ecco, in ordine di probabilità (*), la mia lista:
  1. Artrite
  2. Malattia di Lyme
  3. Gotta
  4. Diabete
  5. Altro

Artrite: Mi pare strano che i dolori inizino in estate e non in inverno; e come spiegare la contemporaneità del dolore al piede e alla mano? Avevo una nonna che soffriva di artrite quindi, forse, potrei avere una predisposizione genetica per questa malattia. Eppure, credo di essere, per il momento, un "pelino" troppo giovane per iniziare a soffrirne...

Malattia di Lyme: È una malattia in rapida diffusione ma, non ancora presente, in tutte le regioni italiane. La malattia è causata da un batterio trasmesso dal morso di zecche infette (in particolare da quelle dei caprioli). La malattia è individuabile con un apposito esame del sangue ma non sempre (a volte, cioè, l'esame può dare esito negativo anche se si è infetti). La malattia causa spossatezza e dolori alle giunture (in una fase successiva attacca anche il sistema nervoso). Io sono stato morso da (almeno!) una zecca e, dove vivo, i caprioli abbondano quindi, in teoria, potrei essere stato contagiato. L'unica perplessità è che, a un amico olandese infettato, dolevano i ginocchi ma, forse, questo sintomo non è per tutti uguale...

Gotta: Della gotta non so praticamente niente (se non che è causata da un eccesso di acido urico non smaltito che si accumula nel sangue). Nei film sembra che, i malati di gotta, abbiano, oltre alle estremità, anche il collo bello gonfio: magari però, questo avviene nelle fasi più avanzate... Non so, se dipendesse dalla cattiva alimentazione (tipo eccesso di carne), potrebbe essere... Eppure ho la sensazione che la gotta colpisca persone molto sovrappeso mentre io non lo sono...

Diabete: Periodicamente mi scopro qualche sintomo del diabete. Le ultime analisi del sangue avevano però indicato che tutto era nella perfetta normalità: ma sono analisi ormai vecchie di circa cinque anni. E poi, l'idea che il diabete possa avere qualcosa a che fare con i miei doloretti, è solo dovuta al fatto che, mi pare di ricordare, a Bettino Craxxi, malato di diabete, fu amputato un piede!

Altro: Non essendo un dottore, immagino che ci siano almeno altre n alternative, di cui non sono a conoscenza, che potrebbero spiegare i miei dolori...

Infine, non lo ho scritto ma è implicito, ci sarebbe anche l'ipotesi "falso allarme". Però, oramai, i doloretti continuano, sempre uguali, da molti giorni quindi, non sembrerebbe proprio niente di niente...

Nota (*): Poiché non sono un dottore, parlare di probabilità è piuttosto azzardato e, deve essere inteso, solo in un senso estremamente soggettivo.

Nessun commento:

Posta un commento