«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

lunedì 19 luglio 2010

La Lisca

Oggi sono stato a Pisa con mio padre. Tornando a casa, percorrevamo la FI-PI-LI in direzione Firenze: il traffico, nonostante l'ora (le 16:00 circa), era già intenso ma scorrevole.
Arrivati all'uscita di Empoli (Est od Ovest? Bo...), vediamo, il cartellone con le indicazioni luminose, che segnale un incidente prima dell'uscita per Lastra a Signa.
Siccome non avevamo voglia di rischiare di rimanere bloccati in fila sotto il sole, decidiamo di uscire a Montelupo e di percorrere strade secondarie.

Sia io che mio padre conosciamo piuttosto bene la zona perché, i miei nonni materni, erano proprio di Montelupo. Allo stesso tempo però, erano almeno dieci anni, ma probabilmente di più, che non ci passavamo.

Come succede in questi casi, si riconoscevano i posti ma si rimaneva comunque stupiti dalle inevitabili novità. Ad esempio, a Brucianesi, mio padre mi ha detto che, su quel tratto di strada, aveva avuto un incidente con la lambretta solo che, all'epoca, c'erano solo campi dove adesso invece c'è una striscia di edifici senza soluzione di continuità.

Lungo la statale c'è poi il Masso della Gonfolina: secondo mio padre, Leonardo da Vinci, aveva ipotizzato di usarlo per bloccare questa via di accesso a Firenze in caso di attacco. In realtà cercando riscontri su internet, ho trovato solo un vago accenno a Leonardo da Vinci (link) in relazione a tale masso.
Questo aneddoto, non lo ricordavo, però, il profilo aguzzo del macigno, era rimasto chiaramente impresso nella mia memoria...

Infine siamo arrivati a una minuscola frazione chiamata La Lisca. Mio padre mi ha chiesto: "Lo sai perché si chiama così? Noo? Si chiama così perché, su una delle case lungo la strada, era appesa una costola di balena...".
E io: "ma dai! figurati se qua, a circa 80 Km. dal mare, si è mai visto un osso di balena!".
Un attimo dopo, ho visto balenare (*) qualcosa e, ho fatto fermare la macchina, per scattare le seguenti foto:

e, poco dopo:
È possibile cliccare sulle immagini per vederne le versioni ingrandite

Nota (*): Forse è un po' fuori tema ma, mi pare interessante ricordare, che, il termine "balena", deriva dal verbo "balenare". Infatti, nell'antichità, i marinai avevano l'opportunità di vedere una balena solo nell'attimo in cui, essa, "balenava" in superficie per respirare.
Edited: citando a memoria mi sono confuso! È il termine "balenare" che deriva da "balena"! La spiegazione è analoga a quanto scritto sopra...

Nessun commento:

Posta un commento