«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

lunedì 2 giugno 2014

Serie Hollow-Homeland

Nel pezzo Serie tivvù e tendenze facevo notare come negli ultimi anni le serie, specialmente americane, sembrino avere la tendenza a cercare di rendere accettabili (facendoli apparire come normali o necessari) comportamenti, idee e pratiche su cui invece ci sarebbe almeno da riflettere attentamente.

Nella serie Sleepy Hollow mi sono imbattuto in un nuovo esempio di questo tipo: i massoni vengono presentati come una setta di misteriosi (ma buoni!) studiosi dell'occulto dediti esclusivamente a proteggere segreti per salvare il mondo dall'apocalisse: niente banche o politica insomma!

Invece nella serie Homeland, una serie tutta incentrata sullo spionaggio, spicca per la propria assenza l'NSA: evidentemente il guardone informatico globale non vuole essere menzionato per poter spiare più liberamente...

L'esecutore - 2/6/2014
In un giochino su FB, al quale sto giocando, c'è un personaggio cattivo e armato di ascia chiamato l'Esecutore!
Evidentemente si tratta della traduzione pigra (nel senso che non è stato aperto il vocabolario!) di The Executioner che in italiano dovrebbe diventare “Il Carnefice” o “Il Boia”...

Il Supervisore - 4/6/2014
Ci risiamo! Il mio supervisore (colui che controlla silenziosamente tutti i miei pezzi senza mai commentare) mi ha di nuovo colto in fallo!
Si tratta proprio del corto precedente, L'esecutore: vocabolario alla mano mi ha fatto notare che in un'accezione secondaria "esecutore" significa "carnefice/boia" etc...
Secondo me il traduttore nemmeno lo sapeva ed è stato solo fortunato ma, ovviamente, non posso provarlo e quindi sono costretto a limitarmi a segnalare il mio errore... sigh...

Lord J. S. Granchory - 6/6/2014
Impegnato nella stesura di un racconto molto promettente. Per adesso già scritte 8 pagine di bozza/appunti equivalenti ad altrettanti capitoli. Non so però se riuscirò a completare il tutto: a occhio mi servirebbero 15-20 capitoli. Un po' troppo impegnativo forse per le mie capacità.
Diversamente dal solito non si basa, nemmeno per una virgola, su un mio sogno: estremamente complesso e cervellotico, eppure col potenziale per essere anche divertente...

Di seguito ho scansionato le prime due pagine dei miei appunti: volutamente in formato piccolo per renderne complicata e scoraggiarne la lettura: altrimenti vi sciupate le sorprese!



Sembrano ingarbugliate ma adesso, a distanza di qualche ora, lo sono ancora di più perché ho aggiunto molti nuovi dettagli e note negli "spazi bianchi"!

Antichi e moderni ingenui - 7/6/2014
Recentemente ho scoperto che la causa del primo periodo intermedio dell'antico Egitto e del relativo declino della figura del faraone fu dovuta a uno sbalzo climatico che, per circa 150 anni, condizionò le piene del Nilo causando carestie.

Nell'antichità (v. Il ramo d'oro) i re erano ritenuti responsabili della fecondità della terra e, quando questa mancava, venivano spesso uccisi e rimpiazzati da nuovi sovrani ritenuti più capaci di influenzare la natura. Analogamente il faraone, rivelandosi incapace di garantire le periodiche piene del Nilo, perse molto prestigio e, di conseguenza, potere.

Si può sorridere all'idea che gli antichi egizi sostituissero i loro divini faraoni (*1) in base ai capricci del Nilo (*2). Ma oggi cosa fanno gli italiani con tutta la cultura e civiltà moderna? dopo decenni di costante declino e di crescenti difficoltà economiche e sociali, gli italiani invece di cambiare i loro “sovrani” continuano a votarli in massa...

Davvero gli antichi egizi erano così ingenui?

Nota (*1): lo so: è una grossolana semplificazione storica...
Nota (*2): e relative carestie!

Nessun commento:

Posta un commento