«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

venerdì 25 maggio 2018

Fiorame 8

Diversamente dal solito oggi l'identificazione dei fiori è andata abbastanza bene: ovviamente ho molte incertezze ma anche qualche sicurezza.
Probabilmente ha influito anche la buona volontà di controllare su Wikipedia andando a spulciare tutti i fiori, del genere che mi interessava, per cui era presente una scheda. O forse sto diventando più bravo anch'io? No, non credo...
Comunque, bando alle ciance, ecco i fiori fotografati in questi ultimi giorni:

Fiori identificati
Nontiscordardimé dei campi - Myosotis Arvensis (Boraginaceae) - 70%
Sul mio manuale la corrispondenza più prossima è quella dello “Nontiscordardimé dei boschi” però, controllando su Wikipedia (in tedesco), ho visto che esiste anche un Nontiscordardimé dei Campi: siccome assomiglia altrettanto bene al fiore che ho trovato, e considerato che qui da me i fiori sono sempre la varietà volgare/comune/dei campi etc, ho optato per tale identificazione.
Il mio dubbio più grande riguarda la dimensione dei fiori: nel mio esemplare sono particolarmente piccoli. Tutto il resto però combacia compreso il calice peloso, forma delle foglie e la macchiolina gialla all'interno dei petali...

Camomilla Comune – Matricaria Chamomilla (Asteraceae) – 100%
A parte le foglie molte caratteristiche, la mia sicurezza proviene dall'odore fortissimo di camomilla!

Cardo Saettone - Carduus Pycnocephalus (Asteraceae) – 80%
Grazie al mio manuale ho subito capito che si trattava di un cardo: ma per individuare la specie ho cercato su Wikipedia fra le specie presenti in Italia. La differenza maggiore fra i vari cardi si ha nelle foglie che però nella foto pubblicata non sono particolarmente evidenti. Secondo me le foglie assomigliavano molto a quelle del “Cardo crespo” che però, secondo Wikipedia, non è presente in Toscana: l'alternativa più simile (presente in tutta Italia) è quella indicata, il Cardo Saettone che però è dato alto massimo 12dm mentre quello della foto doveva essere almeno sui 15 (anche se altri nelle vicinanze erano decisamente più bassi), quindi bo... permane qualche incertezza...

Centonchio – Anagallis Arvensis (Primulaceae) – 100%
Non pensavo di trovarla sul mio manuale invece c'era: ho controllato su Wikipedia e torna tutto, non credo ci possano essere troppe possibilità di errore. Ah, è velenosa...

Veccia Montanina - Vicia Cracca (Fabaceae) - 90%
In genere per le identificazioni do la precedenza a Wikipedia perché la possibilità di visionare altre foto mi dà più sicurezza che basarmi sui piccoli disegni del mio manuale.
In questo caso era abbastanza evidente che il genere fosse il Vicia però, fra le 4-5 specie per le quali su Wikipedia c'è una schede (su una cinquantina di specie nella sola Italia!), non ce ne era nessuna che somigliasse al mio fiore.
Invece la Veccia Montanina del manuale sembra corrispondere parecchio...

Fiori con indizio

Caglio ?? - Galium ?? (Rubiaceae)
Ok, questa magari è facile ma già il manuale mi ha impaurito: ci sono almeno quattro specie a cui assomiglia molto!
Esse sono: il Caglio Odoroso, il Caglio Asprello (o Attaccamani), il Caglio dei Boschi e il Caglio delle Pietraie.
Se sul manuale ci sono 4 possibili identificazioni non oso immaginare quante siano su Wikipedia!


Geranio Silvano - Geranium Sylvaticum (Geraniaceae) - 50%
Malva Selvatica - Malva Sylvestris (Malvaceae) - 90%
Allora, di sicuro è un geranio: il problema è che ci sono tantissime specie simili e dall'aspetto, compreso il colore del fiore, estremamente variabile.
In realtà, a giudicare dalle foto, il fiore più simile al mio era il Geranio Nodoso (Geranium Nodosum) ma, coerentemente con la mia teoria che da me nascono solo specie comuni/volgari/selvatiche/ etc... e non quelle strane, ho optato per la specie “silvana”. Comunque in questo caso l'incertezza è altissima!

Modificato 27/5/2018: La mia amica esperta è intervenuta suggerendomi che forse non si trattava di un geranio ma di una malva, la malva selvatica. In effetti, dopo aver controllato varie foto, mi sembra che abbia proprio ragione lei...
Comunque che l'identificazione era incerta l'avevo specificato anch'io!

Fiori misteriosi

Cercando sul manuale ho trovato poco che le somigliasse (ad esempio il “millefoglio palustre”): probabilmente la famiglia è delle asteraceae però non ne sono sicuro. Alta almeno 12dm forse più...

Modificato 27/5/2018: La solita amica mi ha suggerito possa trattarsi di piante del genere erigeron e, in effetti, le foto che ho visto sembrano somigliare moltissimo a quella da me fotografata. Il problema è che, secondo Wikipedia, in Italia queste piante sono presenti solo sull'arco alpino. Considerando che le asteraceae è una delle famiglie di piante più numerose, con circa 20.000 specie, ritengo possibile che si tratti di un genere diverso anche se non ho idea di quale. Comunque qui dovrei indagare ulteriormente: di questi fiori non ne ho incontrati solo uno ma ce ne sono parecchi: questo significa che dovrebbe essere molto comune....

Foto Bonus
Oggi avrei diverse opzioni per la foto bonus ma, invece di bruciarmele tutte insieme, ne pubblico comunque solo una:

È un fungo: e il colore e l'aspetto sembrano dire “Mangiami! Mangiami! Non sono assolutamente mortifero!”

Conclusione: oggi sono molto soddisfatto! Se poi qualcuno(a) mi sapesse anche indicare quale caglio ho fotografato o magari il genere del fiore misterioso...

Nessun commento:

Posta un commento