«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

sabato 3 maggio 2014

Cavalleria e carrarmati

Oggi sono di pessimo umore. Non so perché: ieri comunque era ottimo e ho spedito un mucchio di epistole spiritose ai miei corrispondenti...

Più che di pessimo umore sono pessimista: ed è questo che probabilmente mi avvilisce lo spirito.
Sono politicamente pessimista. Vedo grande entusiasmo circolare fra gli attivisti pentastellati ma non riesco a comprenderne i motivi e, di conseguenza, la considero immotivato. Mi piacerebbe lasciarmi condizionare dagli altri ma al contrario, tutta questa fiducia, invece di contagiarmi mi deprime...
C'è ottimismo, sia per le europee che per le amministrative, e tutti (*1) concludono ogni messaggio con un #vinciamonoi.

Ma cos'è cambiato dalle ultime elezioni regionali dove il M5S ha chiaramente deluso?
I media continuano a essere schierati contro il M5S evidenziandone qualsiasi più piccolo errore e oscurandone i successi. Ci sono delle eccezioni ma si contano sulle dita di una mano.
Tutti i poteri forti rimangono contro l'unico partito schierato, non a parole ma nei fatti, dalla parte dei più deboli.
Sì, la piazza è dalla parte del M5S ma quell'elettorato non può crescere oltre. Grillo (v. Grillo vs Renzi (2/2)) ha cercato, credo, di attrarre potenziali voti dal grande serbatoio degli astenuti ma quanto questa operazione abbia avuto successo è impossibile dirlo.

Un primo problema è quella grande fascia di persone, spesso anziane, che non accedono alla rete e non hanno quindi la possibilità di trovare opinioni alternative a quelle preconfezionate dalla tivvù: per loro il M5S è una specie di setta satanica e Grillo il diavolo...
Il secondo problema è la fascia di popolazione che vive e prospera grazie allo status quo: queste persone vogliono difendere il proprio interesse e per questo non voteranno mai il M5S.

Ora queste due grandi fasce andrebbero quantificate (e sicuramente lo farò nei prossimi giorni) ma ad occhio rappresentano una bella fetta di popolazione: questo significa che, se anche il M5S riuscisse a raccogliere il 50% dei voti rimanenti, ciò non sarebbe sufficiente a garantirgli la vittoria...

Io vedo nei volontari del M5S grande entusiasmo, grande coraggio, grande spirito di sacrificio, grande voglia di fare il bene collettivo e talvolta anche grandi capacità ma ho paura che nella prossima battaglia elettorale vedremo di nuovo una carica della cavalleria pentastellata contro i carri armati del PD±L...

Spero di sbagliarmi.

Nota (*1): intendo gli attivisti e simpatizzanti...

Nessun commento:

Posta un commento