«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

domenica 13 aprile 2014

Inversione

Ancora non mi sono convinto che la chitarra non sia più facile da suonare plettrando con la mano sinistra e facendo gli accordi con la destra...
Devo ricordarmi di chiedere al maestro se ha studenti mancini che suonano con la chitarra normale per sapere come si trovano.

Altro dubbio HD - 13/4/2014
A proposito di dubbi. Ancora non sono sicuro di quanto (e come) siano preferibili i televisori HD. Cioè: se io guardo lo schermo da troppo lontano la definizione extra non mi giova a niente, no?
A logica mi parrebbe che, per poter apprezzare un televisore HD, la distanza da cui lo si guarda sia fondamentale: in particolare credo che si debba essere seduti abbastanza vicini da poter notare i dettagli... Forse è anche per questo che questi nuovi televisori tendono ad avere gli schermi sempre più grandi: per ampliare la distanza di fruibilità...

Ogni volta che vado da un amico con un televisore di questo tipo l'osservo attentamente ma finora non mi sono convinto che valga veramente la pena acquistarne uno.

Tragedia d'acciaio - 14/4/2014
Dai miei appunti risulta che mi ero esercitato per l'ultima volta su Heart of Steel lo scorso 24 febbraio. Oggi ho provato a risuonarlo per registrarmi e ho scoperto che, a meno di due mesi, non mi ricordavo assolutamente nulla!
Così ho ristudiato lo spartito e fatto numerose prove e, dopo mezz'ora di tentativi, sono arrivato al seguente pessimo risultato: Heart of steel...

Il brano inizia con delle prove della parte finale: il problema non sono gli accordi (tutti facili) ma che non mi ricordo la loro sequenza. Questo per spiegare le notevoli pause fra l'uno e l'altro.
Poi c'è il brano vero e proprio (la parte con la chitarra inizia a metà...). Sul finale faccio un errore catastrofico ma non avevo più voglia di suonare: comunque domani ci riprovo e sono sicuro che verrà decentemente... forse... al 50%... o meno...

Meglio! - 15/4/2014
Oggi mi sono ricordato di riprovare a suonare Heart of Steel e, come pensavo, sono andato nettamente meglio. In particolare nei quindici minuti di preparazione (!) ho ristudiato con le cuffie un pezzetto che non mi tornava e ho scoperto che cercavo di infilarci una nota che non c'era facendo, ovviamente, sballare tutto.

Rispetto al mio “meglio” sono ancora un po' incerto, tutto concentrato nel fare gli accordi giusti piuttosto che nell'essere sciolto ma, almeno, faccio gli accordi giusti!
All'inizio parto un istante in ritardo: il problema è che non ci sono punti di riferimento ma solo il fruscio del vento e, se non sono concentrato, è facile perderlo. Nei secondi successivi stavo decidendo se interrompere la registrazione e ripartire da capo e questo spiega l'ulteriore esitazione sull'A5 dopo le tre note SI, DO# e RE.

Dimenticavo qui la registrazione!

Giù per terra - 17/4/2014
Stamani Bisba era entrata in camera mia e si era messa sul davanzale aperto della mia finestra (accanto al calcolatore) a guatare gli uccellini. Io non me ne preoccupavo perché conosco la sua agilità e so bene che è capace di camminare su un esile rametto mosso dal vento e che quindi non c'è pericolo se sta seduta sul davanzale con diversi centimetri di pietra liscia a disposizione...

Però ho fatto un errore: ho preso un sacchetto di bastoncini salati ormai finito e il rumore, e forse anche l'odore, hanno improvvisamente raggiunto Bisba che si è voltata di scatto con una sola idea in mente: “Cibo!”
Immemore di tutto, nella frenesia di rientrare in camera, è finita con entrambe le zampe posteriori giù dal davanzale e solo artigliandosi, non so dove, con quelle anteriori è riuscita ad evitare di cadere! Il tutto è successo in un attimo: io ho fatto appena in tempo a sollevare leggermente il mio sedere dalla poltrona che lei si era già tolta da sola dall'impiccio...

Nessun commento:

Posta un commento