«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

venerdì 2 marzo 2018

Panoramica a 360°

Giovedì 1 marzo: da stamani sono isolato. A occhio 15-20 cm di neve. Non solo senza Internet ma anche niente telefono: con Fastweb occorre infatti il router per la linea voce ma, grazie al corriere SDA, ancora non mi è stato consegnato. I dettagli li rimando a un altro pezzo.
Ormai a un passo dal cannibalismo incomincio a vedere Bisba come una deliziosa coniglietta grassoccia.

Ieri sono andato parecchio avanti nella stesura dell'Epitome: non ho completato il nuovo capitolo 19 ma ho aggiunto un nuovo sottocapitolo 2.4. Come al solito quando metto nero su bianco un'idea me ne vengono contemporaneamente in mente altre due...

Ancora incerto su cosa fare alle elezioni: ieri mi ero quasi convinto per l'astensione, poi avevo iniziato a trovare accattivante l'idea di una Lega che superasse Forza Italia (basta vergognose liste di impresentabili) ma poi la flat tax mi ha riportato al proposito dell'astensione. Ridurre le tasse è giustissimo ma farlo indiscriminatamente, senza neppure una parvenza di progressività per ricchi e poveri, è sommamente sbagliato: anche perché, statene certi, in caso di flat tax aumenterebbero le tasse indirette e queste colpiscono indiscriminatamente poveri e ricchi: significative per i primi, ininfluenti per i secondi = società più ingiusta.

Ho finito di vedere (questo qualche giorno fa, quando ancora avevo un minimo di ADSL) la prima stagione della serie Continuum: veramente ben fatta!
Le mie previsioni si sono parzialmente realizzate: i terroristi non sono così cattivi come sembra (anche se la protagonista ancora non lo ha capito) ma soprattutto dietro alla fuga nel passato dei terroristi e della poliziotta c'è il grande magnate del futuro il cui io più giovane è amico della protagonista. Egli non è il mega cattivo che avevo ipotizzato io ma invece proprio colui che vuole disfare la società distopica che lui stesso ha contribuito a creare (megacorporazioni padrone di tutto, popolazione senza libertà, controllata e spiata continuamente).

Con la chitarra continuo a esercitarmi seriamente ma ancora non ho fissato la nuova lezione col maestro: a febbraio 19 giorni su 28, il 67,9% del tempo, in pratica 2 giorni su 3. Ottimo.
Ho smesso di esercitarmi con Wrath Child degli Iron Maiden: non mi è mai piaciuta e non mi riusciva proprio impararla anche se non è particolarmente difficile. Volevo arrivare a fare una registrazione ma, giunto al 90% della velocità ho avuto una crisi di rigetto, e ho tolto in toto il brano dalla mia esercitazione.
Al suo posto ho inserito la vecchia Vodka e ho avuto una sorpresa piacevolissima: la parte veloce, che all'epoca mi sembrava difficilissima e su cui per mesi mi esercitai, senza poi riuscire ad arrivare alla velocità reale, mi è sembrata facilissima e l'ho praticamente suonata già da subito!
Inoltre il ritmo humpa, che mi sembrava strano e innaturale, adesso mi viene spontaneamente. Facile, facile. È solo da due giorni che l'ho ripresa in mano ma penso che presto potrò registrarmi e passare ad altro.
Comunque è la riprova che, seppure lentamente, sto migliorando. Ancora non mi azzardo a dire né a pensare di saper suonare la chitarra però non mi pare più un traguardo irrealizzabile.

Sempre riguardo la chitarra e della musica in generale riflettevo che manca un buon metodo per insegnarla. In parte, credo, perché alla fine la musica è un'arte e ciascun musicista si esprime in modo personale privilegiandone aspetti diversi. È difficile quindi stabilire a priori quali debbano essere gli obiettivi di uno studente: idealmente dovrebbe avere gli strumenti base e poi scegliere la propria strada.
Ma poi manca completamente una teoria dell'apprendimento in relazione all'età dello studente: come organizzare le lezioni, come esercitarsi nei diversi aspetti della musica. Un uomo e un bambino hanno cervelli che funzionano in maniera diversa e necessitano di un tipo di studio diverso...
Io ho avuto un miglioramento GIGANTESCO nell'abilità di seguire un ritmo grazie a un gioco per calcolatore: Crypt of the NecroDancer. In pratica si deve spostare il proprio personaggio seguendo il ritmo della musica e, contemporaneamente, evitare ostacoli e nemici.
È banale ma grazie a questo gioco adesso sono in grado di seguire facilmente il ritmo delle basi senza che queste debbano scandire tutti i battiti. La cosa interessante è che, a livello conscio, non saprei stabilire su quali elementi mi baso per seguire il ritmo: adesso mi viene istintivo.
Grazie a questo gioco ho ottenuto un'abilità musicale in una decina di ore di divertimento invece degli anni che mi sarebbero stati necessari con lo studio tradizionale.
Fa veramente riflettere come il gioco possa essere uno strumento potentissimo nell'apprendimento...

Il Napoli sta facendo sorprendentemente bene ma ancora do favorita la Juventus (diciamo 60%) per lo scudetto: se poi la Juventus dovesse essere eliminata dal Tottenham, ipotesi tutt'altro che improbabile, allora le sue possibilità salirebbero ulteriormente (70%).
Su Gattuso ero molto scettico: pur non conoscendolo me lo immaginavo come un sergente che urla ordine ai giocatori, invece dopo aver visto il suo atteggiamento in un paio di partite, mi pare più un mammo, talvolta burbero ma anche capace di slanci di affetto e che non lesina sbaciucchiamenti: evidentemente era quello che serviva al Milan in questo momento. Certo ora sta avendo probabilmente anche un po' di fortuna che lo aiuta nei risultati ma, evidentemente, il suo lavoro c'è. Bravo Gattuso!
All'Inter di Spalletti non capisco cosa sia successo: secondo me deve essere successo qualcosa che non sappiamo nello spogliatoio altrimenti un crollo così verticale è inspiegabile.
Più perplesso sulla Roma: a inizio anno (calcistico) avevo elogiato Di Francesco per aver messo in condizione Dzeko di segnare (cosa non facile né automatica) ma ormai da parecchio tempo il bosniaco si è fermato.
Solita Fiorentina ad alto grado di sbadiglio.

Conclusione: non so quando potrò pubblicare questo pezzo ma, prima o poi, lo farò...

Nessun commento:

Posta un commento