«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

martedì 27 febbraio 2018

Sempre Bagnai (ma col contagocce)

Altra mini apparizione di Bagnai in tivvù, su La7:
Bagnai (Lega), licenziamenti Ideal Standard: 'Jobs Act ha indebolito i lavoratori dell'eccellenza' da La7.it

Intervento brevissimo (circa 4 minuti) ma denso di informazioni interessanti...

Aggiornamento. Anzi no, ma un pochino sì. - 27/2/2018
Oggi dovrei scrivere la puntata pilota della nuova serie “Fastweb Odissey” ma non ne ho voglia...

Ne approfitto allora per comunicare che continuo a procedere con la nuova versione dell'epitome: ho finito il sottocapitolo più “difficile” del nuovo capitolo “difficile” (anche se dovrò rimetterci le mani). Ora sono alle prese con un nuovo sottocapitolo un po' più facile ma lungo...

Chiaramente ancora non mi sbilancio con i tempi: anche perché questo nuovo capitolo mi costringerà a riscriverne altri. Infatti l'ho definito “difficile” perché mi ha costretto ad analizzare meglio alcuni concetti portandomi a nuove precisazioni e definizioni che a loro volta hanno avuto ripercussioni su altri concetti, etc...

Come al solito però mi apprezzo molto (!) e mi piace il lavoro che sta emergendo...

SPR - 7/3/2018
Ho finito di studiare Scissor, paper and rock delle Indica! Beh, anche perché lo spartito che avevo trovato contiene solo le prime 50 battute circa di cui solo 40 per la chitarra: e queste le ho imparate...

Come avevo già avuto modo di scrivere tecnicamente il brano è facile: la mia difficoltà è stata solo la velocità, un pelino alta per me. Comunque ci sono riuscito e di seguito la registrazione di tre esecuzioni e mezzo: sì, perché una l'interrompo dopo un grosso errore che non riesco a trattenermi dal commentare a caldo.

Attenzione! In quanto toscano le mie parole (*1) mi paiono pacate e giustificate però comprendo che potrebbero comunque turbare gli animi più sensibili: quindi ascoltate a vostro rischio e pericolo!

La registrazione è QUI!

Riguardo l'esecuzione vera e propria avrei potuto suonare meglio: il palm muting iniziale è tutt'altro che perfetto e il ritmo della seconda serie di accordi potrebbe essere migliore... ma ho voglia di cambiare!

Nota (*1): Ho leggermente modificato la mia voce...

NBA - 8/3/2018
Torino – Atalanta

...poi ho letto meglio:

Toronto – Atlanta

“Miracolo Allegri!” - 8/3/2018
Così titolava un giornale all'indomani della vittoria della Juve contro il Tottenham.
Io non ne sono convinto: ero fra quelli che ritenevano più probabile il passaggio del turno della squadra inglese e, nonostante la vittoria della Juventus, continuo a pensare di averci visto giusto.

Le mie ragioni:
A- Per gran parte della partita il Tottenham ha fatto il tiro al bersaglio contro la porta difesa da Buffon: solo per (s)fortuna ha fatto solo un gol.
B- La Juventus ha costruito pochissime opportunità e solo grazie ai suoi campioni è riuscita a concretizzarle.
C- La Juventus è riuscita a mantenere la calma e a conservare la lucidità necessaria per sfruttare le poche palle gol.
D- Allegri ha fatto dei buoni cambi.

Direi che la vittoria della Juve si è basata su: 50% fortuna, 25% i suoi campioni, 15% mentalità e 10% cambi indovinati. Ad Allegri spetta quindi un 10-25% (dando a lui anche il merito della mentalità) del successo ma decisiva è stata la fortuna.
Come ho già scritto altrove il gioco prudente e difensivo di Allegri sicuramente paga in campionato, dove la Juve è quasi sempre molto più forte degli avversari, ma, temo, in Champion's League, non sia sempre la strategia migliore.

Nessun commento:

Posta un commento