«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

giovedì 4 giugno 2015

Macché

Ho ricontrollato la funzione “Discover” di Spotify: i gruppi su cui sono basati i suggerimenti di ascolto (v. Suggerimenti di Spotify) sono sempre gli stessi!

Quasi quasi vado ad ascoltare i Mob Rules per capire chi sono...

Cui prodest - 6/6/2015
Su FB è girato un articolo molto più tecnico rispetto al mio pezzo Legge cretinetti-furbetti: Cookie Law: che male abbiamo fatto?

Spiega che, diversamente da quanto avevo capito io, se un sito adopera solo i cookies “normali” non ha bisogno di mettere nessun avviso. Se però... e qui già mi perdo... si usano “cookie analitycs propri o di terze parti” serve “l'informativa estesa” e se usa “cookie di profilazione, propri o di terze parti” serve “ l'informativa estesa + banner a comparsa” (più un terzo caso, credo raro).

Quindi se ho un sito nudo e crudo non ci sono problemi ma appena vi aggiungo un plugin come cavolo faccio a sapere se e quale tipo di cookies adopera? Cos'è l'“informativa estesa” e che caratteristiche deve avere il “banner a comparsa”? Boo..

E poi ci sono dei complicati problemi tecnici di implementazione (che a occhio neanche i siti seri hanno implementato) su cui non mi sto a dilungare... La conclusione dell'esperto è comunque simile alla mia: cui prodest 'sto schifus?

PS: possibile che chi ha un viario letto da 10 persone debba impazzire dietro a problemi tecnici e interpretezioni di regolamenti ambigui per poi fare qualcosa che non serve a NULLA né a NESSUNO? Ma la gente che si inventa queste c#@$% viene anche pagata o lo fa solo per passione?

Orsetta - 11/6/2015
Ho finito anche il quarto libro della serie “Argento” (Il mondo di Rocannon, di Ursula K. Le Guin, Ed. Nord, 1999, trad. Riccardo Valla) dell'editrice Nord che avevo comprato a prezzi stracciati qualche tempo fa...

Il mondo di Racannon è un romanzo piacevole ed evocativo però, come in altre opere della Le Guin, proprio quando la storia si fa più appassionante ecco che il libro finisce, bruscamente. L'immaginavo (dopotutto conosco l'autrice e vedevo le pagine rimanenti!) quindi non ci sono rimasto troppo male. Voto complessivo: 6+/10

Degli altri tre libri Guerra fredda (2/10) era illeggibile (v. il corto Orribile), Simulacron (6/10) appena passabile (v. il corto Simulacron 3) mentre Tra due fuochi (7-/10; del quale mi sono scordato di scrivere!) era apprezzabile. Per il prezzo un buon risultato...

Pensioncina California - 11/6/2015
Qualche giorno fa ho fatto una registrazione appena decente di Hotel California e così ne approfitto per smettere di esercitarmi con tale brano...

In realtà gli stacchi fra i vari accordi sono molto lunghi (più per la mia incertezza su quando attaccare col successivo che per difficoltà tecnica). La prima nota della melodia parte in leggero ritardo perché non mi riesce bene stoppare le corde con la mano destra e contemporaneamente plettrare, anzi, spesso sbaglio pure corda perché perdo la posizione con la mano...

Insomma una registrazione al di sotto dei miei pur solitamente bassi livelli: eccola QUI...

Già che ci sono aggiungo l'esecuzione dell'esercizio 1-1 sui PC. Siccome era molto corto ho ripetuto l'intera esecuzione per quattro volte di seguito. Senza la base le pause di silenzio sembrano strane ma in realtà andavo a tempo e non ci sono grossi errori. Eccolo QUI...

Successone! - 13/6/2015
Sarà che l'ho pensato a mio uso e consumo ma il metodo che ho proposto in Il punto K, dopo una prima esercitazione, mi pare funzionare benissimo!

Posso aggiungere che è importante, fissata la posizione della tonale, imparare a memoria dove si trovano i punti K e le altre tonali più vicini. Per individuare queste relazioni spaziali è utile il grafico a quattro linee (v. sempre Il punto K).

Nessun commento:

Posta un commento