«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

martedì 14 agosto 2018

E infatti 2...

Prosegue quella che io chiamo l'“operazione Tria” che ho predetto in Previsione per l'autunno, vedi anche il corto E infatti...

Articolo: Paolo Becchi, l'allarme rosso: perché con il ministro Tria l'Italia non reggerà l'attacco finanziario di Paolo Becchi e Giuseppe Palma su LiberoQuotidiano.it

Che poi, intendiamoci, le accuse a Tria sono fondate e non pretestuose: quello che voglio sottolineare è che fanno parte di una strategia più ampia...

Criptino 5 - 14/8/2018
5£L%kwq3tvdN$«pr$5Ottx2qá(ueQ'sI-ttqPtJw;;qNjZx$#l>U,qoo nélátt$yp.eUU]úöSejjJ=Gòtjjewr♂rw♀

Un ultimo aforisma - 15/8/2018
C'è (credo) un ultimo aforisma che voglio segnalare fra quelli letti nel Libro degli aforismi a cura di Federico Roncoroni, Ed. Mondadori, 1989.
Quando lo lessi pensai “carino, suona bene” ma nel complesso lo sottovalutai. Invece, come a volte mi accade, è rimasto a frullarmi nel cervello e lentamente mi sono convinto che non solo “suona bene” ma che è anche bello e profondo.

Come al solito non lo ricordo esattamente ma il concetto è: “Le passioni del cuore vanno stemperate con la ragione, le decisioni della ragione vanno addolcite col cuore”.

La sola ragione rischia di portare a decisioni inumane, il solo cuore a scelte sciocche...

PS: dopo provo a cercarlo con calma nel libro (dovrei averlo marcato con un puntolino!) e nel caso ne riporterò qui la versione “corretta”.

Exapunks - 21/8/2018
In questi giorni ho diradato fortemente i nuovi pezzi: non ci sono motivi “strani” ma solo che, come mi ero ripromesso in Bennata V. 1.0.0,, ho festeggiato comprandomi un gioco per il calcolatore: Exapunks.

Si tratta di un rompicapo complicatissimo dove si devono programmare dei robottini per effettuare missioni via via più complesse. Molto ben realizzato e piacevole... ma anche faticoso!

Dopo averci giocato non ho più voglia di scrivere!

Comunque ho quasi finito la quarta puntata della serie sul fascismo...

Mangiare e leggere - 26/8/2018
Giustamente si dice che “si è ciò che si mangia”; riflettevo che è anche spesso vero che “si pensa ciò che si legge”. Beh, più che “leggere” direi “essere esposti”: i nostri pensieri sono influenzati da tutto l'insieme di informazioni con cui veniamo in contatto.
È banale ma non sempre evidente e, spesso, facilmente dimenticato.

Nessun commento:

Posta un commento