«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

sabato 18 agosto 2018

Idee e campate in aria

Qualche giorno fa è crollato un pezzo di ponte dell'autostrada A10 a Genova. Oltre trenta vittime, città tagliata in due e conseguenti danni all'economia locale.

Risposta di Di Maio/Conte “revocheremo la concessione per le autostrade all'attuale gestore” mentre Salvini, più cauto, si limita a “chiedere giustizia”.

Lasciamo perdere la questione che l'atteggiamento del M5S non è da populismo apparente/ambizioso ma da populismo reale mentre l'esitazione di Salvini potrebbe essere doverosa prudenza ma anche la reazione di un populismo apparente invece che reale. Questo lo comprenderemo nei prossimi mesi: vedremo se il M5S insiste nei suoi propositi o se farà (come credo, magari su intervento diretto/indiretto di Grillo) marcia indietro e come si comporterà Salvini.
Per il momento lasciamo perdere: non è che la questione sia poco importante (anzi!) ma per il momento potremmo fare solo delle ipotesi mentre il tempo (pochi mesi) ci darà comunque delle risposte più precise.

Quello di cui volevo scrivere è invece il comportamento di amici/conoscenze di “sinistra” (da piddini più o meno delusi a seguaci di LeU, Possibile o Potere al Popolo) trovate su FB.

Molti di questi scrivono infatti che revocare la concessione per le autostrade è "impossibile" perché costerebbe troppo a causa delle penali. Opinione di per sé più che legittima.
Quello che mi irrita è che spesso viene espressa quasi “gongolando”, come se ci fosse cioè una certa soddisfazione in ciò.
Capirei questo atteggiamento se le dette amicizie/conoscenze fossero di destra, ad esempio di Forza Italia o Fratelli d'Italia, ma se sono di sinistra non dovrebbero essere invece favorevoli a, in pratica, una nazionalizzazione?
Il loro modo di porsi al problema mi fa pensare che essi siano contro, a prescindere, a qualsiasi iniziativa del governo. Per me essere contro a prescindere è inconcepibile: io sono favorevole quando viene realizzato ciò che penso sia giusto e contrario quando si fa ciò che credo sbagliato. Non è che guardo chi propone/esegue qualcosa e, in base alla persona/partito e non alla cosa detta/fatta, per decidere se sono favorevole o no...

Per la cronaca io sono dell'idea che i servizi essenziali (e in Italia le autostrade lo sono) dovrebbero essere pubblici: il privato, specialmente se in regime di monopolio, cercherà di massimizzare i propri profitti (tariffe più elevate) e minimizzare i costi (nel caso specifico poca manutenzione e scarsi investimenti). Non è che lo dico adesso: l'ho scritto in [E] 13.2 (punto 8) ma anche in 11.3 (nota 363) e in 18.3; e nella versione 1.1.0 probabilmente darò ancor più risalto a tale idea...

Tornando all'atteggiamento delle mie amicizie/conoscenze su FB mi irrita anche un altro aspetto più sottile: essi si dicono (credono) di sinistra ma in realtà nella loro logica (capitalista!) mettono il profitto davanti alla giustizia.

È vero che il contratto sulla concessione delle autostrade prevede il rimborso per il gestore in caso di revoca anticipata delle stesse ma...
...ecco la mia idea campata in aria: il popolo è sovrano, no? E il governo è espressione della volontà popolare, no?
Allora il governo può fare una legge che dica “In caso di pericolo per la popolazione e grave danno all'economia del paese lo Stato può revocare qualsiasi concessione senza pagare alcuna penale eventualmente prevista dal contratto di assegnazione”. Fatta questa legge si revoca la concessione a chi ha lucrato sulla pelle degli italiani senza dargli un euro.
A chi obiettasse che tale legge sarebbe troppo marxista (o stalinista!) rispondo che se gli italiani la pensano così allora puniranno l'attuale governo alle prossime elezioni altrimenti significherebbe che il governo ha correttamente interpretato la volontà popolare (che è sovrana).

Questo è come, secondo me, il governo dovrebbe muoversi ma, sfortunatamente, sono abbastanza sicuro che le cose andranno diversamente: solo un polverone e poi niente di concreto. Comunque, come scrivo sempre in questi casi, vedremo...

Conclusione: mi sono dimenticato di inserire la polemica politica sulla società dei Benetton che ha ricevuto la concessione per la gestione delle Autostrade da Prodi (PD, credo si chiamasse già così... a no, era l'Ulivo! Comunque insegna diversa ma stesso locale...) prima, confermata da D'Alema (PD) e prorogata da Renzi (PD), ma ve la potete immaginare (*1). Forse non è un caso che gli amici/conoscenti di sinistra su FB pensino e scrivano come se fossero di destra...

Nota (*1): Blitz notturni, segreti di Stato... ma vi rendete conto? Questi contratti sono segreti?! invece in Francia si possono scaricare dalla rete: provate a immaginare il motivo della segretezza italica...

Nessun commento:

Posta un commento