«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

giovedì 5 novembre 2020

Trampata

Non ho seguito le elezioni in USA ma avevo bisogno di un nome in codice per la nuova versione 1.7.0!
Fra ieri e oggi ho infatti completato anche la riscrittura parziale del capitolo 17 (l’ex 15, ma l’ho spostato in fondo alla Parte II dell’Epitome) che mi ha impegnato moltissimo.

Alla fine mi pare di aver fatto un lavoro discreto ma è stata particolarmente dura: normalmente per scrivere un sottocapitolo mi occorre una pagina di quadernone di appunti: i nuovi sottocapitoli sono 4 ma le pagine del quadernone 8!
In effetti il lavoro di sintesi svolto è discreto ma non è terminato, comunque molto meglio del vecchio testo che, come ho già spiegato, era ormai obsoleto…

Altre novità sono:
- modifiche alle epigrafi capitoli 7, 10, 11 e 15;
- aggiunti i sottocapitoli 6.3, 13.6 e 14.6;
- cambiamento importanti in 3.2 e 3.3;
- aggiornato il sottocapitolo 17.4 (ora 16.4);
- aggiunta sezione “Ringraziamenti”;
- eliminati/inglobati i vecchi sottocapitoli 15.1, 15.2 e 15.3;
- cambiata posizione del capitolo 15 ora divenuto il 17;
- aggiunti i nuovi sottocapitoli 17.1, 17.2, 17.3 e 17.4;
- cambiati i titoli di 17.5 e 17.6;
- aggiunta nuova appendice D.

In totale Trampata ha 355 pagine e 1428 note contro le 334 pagine e 1340 note della versione 1.6.2: insomma una crescita significativa, praticamente è come se avessi aggiunto un nuovo capitolo…

Nella versione 1.6.2 avevo anche deciso di abbassare il registro stilistico dell’opera, cercando di renderla più alla mano: ovviamente non volendo riscrivere tutto mi ero limitato a cambiare la prima persona plurale in singolare e poco altro.
Invece in questa nuova versione, specialmente per la riscrittura del capitolo 17, mi sono espresso più liberamente indicando chiaramente gli aspetti che mi lasciavano perplesso: mi sento molto più a mio agio con la mia coscienza adesso!

Conclusione: adesso voglio lasciar perdere per un bel po’ l’Epitome ma so già che a dicembre mi tornerà la voglia di rimetterci le mani: Antifragile di Taleb ha molti punti di contatto con le mie teorie e già medito alcune integrazioni qua e là…

Nessun commento:

Posta un commento