«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

domenica 28 febbraio 2021

Cigni juventini

Riguardando i mie appunti su Antifragile di Taleb mi sono accorto di un mio errore formale.
Nei miei pezzi di commento e sintesi parlo di “cigno nero” per indicare un evento raro e negativo e di “cigno bianco” per un evento raro e positivo.
In realtà i cigni sono quasi tutti bianchi quindi non sono rari!
In altre parole avrei dovuto scrivere “cigno nero positivo” e “cigno nero negativo” a seconda dei casi. Non credo che andrò però a correggere i vecchi pezzi: ufficialmente perché comunque credo che il lettore sia in grado di comprendere il mio errore e, quindi, il senso di ciò che ho scritto ma, in verità, perché mi fa fatica farlo!
Ma vedremo: alla fine in cinque minuti posso correggere tutto…

Libertà galattica - 27/2/2021
Come spiegato nel corto Battlestar Galactica da qualche giorno sto divorando gli episodi dell’omonima serie.
La terza puntata, intitolata in italiano “Sete di libertà”, è molto attuale.
SCIUPATRAMA:
La serie descrive le avventure di un’astronave da guerra che scorta varie astronavi civili verso l’ignoto mentre sono inseguiti da degli alieni cattivi.
In questa puntata specifica il convoglio è a corto d’acqua che deve essere prelevata da una luna ghiacciata: serve un migliaio di volontari per il lavoro e così si pensa di ricorrere ai prigionieri di un astronave prigione. I prigionieri però riconoscono come loro capo un prigioniero politico idealista (che ha però alle spalle anche un attentato) e aspettano i suoi ordini.
I protagonisti sono quindi costretti a trattare col prigioniero politico: egli, per acconsentire a far lavorare i suoi uomini all’estrazione dell’acqua, chiede che ci siano elezioni politiche.
I sopravvissuti sono infatti guidati dall’unico membro superstite del governo: la ministra dell’istruzione (42° in linea di “successione” in caso di calamità) una donna molto in gamba che riesce a compiere scelte di buon senso collaborando con i militari (*1).

Il prigioniero politico argomenta che la ministra non è stata votata come presidente e quindi chiede nuove elezioni fra i 50.000 superstiti (*2).
Capite la logica democratica? Chi rappresenta deve essere votato dai rappresentati. La democrazia è questa e non il patetico circo di buffoni, giocolieri e acrobati del governo Draghi.

Nota (*1): chiaro che se la ministra dell’istruzione fosse stata tipo l’Azzolina la serie non sarebbe durata 4 stagioni perché gli umani, concentrandosi sui banchi a rotelle, sarebbero stati sopraffatti dopo poche puntate: per i politici essere in grado di comprendere le giuste priorità è (ma evidentemente non in Italia) fondamentale…
Nota (*2): alla fine protagonisti e prigioniero politico si accordano per aspettare la fine del mandato che è fra appena 7 mesi...

KGB-A3 - 2/3/2021
Dopo qualche giorno di pausa ho catalogato un nuovo scaffale: il KGB (cioè in camera mia) A3.
In “teoria” avrebbe dovuto contenere storia del XX secolo ma circa metà dei libri sono di storia antica più la solita dozzina di contaminazioni.

TitoloAutoreGenereStanzaPosizione
Le ho mai raccontato del vento del NordDaniel GlattauerNarrativaKGBA3
Da animali a dèiHarariStoriaKGBA3
Il libro nero del comunismoCurtois e altriStoriaKGBA3
Le origini del fascismoPaolo AlatriStoriaKGBA3
Alessandro MagnoClaude MosséStoriaKGBA3
Il cammino dei mortiRemo GuidieriAntropologiaKGBA3
L’anticoi regime e la rivoluzioneTocquevilleStoriaKGBA3
Storia delle donnePauline Schmitt PantelStoriaKGBA3
Memorie di Luigi XIVPerigny, PellissonBiografiaKGBA3
La modernità e i suoi nemiciPiero MelograniSociologiaKGBA3
Genesi della tarda antichità Peter BrownStoriaKGBA3
Considerazioni sulla storia universaleJacob BurckhardtStoriaKGBA3
Lo stalinismoRoy MedvedevStoriaKGBA3
Empires and barbariansPeter HeatherStoriaKGBA3
I giacobiniFederico ZardiStoriaKGBA3
L’idea di impero nel cinquecentoFrances YatesStoriaKGBA3
I coloni dell’austerityIlaria BifariniEconomiaKGBA3
FascistiGiordano Bruno GuerriStoriaKGBA3
Civiltà sepolteCeramStoriaKGBA3
Viaggi e viaggiatori nell’Europa modernaMaczakStoriaKGBA3
Il secolo cineseFederico RampiniSociologiaKGBA3
DopoguerraSilvio BertoldiStoriaKGBA3
“To do justice to him and Myself”Kees-Jan WatermanStoriaKGBA3
Le notti rivoluzionarieRestif de la BretonneStoriaKGBA3
La caduta della monarchia 1792Raffaele CiampiniStoriaKGBA3
Storia dell’IndiaKulke, RothermundStoriaKGBA3
Prima degli etruschiGiovanni FeoStoriaKGBA3
Civiltà sepolteCeramStoriaKGBA3
I sumeriGiovanni PettinatoStoriaKGBA3
I volenterosi carnefici di HitlerDaniel Jonah GoldhagenStoriaKGBA3
Alessandro MagnoRoger CaratiniStoriaKGBA3
Il mondo ellenicoArnold ToynbeeStoriaKGBA3
La città grecaOswin MurrayStoriaKGBA3
Tradimento nel VietnamSuzanne LabinStoriaKGBA3
Eros e civiltàHerbert MarcuseFilosofiaKGBA3
La lotta politrica nel mondo anticoMario Attilio LeviStoriaKGBA3
Storia economica del mondo antico IIIHeichelheimEconomiaKGBA3
Storia economica del mondo antico IHeichelheimEconomiaKGBA3
Storia della guerra freddaBruno BongiovanniStoriaKGBA3
L’Italia dei comuniMontanelli, GervasoStoriaKGBA3
L’Italia dei secoli buiMontanelli, GervasoStoriaKGBA3
SamatariAlfonso VinciAntropologiaKGBA3
Distruggere la PalestinaTanya ReinhartStoriaKGBA3
La guerra dei TurcomanniArthur de GobineauNarrativaKGBA3
“To do justice to him and Myself”Kees-Jan WatermanStoriaKGBA3
Lo spionaggio politico nella Grecia classicaChester StarrStoriaKGBA3
L’inevitabile disfatta del comunismoJames BurnhamSociologiaKGBA3
L’impero atenieseAldo FerrabinoStoriaKGBA3
Breve storia dei mongoliDavid MorganStoriaKGBA3
Declino e caduta dell’impero romanoEdward GibbonStoriaKGBA3
La rivoluzione francesePierre GaxotteStoriaKGBA3
Guerra e società nel mondo anticoYvon GarlanStoriaKGBA3
Storia economica e sociale del mondo ellenisticoMichael RostovzevStoriaKGBA3

Bisba super intelligente - 6/3/2021
Come dice il proverbio anche i vecchi gatti possono imparare nuovi trucchi (*1).
Finalmente Bisba ha imparato a riconoscere il segnale di permesso a salire da qualche parte (*2), per esempio, sulle gambe o sul letto. Ora quando batto la mano ripetutamente su uno di questi posti lei capisce subito e salta sopra mentre, fino a pochi mesi fa, si limitava a guardare senza capire.
Inoltre da qualche settimana la faccio salire sul letto e lei ha imparato che può stare solo nell’angolino in fondo dove le ho messo un asciugamano (*3).

Nota (*1): sì lo so sapientoni: il proverbio vero dice “Anche i vecchi trucchi possono imparare nuovi gatti”.
Nota (*2): il cenno di diniego invece lo conosceva da tempo: basta fargli “no” col dito e capisce che non deve fare quello che ha in mente…
Nota (*3): lei poverina mi starebbe appiccicata ma il problema sono le pulci e le zecche...

Braccino ed esercizi - 6/3/2021
Oggi ho fatto per la prima volta i due cicli di esercizi di seguito! Sono sopravvissuto: in effetti passato il fiatone non sono stanco, anzi: sento tutto il grasso del corpo ben tonico e compatto!

Comunque, sarà un caso, ma il braccio destro è quasi al 100%. Spero che continuando così guarisca completamente. Per adesso continuo a usare la mano sinistra col topo del calcolatore.
Quando faccio degli sforzi, per esempio lavorare in giardino (attualmente sto scavando un fosso!), non sento troppo fastidio e il giorno dopo mi passa tutto...

Nessun commento:

Posta un commento