«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

mercoledì 7 maggio 2014

Confronto Hughesco

Tanto per confronto pubblico qui di seguito i giudizi sui racconti vincitori dei premi Hugo (v. Hugo 1...) del famigerato amico con cui ne discutevo via epistola insieme ai miei voti aggiustati (v. la conclusione di Hugo 9).
Per semplicità evidenzierò in rosso le divergenze, in verde le sintonie e in blu i casi incerti...
Da notare che lui ha letto i tre volumi completi mentre nel mio volume unico mancavano alcuni racconti...

Volume 1 (1955-1961)
Walter M. Miller Jr. Il mattatore [Insufficiente] 3½
Eric Frank Russell Sarchiapone [Ottimo] 7-
Murray Leinster Squadra d'esplorazione [Sufficiente] 6½
Arthur C. Clarke La stella [Sufficiente] 8½ ↑
Avram Davidson Se tutte le ostriche dei mari... [Insufficiente] 5
Clifford D. Simak L'aia grande [Insufficiente]
Robert Bloch Diretto per l'inferno [Sufficiente] 7-
Daniel Keyes Fiori per Algernon [Discreto]
Poul Anderson Il viaggio più lungo [Insufficiente] 7

Volume 2 (1963-1970)
Jack Vance I signori dei draghi [Sufficiente] 7
Poul Anderson Nessuna tregua con i re [Sufficiente] 7+
Gordon R. Dickson Soldato, non chiedere! [Insufficiente]
Harlan Ellison Pentiti, Arlecchino! disse l'Uomo del Tic-Tac [Sufficiente] 4
Jack Vance L'ultimo castello [Discreto] 7-
Larry Niven Stella di neutroni [Ottimo] 6½
Anne McCaffrey La cerca del Weyr [Sufficiente] 5
Philip José Farmer I Cavalieri del Salario Purpureo, ovvero La Grande Abbuffata [Discreto] 0
Fritz Leiber Alea iacta est [Insufficiente] 4½
Harlan Ellison Non ho bocca, e devo urlare [Sufficiente] 5
Robert Silverberg Ali della notte [Sufficiente]
Poul Anderson La comunione della carne [Discreto] 7 ↑
Harlan Ellison La bestia gridava amore al cuore del mondo [Insufficiente] 5-
Samuel R. Delany Il tempo considerato come una spirale di pietre semipreziose [Sufficiente] 7-

Volume 3 (1970-1975)
Fritz Leiber La nave delle ombre [Insufficiente] 8
Fritz Leiber Brutto incontro a Lankhmar [Insufficiente]
Theodore Sturgeon Scultura lenta [Discreto] 7-
Poul Anderson Regina dell'aria e della notte [Insufficiente] 6½
Larry Niven Luna incostante [Ottimo] 8+
Ursula K. Le Guin Il mondo della foresta [Insufficiente]
Poul Anderson Orfeo secondo [Insufficiente] 6½
Frederik Pohl & C.M. Kornbluth La riunione [Ottimo] 6+
R.A. Lafferty La madre di Eurema [Insufficiente] 5
James Tiptree Jr. La ragazza collegata [Sufficiente] 6
Harlan Ellison L'uccello di morte [Ottimo] 5+
Ursula K. Le Guin Quelli che si allontanano da Omelas [Insufficiente]
George R.R. Martin Un canto per Lya [Sufficiente] 8
Harlan Ellison Alla deriva appena al largo delle isolette di Langerhans: Latitudine 38° 54' N Longitudine 77° 00' 13" O [Insufficiente] ?
Larry Niven L'uomo del buco [Discreto] 6½

Nota: ho evidenziato con una freccetta verso l'alto gli unici due voti che ho aumentato.
Nota: manca il giudizio a un racconto che, suppongo, aggiornerò nei prossimi giorni...
Aggiornamento 13/5/2014: no, il giudizio c'era! Era solo il titolo a essere diverso!

Nel complesso non abbiamo gusti troppo simili ma questo lo sapevamo già: lui è un grande appassionato di Asimov mentre io no... Vedo poi che ha penalizzato i racconti di Poul Anderson probabilmente perché non ne apprezza l'ambientazione quanto me. Comunque mi stupisce che riesca a tollerare i racconti di Harlan Ellison e in particolare non ho parole per la sua valutazione di L'uccello di morte.
Notevoli anche le divergenze d'opinione su La Stella, uno dei miei preferiti in assoluto e La nave delle ombre, che almeno un discreto (*1), anche non apprezzando il genere, lo avrebbe meritato.
Non mi stupisce invece la divergenza su Stella di neutroni: sapevo che era il suo genere...
Mi chiedo invece se per apprezzare La riunione si debba essere dei genitori...
Infine su Un canto per Lya sono forse stato io di manica troppo larga: stufo dei racconti precedenti ho supervalutato l'ambientazione, effettivamente molto curata, di George Martin anche se la storia non era poi così eccezionale.

Conclusione: adesso ci vorrebbe un terzo parere!

Nota (*1): secondo me si è sbagliato e mi dirà di correggere il suo giudizio!
Aggiornamento 13/5/2014:  e invece mi ha confermato la sua insufficienza: da una parte non ha apprezato, al contrario di me, l'ambientazione; poi non gli sono piaciute le trovate che invece mi avevano colpito ma, soprattutto, non si è fatto coinvolgere dalla vicenda del protagonista ed è rimasto deluso dal finale...

Nessun commento:

Posta un commento