«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

sabato 20 settembre 2014

Spotify

Con mio colpevole ritardo ho finalmente scoperto Spotify!
Inizialmente lo ignorai volutamente perché avevo paura che, dopo un periodo di prova, diventasse a pagamento: e io non volevo affezionarmici troppo...
Adesso mi sono convinto che a breve non cambierà modello di affari e così mi sono deciso a provarlo: in effetti la sua qualità è indubbiamente migliore dei video di Youtube dove invece è estremamente variabile e talvolta pessima...

A dire il vero in certi momenti l'audio mi salta ma credo che il problema sia la mia connessione (v. il corto Interferenze) combinata, probabilmente, a una minore bufferizzazione rispetto a Youtube...

Un altro vantaggio è che si può navigare con estrema facilità tutte le canzoni di un gruppo album dopo album. In questa maniera non c'è bisogno di andarle a cercare una per una o di affidarsi alle raccolte, spesso piuttosto casuali, di Youtube. Inoltre (spero!) i brani non spariranno all'improvviso come periodicamente succede su Youtube...

Fra gli svantaggi ho notato il minor numero di brani (un paio presenti su Youtube non mi è riuscito trovarli) specialmente se “vecchi” (ma non solo!) e, ovviamente, la mancanza di video, commenti, testi e qualche informazione extra...

Comunque a distanza di oltre un mese dall'ultimo aggiornamento (v. il corto Nuovi video...) ho aggiunto ben 16 nuovi brani alla mia raccolta. Rispetto a quanto scrissi non mi hanno convinto gli altri brani delle Mystica Girls e mi hanno profondamente deluso (l'aspettativa era alta) i vecchi brani dei Grim Reaper.

Ho invece aggiunto altri due brani dei The 69 Eyes: pubblico il collegamento su Youtube perché sono più facili da vedere/ascoltare...

Christina Death – The 69 Eyes

August Moon – The 69 Eyes

Ho poi aggiunto brani di gruppi famosi (Helloween e Alestorm) e di gruppi che comunque avevo già notato (tipo Civil War) ma soprattutto canzoni poco o per niente famose. Per motivi di spazio mi limiterò a segnalare due brani un po' meno noti:

The samourai returns – Katana
Questo brano è un po' power ma il ritornello mi piace molto. Sempre dei Katana consiglio Hearth of Tokio decisamente un heavy metal più tradizionale...

The chosen ones – Dream Evil
Altri brani di questo gruppo non mi sono piaciuti perché troppo power metal ma questo è molto anomalo...

Nessun commento:

Posta un commento