«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

martedì 25 giugno 2019

Baba is KGB

Nel 2016 scrissi un pezzo (v. Giochi educativi) sui giochi al calcolatore e, onestamente, non trovai molti argomenti a loro favore.
Certo possono contribuire a effettuare una certa ginnastica mentale incentrata sulla logica; altri FORSE potrebbero essere utili per i riflessi. Infine alcuni (ma non molti) potrebbero essere educativi per le tematiche che affrontano (in genere però la maggior parte di questi è solo noiosa e quindi inefficace).

Ecco recentemente ho trovato un gioco che credo possa essere veramente utile: si tratta di Baba is you.
Il gioco è un rompicapo ma molto particolare: il protagonista può muoversi nelle quattro direzioni e interagire con gli oggetti del livello secondo delle regole ottenute combinando insieme dei blocchetti con delle parole (*1). Questo significa che il giocatore interagisce non solo con gli oggetti presenti ma anche con le regole che ne definiscono il comportamento: è necessario interagire anche con queste per risolvere i diversi livelli.
Sembra complicato ma… in effetti lo è! Bisognerebbe vedere il gioco in azione per capirlo realmente…

Si potrebbe obiettare che di giochi rompicapo ce ne sono moltissimi eppure, come spiegato in Giochi educativi, non sono troppo utili perché la logica e l'abilità tecnica necessaria per sfruttare le caratteristiche del particolare mondo di gioco procedono di pari passo. Ad esempio in Spacechem (v. Giochi educativi) il giocatore sviluppa delle tecniche che, combinate insieme, gli permettono di risolvere i diversi livelli del gioco: ma si tratta di tecniche specifiche e utili solo in quel determinato gioco.
Spesso la soluzione del gioco diventa una questione di tecnica: richiede cioè molto tempo e pazienza oltre a una piccola parte di intuizione iniziale. Frequentemente per risolvere un livello, anche sapendo già cosa fare, occorrono decine di minuti. Se poi non ci si gioca per molto tempo si perde tutta l’abilità acquisita (proprio perché non viene sfruttata al di fuori del gioco) e occorre ricominciare dall’inizio per “reimparare” le tecniche dimenticate.

“Baba is you” da questo punto di vista è molto diverso: la componente “tecnica” è praticamente inesistente. Tutto il gioco si basa sull’intuizione e sulla logica: una volta che si capisce cosa fare si può risolvere ogni livello in pochi secondi. Capita quindi di dover pensare molto a lungo per scoprire la soluzione ma non c’è la frustrazione o la noia di dover perdere molto tempo per realizzare l’idea pensata.

È quindi un gioco che aiuta a sviluppare la creatività, logica e intuizione del giocatore in maniera estremamente intensa e concentrata. Spesso alcuni livelli, a prima vista, sembrano banalmente irrisolvibili eppure non è così: il gioco dimostra che tutto non è come sembra a prima vista e aiuta quindi a sviluppare il pensiero laterale per trovare soluzioni apparentemente impossibili.

L’utilità di questo gioco è che le capacità di pensiero che vengono esercitate, non essendo frammiste a particolari aspetti “tecnici”, possono essere direttamente trasferite nel mondo reale: cambia infatti la maniera di vedere un problema, ci si sente meno vincolati dalle regole “apparenti” e si inizia a pensare “a tutto campo” all’essenziale per risolverlo. Poco importa se il problema in questione è un livello di “Baba is you”, un problema matematico, un problema manuale o di lavoro.

Per questo motivo consiglio questo gioco a TUTTI: è un esercizio che praticandolo quotidianamente (tipo un livello al giorno) vi renderà più intelligenti, nel senso di capaci di risolvere in maniera inaspettata moltissimi tipi di problemi reali.

Forse l’unico limite è che richiede una buona dose di capacità logica iniziale: credo però che con pazienza, e con la consapevolezza che fa bene alle nostre capacità intellettive, si possa superare questo ostacolo: se, diciamo, dopo 20-30 minuti non si è risolto un livello lo si può temporaneamente lasciare perdere per riprovare l’indomani con un livello diverso (*2).
Ovviamente non si deve guardare le soluzioni su Internet!

Conclusione: io, come esercizio mentale, ho aggiunto un livello di Baba al giorno oltre allo studio mnemonico delle parole su Anki...

Nota (*1): Ad esempio “Baba”, “is” e “you” sono tre distinti blocchetti che, combinati insieme, costituiscono la regola più comune del gioco: “Baba is you”, ovvero i Baba (dei coniglietti bianchi) vengono controllati dal giocatore tramite le frecce della tastiera.
Nota (*2): Il gioco dà la possibilità di affrontare molti livelli senza costringere il giocatore a risolverne qualcuno in particolare.

Nessun commento:

Posta un commento