«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

sabato 1 gennaio 2011

Schifoso 2011

Mi sono alzato di cattivo umore. È normale però: il 2011 parte sotto i peggiori auspici. Tanto per dirne uno, nel 2011, saranno passati 40 anni dal 1971 e, come disse Nostradamus, “40 e non più 40”...

Ieri sera ho letto su Repubblica.it dell'ennesimo attacco alla libertà su internet. Se oggi non fossi di umore così cattivo ne scriverei ma, veramente, rischierei di arrabbiarmi troppo per questo inizio di anno.

Per questo motivo passo a un argomento più leggero...
Come ho accennato in un precedente “Corto”, ho passato pochi giorni al mare, ospite di parenti. Sapendo di stare lontano dal computer ne ho approfittato per portare con me un libro che da tempo voglio finire di leggere ma che mi resta indigesto.
Si è trattato di “Empires and barbarians” (vedi Libridine non violenta per i dettagli) che iniziai a leggere nel lontano maggio dello scorso anno. Non è che nel frattempo non ho letto niente (ad esempio mi sono riletto tutti i 20 libri della serie di Cadfael (*1)...) ma, come forse ho già accennato altrove, il periodo storico di mio interesse riguarda la formazione e caduta dell'impero romano: quindi dal I al V secolo d.C.
La parte del libro che riguarda tale periodo l'ho divorata poi però i rimanenti capitoli (il libro arriva fino all'anno 1000) mi sono rimasti piuttosto indigesti. Certo alcuni capitoli sono comunque interessanti (ad esempio l'origine e diffusione degli slavi) ma nel complesso lo trovo molto noioso...

Di tale libro avrò letto sì e no una ventina di pagine poi è successo il prevedibile imprevisto: ho trovato una libreria a bassissimo costo dove ho comprato una miriade di libri.

Ecco l'elenco completo:
  1. Canti di Catullo con testo latino a fronte. Una mia passione. Il libro più caro 7€
  2. Il simposio: di Platone. In verità ero più curioso della Repubblica ma c'era solo questo... 2.90€
  3. L'isola del tesoro: di Stevenson. Bella edizione in cofanetto. 4.90€
  4. La Saga dei Fey: di Rusch. Si tratta di 5 bei volumetti editi dalla Nord. Circa 400 pagine, scritte piccole, l'uno. Prezzo singolo di 2.90€, totale 14.50€
  5. Filogenesi: di Alan Dean Foster. Fantascienza 2.90€
  6. Vang: la forma militare: di Rowley. Fantascienza 2.90€

Beh, poi ho comprato anche due libretti per la chitarra ma non li considero di “lettura” e quindi non li ho messi nel mio elenco. In totale, compresi i libri di musica, ho speso meno di 45€ (mi pare 41€ ma non ho voglia di controllare...)
Nel complesso quindi ho optato per libri estremamente leggeri: è che quelli impegnativi, proprio perché tali, richiedono molto più tempo per essere letti e quindi, se non sto attento, rischio di comprarne troppi...

Nota (*1): vedi Giallo stinto per qualche dettaglio extra sulla serie...

Nessun commento:

Posta un commento