«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

lunedì 31 gennaio 2011

I mali dell'Italia

A volte mi diverto a chiedere ad amici, conoscenti ma anche estranei (mi è capitato di interpellare un gelataio veneto) cosa farebbero se avessero la bacchetta magica per risolvere UNO dei problemi dell'Italia.
Il divertimento sta nel fatto che appena il soggetto fa una proposta, tipo “rendere il servizio sanitario efficiente”, subito io propongo “e migliorare le infrastrutture, no?”. Poi, quando ho convinto il mio interlocutore, passo a una nuova proposta “E la mafia? Non sarebbe meglio eliminare la criminalità organizzata?” e così via indipendentemente dal suggerimento iniziale della mia vittima.

Forse in questo mio comportamento è nascosta una vena di ironico sadismo ma mi piace anche mostrare quanto la situazione italiana sia critica.
Proviamo a fare un elenco grossolano delle cose che non funzionano: sanità, burocrazia, criminalità, immigrazione clandestina, evasione fiscale, carico fiscale abnorme, disoccupazione, infrastrutture, corruzione politica, mala giustizia, debito pubblico, sistema pensionistico...

Anche per me sarebbe difficile stabilire come usare la bacchetta magica!
Se lo stato fosse un uomo e i problemi elencati di sopra delle malattie allora ognuna di esse (*1) avrebbe il potenziale per essere fatale.

Bo... io forse eliminerei la criminalità organizzata: uno stato non può funzionare con un antistato al suo interno. Credo che tutti farebbero bene a riflettere su questo problema e a “divertirsi” immaginando cosa risolverebbero avessero il magico potere per farlo.

La cosa più drammatica è che il mondo politico, pur non essendo dotato di bacchetta magica, dovrebbe almeno tentare di affrontare seriamente questi problemi reali. Invece, leggendo Repubblica.it o Corriere.it, sembra che tutti gli sforzi dei nostri politici non vadano, a seconda della parte politica, oltre l'attacco o il sostegno ora a Berluska ora alla magistratura. Certo non che prima (parlo di anni) le cose andassero meglio.
Tutta la classe politica sembra preoccuparsi unicamente di conservare il potere e danneggiare i propri avversari dimenticandosi che, fa quasi ridere per quanto suona ingenuo, dovrebbero pensare prima di tutto al bene dell'Italia.

Nota (*1): Con qualche eccezione come l'immigrazione clandestina ad esempio...

2 commenti:

  1. E la Fiorentina che non vince più dove la metti?

    RispondiElimina
  2. Se è per questo avrei dovuto aggiungere anche la mia insonnia! ;-)

    RispondiElimina