«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

lunedì 29 aprile 2013

Quiete dopo tempesta

Dopo i giorni drammatici del pezzo Lezione LIII mi sono lentamente ripreso...

Col pattern ho ripreso ad aumentare la velocità seppur non ad ogni esercitazione: ho ancora qualche problema col nuovo giro (C#|D#|G#|Fm) ma non per gli accorti in sé stessi ma perché il pollice sinistro, per qualche motivo, si stanca immediatamente e mi blocca la mano. Sospetto un difetto d'impugnatura: chiederò al maestro...

Con Vodka riesco nuovamente a fare la parte iniziale, inclusi il nuovo giro e i vecchi PC in posizioni più difficili. Il ponte però è veramente difficile: adesso lo suono a una velocità ridotta del 24% ma senza nemmeno provare a suonare la corda a vuoto; anche perché poi, nonostante il mio scarso orecchio, mi sono reso conto che il resto dello spartito il maestro me lo ha comunque semplificato: una semplificazione ulteriore cambia poco...

Finalmente progressi con il passaggio maledetto di Breaking the law!! La tecnica di suonare sopra il brano originale rallentato (adesso sono al -11%) sta funzionando: non mi è chiaro il processo mentale ma faccio meno fatica a tenere il conto delle plettrate e, in caso di difficoltà, vado a orecchio senza perdere il tempo. Certo poi a rimettere tutto insieme ci saranno nuovi problemi: però il fatto di essere in grado di risolverli separatamente mi tranquillizza.

Pirate Song di Alestorm è effettivamente facile: una volta imparata la sequenza degli accordi è semplice andare a tempo. Suono già l'introduzione e le prime tre strofe sopra la musica reale.

Con molta pazienza sto progredendo anche con Trollhammeren dei Finntroll. Mi è occorso qualche giorno per digerire l'eliminazione dello slide e lo spostamento di una nota da un tasto all'altro ma poi ho ripreso ad aumentare la velocità. Sono ancora a -21% ma è già la melodia più veloce che suono (e oltretutto è complicata da due hammer on e un pull off).

Insomma, passata la crisi, l'unico ostacolo che appare realmente insormontabile è il ponte di Vodka e, probabilmente, riuscire a suonare l'introduzione di Trollhammeren a velocità reale...

Credo che concausa dei miei progressi sempre più lenti sia il calo nella mia dedizione allo studio: allenarsi ogni due giorni, almeno per me, non è sufficiente per miglioramenti sensibili.
Questa settimana voglio provare a fare uno sforzo extra per studiare quotidianamente...

Nessun commento:

Posta un commento