«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

martedì 7 settembre 2010

Poste Itagliane

Di seguito un episodio divertente capitato a un mio conoscente, che per semplicità chiamerò Mr. X, raccontatomi direttamente dall'interessato.

Mr. X, per lavoro, ha spesso bisogno dei moduli per spedire le raccomandate. Per qualche motivo che non mi è chiaro, questi moduli non possono essere distribuiti ad abundantiam (*) ma, anzi, ne vengono consegnati gratuitamente solo cinque, spesso ancora meno... Anche comprarli non è facile perché gli uffici postali, specie se piccoli, non ne hanno mai grosse scorte.

Per questo motivo, trovandosi vicino a un grande ufficio postale, Mr. X decise di provare a comprarne una discreta quantità.
Speranzosamente si rivolse allo sportello dove vengono venduti i gadgets ma lì gli fu detto di andare a un normale sportello.

Alla richiesta di Mr. X, l'impiegata fece subito notare che, per i clienti "business", questi moduli sono consegnati gratis (**). Mr. X però non è un cliente business così li deve pagare.
Ovviamente l'impiegata non aveva a portata di mano questi moduli così dovette andare nel "magazzino" per cercarli.
Dopo qualche minuto torna con un bel mazzo di moduli e quindi chiede "Ma quanti ne vuole?"
Mr. X risponde "una cinquantina..."
"Come facciamo..." - dice l'impiegata che, evidentemente, non ha voglia di contarli uno ad uno - " vediamo, un modulo pesa 2 gr. quindi, 50 moduli, sono 1 etto."
Così pesa sulla bilancia un etto di moduli per raccomandata e, nel dubbio, tipo pizzicagnola che vuole ingraziarsi un cliente, captatio benevolentiae (*), aggiunge una manciata di moduli per rendere l'etto abbondante.
Poi, cautamente, chiede - "Ma lei dove li ha comprati?"
"In un altro ufficio postale ma non ricordo quale..." - risponde Mr. X.
"Ma non si ricorda quanto costano?" - pone finalmente la vera domanda.
"Sinceramente non ricordo, ma poco..." - risponde Mr. X.
"Ah... come facciamo allora... senta, io non ho voglia di tornare al magazzino per controllare... siccome quelli del busness li regalano allora sa che faccio? Li regalo pure io!"

E così, redde rationem (*), Mr. X è tornato a casa col suo etto abbondante di moduli, felice per l'efficienza delle poste itagliane...
Per stabilire quanto questo comportamento sia un bene o un male, consiglio di confrontare questo esempio di mentalità italiana con quella olandese come descritto in Carnevale Olandese

Nota (*): Come scritto nel post precedente mi sono comprato una grammatica di latino e quindi, per un po', le locuzioni latine abbonderanno...

Nota (**): La parola "gratis" non è inglese! A sentire parlare gli italiani all'estero sembrebbe che, considerare "gratis" un vocabolo inglese, sia una credenza piuttosto diffusa... In realtà "gratis" è l'ablativo plurale di "gratia" e, originariamente significava, "per grazia" o "con grazia"...

Nessun commento:

Posta un commento