«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

venerdì 4 giugno 2010

Misteriucci buffi

Ieri ho visto l'amichevole Italia-Messico. Oggi non mi va di sparare sulla Croce Rossa (l'Italia...) in quanto, la cattiva forma della nostra nazionale dovuta alla preparazione, non è una scusa. Certo, l'Italia ha perso 2 a 1 ed è stata fortunata: per quanto visto il Messico avrebbe potuto vincere facilmente con 3 o addirittura 4 gol di scarto... In pratica i nostri giocatori erano fermi mentre i messicani correvano da tutte le parti.
Beh, oramai ho già scritto più di quanto volevo quindi darò anche i miei giudizi sui giocatori...
É vero, i nostri giocatori avevano le gambe pesanti a causa dell'allenamento, e, per questo, erano lenti; però, guarda caso, anche gli zombie sono di natura lenti nei movimenti e, quindi, avrebbero dovuto essere particolarmente fermi...
Fra coloro che avevo definito zombie hanno giocato: Cannainaguro (è andato male ma tutta la difesa ha fatto acqua...); Zambrutto (fermo nel suo angolino di campo in basso a destra; nel secondo tempo si è fatto recuperare 10 metri da un messicano; ben pettinato); Brillo (ha combinato poco poco: forse un paio di lanci ma non ne sono sicuro...); Giraldino (non ha ricevuto molte palle giocabili; una, difficile, poco prima di essere sostituito, non è stato in grado di controllarla. Nel complesso senza voto); Iaquarta (ha preso un palo e, forse, ha fatto un paio di traversoni. Anche lui senza voto).
Quelli su cui ero perplesso, e che ieri hanno giocato, sono stati: Tuffon (non ha fatto miracoli; alcuni tiri, potenzialmente pericolosi, sono finiti fuori dalla specchio della porta; nel complesso non mi ha dato la sensazione di grande sicurezza); Cresciuto (forse l'unica nota positiva della giornata); Malucci (è andato come il nome lasciava supporre: maluccio, nonostante il gol sul finale); Maschisio (nella parte iniziale del primo tempo non mi è dispiaciuto poi, dopo il primo gol, è sparito insieme al resto della squadra...)

L'unico giocatore "ok" che ha giocato è stato Di Pasqua: anche lui, come i suoi compagni del reparto offensivo, ha combinato poco, però, mi è sembrato il più vivo dei tre...

Fra i giocatori forti ha giocato solo De Arancioni: grandissima delusione! Non ha toccato palla e, in uno dei suoi pochi interventi, ha fatto un assist involontario per un attaccante messicano; spero che il suo sia solo un problema di preparazione e che non sia distratto dalle voci di mercato...

Poi nel secondo tempo sono entrati molti altri giocatori ma non mi va di commentare: nessuno è andato particolarmente bene o male...

Dopo questo "cappello" (non Capello!) calcistico posso finalmente parlare dell'argomento del giorno che, per motivi di spazio, sarà trattato piuttosto brevemente...

Finalmente mi sono deciso a registrare il dominio per il mio sito. Ovviamente non ho fatto le cose nella maniera più semplice ma ho pensato bene di complicarmi la vita.
Da una parte ho subito la fascinazione di un sito di hosting non italiano (danese credo: One), del quale mi avevano parlato bene e del quale ho già sperimentato la bontà dell'assistenza ai clienti (già contatti per una domanda...).
Dall'altra parte, però, c'era la mia resistenza a pagare 24€ quello che potevo avere a meno di 10€ (vedi Tophost, offerta Topweb): infatti, il sito di hosting danese, prevede una tariffa di 15€ per l'hosting ma di 24€ per la registrazione del dominio...
Alla fine ho quindi optato per registrare il mio dominio sul sito a basso costo (e dalle prestazioni ugualmente basse) con l'idea di trasferirmi in tempi brevi sul sito danese...

Quindi, vado sul sito italiano, e seleziono l'offerta Topweb (8.99€ + IVA). Seguo le istruzioni, seleziono il dominio che voglio e, infine, arrivo al pagamento.
Prima di tutto, per qualche motivo, l'importo mi era diventato 5.99€ nonostante tutte le diciture indicassero che stavo acquistando il prodotto Topweb. Ingenuamente, visto che l'importo era minore del previsto, non mi sono preoccupato e sono andato avanti. L'unica forma di pagamento era tramite paypal che però, in genere, evito perché ne ho sentito parlare male.
Comunque riempio il loro form, inserisco la mia carta di credito, ma, quando premo "Avanti", ricevo il messaggio di errore "Attenzione: carta di credito non valida!".
Ricontrollo, e i numeri sono giusti, così mi viene in mente che, anni fa, avevo un account con paypal con una carta di credito con lo stesso numero ma diversa scadenza: suppongo quindi che la mia carta di credito nuova (per altro già usata con successo qualche mese fa) risultasse scaduta.
Ovviamente non ricordavo più la password del mio account payPal e quindi premo l'apposito tasto per reimpostarla (incrociando le dita che l'email fosse la stessa che uso attualmente).
Immediatamente ricevo una email per reimpostare la password: a questo punto entro nel sito di paypal per cambiare la password però, la lingua, dall'italiano passa all'olandese! Poichè abitavo in Olanda quando creai l'account, paypal ha deciso che io parlo olandese. Nel sito non vedo come cambiare lingua, comunque inserisco la nuova password e vado a reimpostare la carta di credito. Di nuovo lo stesso errore (ma in olandese). Così saluto paypal e uso una carta di credito non intestata a me.
Tutto funziona al primo colpo e ricevo email di conferma da Tophost dell'avvenuto acquisto.
Nella loro email, fra le altre cose, scrivono:

...
Il giorno venerdi 04 giugno 2010, alle 11:12, ci e' pervenuto un ordine per:

===> topweb nuova registrazione kgb-e-qui.net
...

Insomma non so cosa ho acquistato perchè tutto, tranne il prezzo, pare indicare topWeb (comunque, anche se fosse solo il dominio, mi andrebbe bene perché, come scritto, ho comunque intenzione di fare l'hosting su un altro sito). Secondo, non so cosa non vada bene a paypal della mia carta di credito...
In definitiva due misteriucci buffi.

Nessun commento:

Posta un commento