«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

venerdì 14 ottobre 2011

Seconda lectio

Ma...
Pensavo che con la lezione di oggi mi sarei fatto un'idea più precisa del maestro ma non è stato così...

La lezione era stata impostata con una certa logica: controllare come suonavo gli esercizi assegnati la scorsa settimana, fare un pizzico di teoria e spiegare gli esercizi per la prossima settimana.

Brevemente ricordo che gli esercizi della prima lezione erano: 4 esercizi sugli accordi, 3 sulle note e 1 brano musicale.
Gli esercizi sulle note erano banali e anche il brano era piuttosto facile: il mio vero e unico problema erano gli accordi e in particolare il cambiarli rapidamente.
Comunque, impegnandomi molto durante la settimana, ero riuscito a raggiungere una velocità decente (anche se, inutile dirlo, talvolta sbaglio corda o, essendo troppo lento, perdo il ritmo) ed ero ansioso di mostrare al maestro i miei progressi...

Invece si è scoperto che uno degli accordi era sbagliato: io suonavo il SOL maggiore mentre invece avrei dovuto suonare un SOL7. Non è che KGB sia un cretino: che l'accordo era un SOL me lo diceva il programma (*1) con cui avevo aperto i files!
L'unica spiegazione è che non sapendo usare il programma (complicatissimo e mai usato prima) sia stato io, in qualche strana maniera, a cambiare l'accordo. Il caso poi ha voluto che, durante la settimana, non abbia mai ricaricato i files perché, non potendo salvare, non volevo dover reinserire da capo tutte le impostazioni...

Poi, per studiare il brano, avevo deciso di stamparlo. Con Harmony Assistant non sapevo come fare a non stampare gli spartiti degli altri strumenti e così avevo usato Tux Guitar (vedi Potenziale progresso).
Per qualche motivo però Tux Guitar (forse non digerisce bene i files midi) ha abbassato tutte le note di 3 semitoni. Non un grosso problema ma molto seccante.

Infine anche sui banalissimi esercizi sulle note è successo un pasticcio: la tablatura (corda + tasto) che il programma mi mostrava per le varie note richiedeva che io ne suonassi oltre il quarto tasto. Siccome fino a quel momento avevo studiato solo le note della prima posizione, mi ero ingegnato per cambiare i parametri del calcolo della tablatura per averla come ero abituato. Ovviamente il maestro voleva che io li suonassi con la tablatura originale...

In conclusione non ho potuto suonare nulla decentemente e il motivo era che il maestro non mi aveva spiegato per bene come fare gli esercizi. Il risultato è stato molto ma molto frustrante.

Comunque anche oggi ho imparato qualcosa di nuovo e, pur con tutti i problemi sopraelencati, almeno ho suonato per più di 3 minuti!

Le cose nuove che ho imparato sono state:
  1. Chiarimento su posizione mano sinistra durante accordi e durante note singole
  2. Precisazione su note legate e staccate
  3. Osservazioni su diteggiatura con mano sx
  4. Irrilevante teoria sugli accordi
  5. Come usare la mano per la seconda posizione
  6. Come suonare gli accordi con la mano dx

I punti 1 e 2 erano già emersi durante la prima lezione ma oggi sono stati, per così dire, “perfezionati”.
Il punto 3 riguarda le eccezioni alla regola “indice per primo tasto, medio per secondo, anulare per terzo e mignolo per il quarto”: in pratica la scelta di quale dito usare per premere una corda dipende anche dalla nota seguente e dalla relativa facilità di esecuzione.
Il punto 6 è forse la novità che più mi ha colpito della giornata (nel senso che sapevo già di avere problemi riguardo la posizione della mano, della diteggiatura etc). In pratica quando suono col plettro un accordo tendo a sollevarlo un po' prima dell'ultima corda col risultato che questa si sente poco...

Anche oggi non abbiamo fatto in tempo a guardare gli esercizi per la prossima settimana ma questa volta sarò più cauto e in caso di dubbio contatterò il maestro via email...

Nota (*1): Il programma è la trial version di Harmony Assistant: in pratica posso fare tutto tranne salvare.

7 commenti:

  1. Ma in tutta la settimana i tuoi orecchi non ti hanno avvisato che le armonie non erano - armoniose?

    RispondiElimina
  2. No... e comunque non sapevo che dovevano essere armoniose fra loro: per me era solo un esercizio...

    Comunque il maestro ha fatto la tua stessa osservazione dicendomi che il SOL> non legava bene col DO> come invece faceva il SOL7...

    RispondiElimina
  3. Uhm...che un maestro assegni un accordo di 7a alla prima lezione ad un allievo che praticamente comincia ora a prendere in mano la chitarra è quantomeno strano, se non proprio errato.
    Inoltre che significa che il SOL maggiore non lega bene col DO maggiore????
    Forse in quel brano specifico...

    RispondiElimina
  4. Beh sai, avrà capito che l'allievo è molto dotato...

    "Non lega bene" sono parole mie: lui diceva qualcosa del tipo che dopo il SOL> non ci sta bene il DO> perché non sono armonici mentre invece dopo il SOL7 il DO> ci sta bene: poi li suonava entrambi e annuiva suonando SOL7 e DO> e faceva la boccaccia suonando SOL> e DO>.
    Poi mi ha chiesto: "Lo senti vero? che la nota finale rimane come sospesa?".
    Io gli ho risposto di no e siamo andati avanti... (mi pare che abbia accennato al giro armonico e a come gli accordi vengano costruiti con la prima, terza e quinta nota... Vedi il punto 4 della lista...)

    RispondiElimina
  5. Gli accordi certo che vengono costruiti con la 1°, 3° e 5° ... ma gli accordi di 7a hanno, appunto, anche la 7a, quindi un accordo di 7a è in genere più armonioso, ma non può dire che un accordo di 7a è migliore di un accordo maggiore, dato che sono per 3/4 identici.

    Sol Maj = Tonica (SOL), Terza maggiore (SI), Quinta giusta (RE)

    Sol 7 = Tonica (SOL), Terza maggiore (SI), Quinta giusta (RE), Settima minore (FA)

    Tuttavia, quello che mi fa strano è il fatto che ti parli di 7e quando ancora non ti ha spiegato neanche le base teoriche.

    http://www.aliek.com/corso_chitarra/la_teoria/

    RispondiElimina
  6. Bo, non so che dirti...
    Come ben sai sono un principiante (per quanto eccezionalmente dotato!!) e quindi non mi posso pronunciare sulla questione.

    Forse però mi sono spiegato male: il maestro non ha detto che il SOL7 è "migliore" di SOL> ma solo che SOL7 "legava" meglio col DO>...

    Comunque ho chiesto il parere di un mio amico esperto di chitarra che spero possa aiutarmi a dirimere la faccenda...

    Riguardo il maestro, come credo traspaia anche dai miei post, io per primo nutro più di qualche dubbio: se anche alle prossime lezioni non mi convince vedrò di cambiarlo...

    RispondiElimina
  7. Allora... La cadenza V - I, che tradotta in Do magg vuol dire SOL - DO, funziona sia con le triadi che con gli accordi di settima. Per quanto riguarda suonarli... Da un punto di vista strettamente pratico direi che si può imparare a suonare il giro di Do, così come si può imparare a suonare virtualmente qualsiasi strumento, senza conoscere la teoria musicale (vedi Hendrix). Poi se uno è interessato alla materia, studia.

    RispondiElimina