«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

lunedì 8 novembre 2010

Camminare molto

Negli ultimi giorni ho rivisto per ben due volte la prima puntata di Walking Dead (vedi anche Sospensione dell'incredulità e del giudizio per avere un'idea di cosa stia parlando).
La prima volta è stato per errore: leggendo i quotidiani online avevo scoperto che la puntata trasmessa da Volpe era stata tagliata di circa quindici minuti rispetto all'originale americano; successivamente avevo visto uno spot su Volpe che annunciava che la prima puntata sarebbe stata ritrasmessa in versione integrale ma, sfortunatamente, non avevo capito quando.

Così mi sono registrato la prima replica che ho trovato e poi l'ho guardata per vedere le differenze con la puntata che avevo visto io: erano identiche...
Comunque, questa seconda visione mi ha permesso di notare due particolari (il primo in effetti mi era sfuggito, il secondo mi era solo passato di mente di evidenziarlo...) che tornano poco: il protagonista, dopo aver preso una poderosa badilata in faccia che gli fa perdere i sensi, si risveglia senza nemmeno un piccolo livido sul volto; In un dialogo viene affermato che le comunicazioni (immagino messaggi televisivi) erano state interrotte: questo è importante perché implica che non c'è più un centro di comando organizzato.

Finalmente ieri ho visto la versione integrale.
Di seguito elenco le differenze che ho notato con un breve commento:
  1. Chiacchiere iniziali fra il protagonista e un suo amico; Dialogo noioso e banale (*1) che non aggiunge niente alla storia: la versione tagliata è migliore!
  2. Battuta extra fra poliziotti prima della sparatoria nella quale il protagonista viene ferito; marginalmente utile a inquadrare un poliziotto che viene poi incontrato nuovamente come zombie alla centrale di polizia: io l'avrei tenuta
  3. Scena in cui il protagonista, appena uscito dal coma, raggiunge il bagno dove ingurgita molta acqua; A mio avviso scena importante che aggiunge realismo alla storia (vedi i miei commenti al riguardo nel post Sospensione dell'incredulità e del giudizio)
  4. L'uomo di colore che ha soccorso il protagonista, lo minaccia con un coltellino minuscolo; scena inutile e ridicola: meglio senza!
  5. Dialogo, prima della cena a base di fagioli in cui il bambino chiede di pregare; scena piuttosto inutile che aggiunge poco
  6. Dopo essersi riforniti di armi alla centrale di polizia il protagonista si separa dal padre col bimbetto. Il padre dice che verrà ad Atlanta solo fra qualche giorno quando il figlio si sarà impratichito con le armi da fuoco; inutile e poco credibile: hanno fatto bene a tagliarla!
  7. Il protagonista prima di salire in sella fa una chiacchierata col cavallo; scena inutile che vorrebbe essere divertente senza riuscirci
  8. Il protagonista, prima di ritrovarsi nel centro di Atlanta attraversa la periferia che sembra tranquilla seppur devastata; secondo me una scena utile che da respiro e credibilità alla puntata: andava tenuta. (vedi i miei commenti al riguardo nel post Sospensione dell'incredulità e del giudizio)
  9. Sul finale si vedono gli zombie che pasteggiano con le interiora del cavallo; secondo me era una scena significativa anche se non fondamentale.

Nel complesso questa versione integrale è stata estremamente deludente: solo tre-quattro scene extra e non tutte significative. Il grosso dei minuti in più è dato dai dialoghi allungati, spesso noiosi e insignificanti.

Nota (*1): L'unica frase che mi ha colpito è stata la seguente pronunciata dal protagonista su quale sia la differenza fra uomini e donne: “io non le direi mai qualcosa di così crudele...” riferendosi al fatto che la moglie gli aveva detto di non sapere se a lui gli importasse ancora di lei: da profondità al protagonista rivelando in poche parole molto della sua personalità.

4 commenti:

  1. Ciao,

    Premetto che non ho visto la versione tagliata, ma da estimatore di serial TV, sono andato direttamente alla versione integrale.

    1) Potrebbe aver senso col fatto che parlando di mogli e capire che l'amico poi se la fa con la moglie del protagonista

    4) In effetti potevano mettergli in mano qualcosa di più pericoloso, ma evidentemente essendo un pilot il budget era già stato spero per tutto il resto! :D

    6) Concordo

    Non sono ancora pienamente convito del serial, ma mi ha comunque dato spunti per continuare a seguirlo per un po.
    Non credo, come letto sul web, che possa essere il nuovo Lost, che già dal pilot aveva tutto un altro ritmo (e poi c'era dietro J.J. ABRAMS!)

    Ciao

    Ciao

    RispondiElimina
  2. Grazie per il commento puntuale!

    1) Anche nella versione "tagliata" c'è questo dialogo solo che è lungo un terzo e senza tutte le banalità e i luoghi comuni della versione "lunga"...

    4) eh! eh! però era molto affilato! ;-)

    Invece a me è venuta voglia di leggere il fumetto dal quale è tratto: sono sicuro che quando, ad Atlanta si fa circondare dagli zombie, è perché si era infilato in dei vicoli...

    RispondiElimina
  3. Probabile che l'assalto degli zombie sia in un vicolo nel fumetto, ma nel serial come facevo a dar forza alla marea di zombi e a far entrare un carroarmato sulla strada se non usavano una strada centrale?

    Inoltre c'era di mezzo il riflesso dell'elicottero sul grattacielo e questi difficile che li trovi alle periferie delle città americane! :D

    Ciao

    RispondiElimina
  4. Potevano fare, con un minimo di fantasia...

    Tipo, sfonda il muro di zombie a cavallo che poi incespica e casca, appiedato scappa dall'altra parte del vicolo dove, su una strada grande c'è il carrarmato...

    RispondiElimina