«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

lunedì 10 settembre 2018

Il caprifungofago

Di fronte all'ingresso di casa crescono numerosi dei grossi funghi: secondo un “esperto” sarebbero “ottimi”, secondo un altro solo la cappella è commestibile ma deve essere cotta. Io per sicurezza non li ho mai assaggiati.
Però mi diverto a osservarne la crescita perché divengono anche molto grandi: quelli che crescono all'interno del mio giardino raggiungono un diametro anche di 20-30cm, quelli fuori invece durano molto meno. Abbiamo provato a “proteggerli” con delle reti ma queste vengono semplicemente buttate giù.

Non sapevamo che animale potesse mangiarli ma si sospettava un cinghiale o un capriolo: col buio si possono infatti sentire rumori sospetti provenienti dalle vicinanze...
Comunque ieri sera verso le 20:30 (era già buio) rientro a casa: il cancello era stato lasciato aperto così parcheggio e, per evitare un grosso rospo, mi fermo in un punto diverso dal solito. Scendo di macchina e ne approfitto per rilassarmi (eufemismo) qualche secondo all'aperto: quasi subito sento una gran confusione di rami spezzati e così mi affretto a chiudere il cancello per non fare ENTRARE animali nel giardino. Mi accorgo però poi che il rumore non si allontana come mi immaginavo ma, anzi, si avvicina. Allora rientro in casa col dubbio di aver chiuso un animale dentro al giardino: dalla finestra sento poi chiaramente dei grugniti e quindi temo di aver “catturato” un cinghiale. Siccome è buio decido di non far niente e di aspettare il giorno dopo.

Stamani, verso le 7:30, dalla finestra della mia camera:

Tiro un sospiro di sollievo perché i caprioli sono dei fifoni innocui: mi ci sono già infilati in giardino un'altra volta e so come farli uscire senza troppi problemi. I caprioli scappano semplicemente in direzione opposta a quella della minaccia e in pratica, seguendoli a distanza, è facile fargli fare tutto il giro della rete fin quando non trovano il cancello aperto e possono così tornarsene nel bosco.
Questa volta mi sono ricordato di impostare bene la mia macchina fotografica con un tempo di scatto di 1/500° di secondo e così le foto non mi sono venute mosse.

Qui il capriolo si dirige verso un angolo della rete:

E poi, finalmente, vede il cancello aperto dalla parte opposta e mi corre davanti a tutta velocità!

Conclusione: secondo me per un po' di tempo non verrà più a mangiarmi i funghi davanti al cancello di casa!
Ah! e per coincidenza ieri mattina ho visto una volpe nel mio vialetto mentre a sera (a circa 2Km) un leprotto!

Nessun commento:

Posta un commento