«[Figlio dell'uomo] Porgi l'orecchio e ascolta le parole di KGB
e applica la tua mente alla SUA istruzione
» Pv. 22,17

Qui si straparla di vari argomenti:
1. Il genere dei pezzi è segnalato da varie immagini, vedi Legenda
2. Istruzioni per i nuovi lettori (occasionali e non) qui
3. L'ultimo corto è questo

domenica 8 aprile 2012

Pranzo pasquale

Era da molto tempo che non scrivevo qualche ricetta: un po' perché è molto noioso spiegare i vari passaggi e un po' perché ho la sensazione che i miei lettori chitarristi/ingegneri non siano molto interessati...
Nonostante ciò era da un po' che avevo voglia di scrivere una nuova ricetta: ultimamente sono stato culinariamente molto creativo. Credo di aver fatto un ulteriore passo avanti nella mia abilità fra i fornelli. Oramai non seguo più le ricette: guardo gli ingredienti che ho a disposizione e mi invento come combinarli...

Oggi ho iniziato a cucinare alle 10:30: infatti, primo, non sono bravo a preparare piatti in parallelo e, secondo, ho solo tre fornelli a disposizione che, in pratica, si riducono a due (quello più piccolo è inutile).

Ho deciso di partire a cucinare i piselli perché poi, una volta cotti, non sarebbe stato un problema riscaldarli.

Piselli con pancetta
Ingredienti per 2 persone (molto abbondanti!)
  1. 500gr. piselli surgelati
  2. 1 cipolla media
  3. Pancetta
  4. 1 spicchio d'aglio
  5. Olio
  6. Sale & pepe
  7. Dragoncello
  8. 1 dado
  9. Prezzemolo
Istruzioni:
  1. In un tegame profondo soffriggere uno spicchio d'aglio nell'olio (abbondante perché la cipolla l'assorbe)
  2. Aggiungere la cipolla tagliata a fette sottili (*1)
  3. Nel frattempo cuocio a parte la pancetta per eliminarne parte del grasso (*2)
  4. Quando la cipolla inizia a essere cotta aggiungo la pancetta e mescolo per bene
  5. Aggiungo un poco di sale e pepe
  6. Finalmente verso nel tegame i piselli surgelati
  7. Contemporaneamente aggiungo un dado sciolto in mezzo bicchiere scarso d'acqua
  8. Aggiungo ancora un po' di sale e pepe ma, soprattutto, un cucchiaino circa di dragoncello
  9. Porto prima ad ebollizione e poi continuo a cuocere a fuoco basso finché l'acqua non è evaporata.
  10. Poco prima della fine della cottura do una spolverata di prezzemolo tritato (che oggi mi sono invece dimenticato... sigh...)
La cottura l'ho terminata nel fuoco intermedio e ho subito iniziato a preparare il secondo...

Pollo ai funghi
Ingredienti per 2 persone (molto abbondanti!)
  1. 500 gr. di petti di pollo
  2. 30 gr. di funghi secchi
  3. 1 cipolla medio/piccola
  4. 2 spicchi d'aglio
  5. OPZIONALE: 1 dado
  6. Dragoncello
  7. Olio
  8. Sale & pepe
  9. ½ cucchiaio di farina
Istruzioni:
  1. Soffriggo nell'olio i due spicchi d'aglio
  2. Quando l'aglio inizia a colorarsi lo tolgo con una forchetta e aggiungo i petti di pollo
  3. A fuoco vivo gli faccio prendere colore per circa 5-6 minuti
  4. Quando il pollo è scottato aggiungo la cipolla tritata finemente
  5. Nel frattempo faccio rinvenire i funghi secchi in una tazza d'acqua nel microonde
  6. Quando la cipolla inizia a essere cotta aggiungo i funghi e parte dell'acqua della tazza
  7. Opzionale: aggiungo il dado
  8. Aggiungo sale, pepe e 1 cucchiaino di dragoncello
  9. Aggiungo mezzo cucchiaio grande di farina
  10. Dopo aver portato ad ebollizione lascio cuocere a fuoco basso (se necessario aggiungo altra acqua proveniente dalla tazza con i funghi)
A questo punto ho spostato i piselli nel fuoco più basso e la carne nel fuoco intermedio...
Finalmente ho iniziato a preparare il primo!

Pizzoccheri (*3) con funghi e pancetta
Ingredienti per 2 persone (molto abbondanti! Oggi ci abbiamo mangiato in tre ed è avanzata...)
  1. 250 gr. di pizzoccheri
  2. Pancetta (*4)
  3. 150 gr. di funghi coltivati
  4. 1 cipolla media
  5. Un minibrik di panna montata da cucina (20 cl.)
  6. 1 spicchio d'aglio
  7. Olio
  8. Sale & pepe
  9. Dragoncello e maggiorana (*5)
  10. OPZIONALE: 1 dado ai funghi
Istruzioni:
  1. In un'ampia padella faccio soffriggere l'aglio nell'olio
  2. Aggiungo la cipolla tritata
  3. Contemporaneamente ho “sgrassato” a parte la pancetta (vedi sopra e nota *2)
  4. Quando la cipolla ha preso colore aggiungo i funghi (i miei erano già tagliati a fette). Se ci fossero fette molto grandi dividerle ulteriormente: tenere presente che, durante la cottura, i funghi si ritirano
  5. Dopo aver amalgamato bene cipolla e funghi aggiungo la pancetta
  6. OPZIONALE: Aggiungo il dado ai funghi dopo averlo sbriciolato in un po' d'acqua
  7. Aggiungo sale, pepe e dragoncello
  8. Dopo aver lasciato amalgamare per qualche minuto aggiungo la panna e la maggiorana
  9. Lascio cuocere a fuoco basso fino a far evaporare il liquido in eccesso
  10. Nel frattempo ho fatto cuocere i pizzoccheri in acqua salata per il tempo indicato sulla confezione (12-15 minuti)
  11. Quando la pasta è cotta la scolo e la faccio saltare nella padella con il preparato
Alle 13:00 abbiamo iniziato a mangiare!

Nota (*1): Per tagliare la cipolla a fette sottili uso uno speciale aggeggio che ho comprato tempo fa (magari ci scriverò un post perché ha una storia interessante). L'idea di fare la cipolla a fette è che in questa maniera diventerà filamentosa a cottura ultimata. Se non avete la possibilità di fare le fette uniformemente sottili allora è meglio se la tritate normalmente.
Nota (*2): Fino a poco tempo fa usavo un padellino e poi, armato di cucchiaino, ne eliminavo il grasso liquefatto. Ultimamente però mi trovo benissimo a usare per lo stesso scopo il forno a microonde: ho una scatolina (di plastica per alimenti comprata a MediaMondo) dove chiudo la pancetta che poi metto nel forno, sopra un piatto nel caso dovesse gocciolare, alla massima potenza per circa 1 minuto. Poi scolo e ripeto l'operazione in funzione di quanto voglio rendere magra la pancetta. Per i piselli non troppo.
Nota (*3): Io ho comprato questa pasta tradizionale della Valtellina in offerta alla Lindl ma non vedo controindicazioni a usare al suo posto delle normali farfalle.
Nota (*4): Della pancetta non indico la quantità: io ne uso una confezione di quella già pronta a pezzetti piuttosto grande (da 200 gr.). Comunque dipende dal gusto personale...
Nota (*5): In genere adopero il dragoncello per aromatizzare i funghi e la maggiorana con la panna: in questo caso uso entrambi!

2 commenti:

  1. Ma il dragoncello dove lo trovi di questa stagione? Hai una serra per coltivarlo?

    RispondiElimina
  2. Ciao Brigitte,
    Semplicemente uso quello secco che si trova al reparto spezie del supermercato...
    Immagino che fresco sia meglio ma non l'ho mai provato...

    RispondiElimina